Translate

giovedì 12 aprile 2018

"DOVE CADONO LE EMOZIONI" di Maria Capasso



In uscita oggi per la collana "Un cuore per capello" il nuovo libro di Maria Capasso. "Dove cadono le emozioni" è una raccolta di poesie o, come suggerito dal titolo, di emozioni.


Autore: Maria Capasso
Casa editrice: Un cuore per capello
Disponibile in ebook a € 0,99
 a breve anche in formato cartaceo

Pagina autoreMaria Capasso  

Poesie. Questa raccolta di poesie è nata per raccogliere le emozioni.
Spesso sono quelle del presente e ci fanno sorridere.
Spesso sono quelle del passato e ci intristiscono per ciò che non c’è più. 




BIOGRAFIA:

Mi chiamo Maria, sono nata a Napoli, e vivo in provincia. Classe 1992.
Fin da piccola ho coltivato la passione per la lettura. Tutto ebbe inizio a nove anni con La fabbrica di cioccolato. Un buon inizio, no? Crescendo ho coltivato passioni come la scrittura e approfondimenti su diverse tipologie di letteratura e biografie sui miei scrittori preferiti. Leggere e scrivere per me è necessario come la colazione al mattino: indispensabile! Nutro una forte passione per il cinema e la musica (soprattutto per le colonne sonore). Ho frequentato l’Istituto di Scienze Umane, ma da sempre ho cercato un distacco dalla realtà. 
Ho collaborato col blog Leggere a colori scrivendo racconti brevi e recensendo libri. 
Ho pubblicato con Les Flâneurs Edizioni Nulla si dissolve (solo e-book).
Per le Edizioni Pink Un giorno di primavera (solo e-book).
Due racconti con Historica Edizioni Ricordo autunnale e Lettera a mia figlia. 
Scrivo per un sito web Logokrisia tematiche femminili. 
Ho collaborato con la rivista scientifica Espressivamente di Perugia scrivendo racconti e recensendo saggi. 
Ho un blog L’Angolo delle parole e un profilo facebook L’Angolo delle parole che seguo in base agli impegni, dove promuovo e recensisco autori emergenti e non. Recensisco anche per il Pink Magazine.
Sono risultata finalista al premio Circolo Culturale - Giovanni Brassotti Ziello e sono stata scelta come membro di giuria alla nuova edizione del concorso. 
Amo i musei e le città nostalgiche che profumano di pioggia. Segni particolari: sono perdutamente innamorata di John Keats.




DICE L’AUTRICE:

La definisco una una raccolta di emozioni, non di poesie, perché poesia è termine così GRANDE che ho paura solo a scriverlo. Le ho scritte in momenti in cui la luce svaniva e momenti in cui riappariva.





Sei la pienezza del mio sguardo.

Il profumo della mia pelle.

La carezza di un risveglio

La delicatezza di un pomeriggio di primavera




1 commento: