Translate

martedì 18 dicembre 2018

RECENSIONE "L'INTRUSO. E ALTRI RACCONTI..." di Sergio Bertoni



Alessia Toscano ha letto per noi "L'intruso. E altri racconti, alcuni tratti da Tra realtà e mistero" di Sergio Bertoni 






Autore: Sergio Bertoni

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 9,50






TRAMA:

Perché “l’intruso”? Perché ancora oggi vi sono alcuni genitori che non provano alcun affetto, né alcuna responsabilità per le creature che mettono al mondo. Purtroppo la cronaca ci narra anche di madri snaturate che arrivano al punto di sopprimere, o di gettare in qualche cassonetto, il frutto del loro ventre. Oltre a questo filo narrante, questo romanzo vuole raccontare, ai più giovani, i disagi e la sofferenza in cui noi tutti siamo stati costretti a vivere, o a cercare di sopravvivere, durante gli orrori della seconda guerra mondiale. La narrazione si snoda su più livelli e affronta temi diversi, sia sociali sia sociologici. Comprende numerose persone realmente esistite e poche altre di fantasia. É sempre difficile, talvolta impossibile, tracciare una netta linea di demarcazione tra la storia e la fiction. Tutti, o quasi, gli episodi narrati sono realmente accaduti mentre sia la vita, sia la storia d’amore del personaggio principale (la voce narrante), sono un espediente letterario per consentire di descrivere, senza stancare il lettore e senza appesantire il testo, le traversie e le sofferenze di un periodo della nostra storia che si spera non debba mai più ripetersi. 





“L’intruso e altri racconti” di Sergio Bertone è un’opera, sì, di fantasia, ma che si intreccia con la realtà. 

Nel racconto principale troviamo le storie di due coppie che vengono narrate dal protagonista a capitoli alternati. Nel presente conosciamo lui, l’intruso, e la sua compagna, alla quale parla delle vicissitudini dei suoi genitori all’epoca della seconda guerra mondiale. Quindi, la narrazione è effettuata su più livelli: presente in prima persona, passato in terza persona, col punto di vista di un bambino, che ovviamente non capisce le brutture che lo circondano. La storia d’amore del protagonista nel presente, in realtà, è un contorno per alleggerire il quadro che l’autore ci fornisce di un’epoca dalla storia cruda e difficile, una testimonianza del nostro passato. Nonostante il loro amore fosse “solo” un contorno, o pretesto che dir si voglia, mi ha colpito, perché è come se l’incontro delle loro due anime avesse riscattato le sofferenze passate del protagonista che si è sempre sentito un “intruso”, soprattutto per i suoi genitori. 
Gli altri racconti si leggono veloci, ma non sono mai fini a loro stessi, fanno riflettere su vicende più disparate, dall’esoterismo, al campo onirico, dalla storia, alla tecnologia e alla religione… tra attualità e pura fantascienza. 
Lo stile è pulito e scorrevole, l’ho trovato, a volte, un po’ d’altri tempi: credo che, visti gli argomenti trattati, sia stata la scelta migliore per donare profondità alle vicende, ai luoghi, gli spazi e i personaggi. 
È il primo suo libro che leggo, quindi magari il suo stile è proprio questo, e il lettore si trova catapultato indietro in un tempo indefinito. Si percepisce la ricerca della forma e della parola giusta da utilizzare in ogni frangente, mai volgare, piuttosto aulico: insomma una buona proprietà di linguaggio. Si capisce che l’autore non ha lasciato nulla al caso, ma si è ben documentato prima di dare fiato all’inchiostro. 
Qualche errore di distrazione, facilmente risolvibile con una attenta rilettura. 
Sono rimasta colpita dal fatto che la penna di Sergio Bertone si sia trovata a suo agio vagando tra una grande varietà di argomenti e peculiarità. Una sottile ironia, della satira e uno spirito surreale permeano le sue parole, mentre raccontano i disagi che spesso ci troviamo ad affrontare ai giorni d’oggi, o che ci sono stati negli anni passati. 
Diciamo che non è un libro da leggere per passare due orette leggere, piuttosto è una lettura impegnata, per riflettere, resa però “leggera” dal modo irriverente e disincantato dell’autore di raccontare la realtà.



IL COLORE DELLA PIOGGIA" di Aina Sensi



Buongiorno follower!
In uscita oggi "Il colore della pioggia" dell'autrice Aina Sensi, edito Delos Digital. 






Autore: Aina Sensi
Genere: LBGT Romance

Casa editrice: Delos Digital
Collana: Senza sfumature

Disponibile in ebook a € 1,99

Pagina autore: Aina Sensi






TRAMA:

Hasani era un clandestino, senzatetto, invisibile. Fino a un giorno di pioggia, quando Valerio gli ha offerto un ombrello per ripararsi.

“Io non sono ciò che ho sofferto; sono anche le mie vittorie, tutto quello a cui sono sopravvissuto.”
Hasani è un clandestino che porta sulla schiena le cicatrici del suo passato.
Nella pioggia sente il legame con l’energia di ogni cosa. Gli ombrelli, capolavori che realizza con un pizzico di magia africana, sono il modo in cui racconta l'animo della persona ai quali sono destinati.
«Io sto bene, Valerio. Smettila di preoccuparti per me.»
Ma ci sono casi in cui la pietà è solo una forma di amore. Hasani riuscirà ad accettarlo?

«Non so perché sento certe cose. Non lo voglio, ma…»
«Ma non puoi combatterlo. E non puoi curarlo; puoi solo accettarlo.»  
Valerio non è ancora rassegnato a essere un ragazzo anomalo, ma l’amicizia con un un “invisibile” gli apre gli occhi. Affascinato dal modo in cui Hasani incarna talento e combattività, inizia a chiedersi se la normalità non sia solo un insieme di molti diversi.
Con la sua dolcezza, Valerio proverà a insinuarsi, uno strato alla volta, sotto alla corazza fiera del giovane dalla pelle color caffè. Una richiesta di accettazione che non potrà essere ignorata.




BIOGRAFIA:

Aina Sensi scrive di un arcobaleno di sensazioni, dal rosa, al porpora, al nero, con l’intento di esplorare e condividere quelle esperienze, desideri, traumi che le scatenano un brivido dentro; sensazioni che la rappresentano, perché anche se ambientate in mondi fantastici o mitologici, non si può scrivere di qualcosa che non si è mai provato.
Aina non è altro che la sintesi di quelle briciole di amore, dolore, frustrazione, desiderio, disseminate in ogni storia; ogni racconto è autobiografico nelle emozioni che trasmette.
Ha scritto per Delos Digital anche i racconti “L’ultima Primavera di Kore” e “Le Notti di Kore”, sull’affascinante mondo delle Amazzoni.






DICE L’AUTRICE:

Questo racconto è un piccolo miracolo. È nato per caso, volendo descrivere quel misto di sensazioni tra il disagio e la lusinga che si prova quando uno sconosciuto fa un gesto gentile nei nostri confronti, ci offre un riparo, un ombrello, un pacco di biscotti da uno scaffale alto. Da quel bocciolo è nata l’idea del venditore ambulante che porta in sé quel pizzico di magia a metà tra il fantastico e l’animismo che fa parte delle sue radici culturali.
Il fatto che ne sia uscito un racconto LGBT è una pura casualità, dato che inizialmente volevo giocare sull’ambiguità di Valerio. Ma da subito questo ragazzo ha acquisito una personalità e dei desideri tutti suoi.
La storia tra i due ragazzi è risultata più romantica di quanto sperassi, e ne è scaturito un racconto dolce che inizialmente non volevo neppure sporcare con la carnalità, ma che alla resa dei conti ho trovato più completo, con l’aggiunta dei momenti sensuali che le amiche lettrici continuavano a sollecitarmi.
La storia tra un migrante e uno studente italiano, omosessuali per di più, è forse fuori moda rispetto al sentire di questo periodo storico. Ma è proprio questo il motivo per cui ho voluto dar voce a Valerio e Hasani e, attraverso loro, a tutti coloro che si identificano con la varietà dei colori di una “normalità” che non esiste.




BREVE ESTRATTO:

― Tu sai cosa sono ― sussurrò.
― Sei un combattente.
Hasani inspirò l’odore della sua bocca, a corto di aria.
― Sono un senzatetto. Senza denaro, senza patria, senza identità. 
Valerio negò, sfregando sulla sua fronte, in un attrito delicato e intimo. 
― Tu sei le tele di nylon esposte questa notte e sei molto altro, che vorrei scoprire. 






lunedì 17 dicembre 2018

RECENSIONE "FENOMENI. IL LAMENTO DELLE TENEBRE"




Buon pomeriggio amici lettori!
Sergio Bertoni ha letto "Fenomeni. Il lamento delle tenebre", una raccolta di tredici racconti, edita Progetto Parole.






Autori: Autori Vari

Casa editrice: Progetto Parole

Disponibile in ebook a € 3,99
e in formato cartaceo a € 15,00

Editing e prefazione a cura di Luciano Dal Pont 






TRAMA

Tredici autori di notevole talento per tredici racconti uniti da un unico filo conduttore: la paura intrisa di follia e di fenomeni soprannaturali. Ma la paura non è la sola pulsione in grado di inquietare e talvolta sconvolgere l’animo umano. Si va da un desiderio di affermazione e di rivalsa capace di condurre alla follia (reale o apparente?) raccontata da Emanuel d’Avalos in L’ombra della strega, alla spietata sete di vendetta che caratterizza Sepoltura, di Luciano Dal Pont, dalla frustrazione creativa dei metaforici Criceti di Emily Hunter al terribile equivoco destinato a sconvolgere le vite dei protagonisti di Apatia mortale, di A.S. Twinblack, dal vortice di incubo e realtà narrato in Loop, di Lara Esse, alla terribile avventura di un uomo e una donna in una misteriosa villa in L’orrenda bellezza, di Roberto Ricci. E ancora, dal surreale incontro tra un giovane e un anziano dotato di strani poteri in Angeli, di Paolo Passerini, all’oscura e intricata vicenda di La tredicesima strega, di Sharon Morgan Minto. Troviamo poi la metafora onirica che si dipana in L’uomo dentro la gabbia rosa, di Francis Andrea Sperelli, e di seguito la sulfurea storia di possessione demoniaca raccontata da Floriana Naso in Il triangolo di Judith. Una bella favola triste e dolce è invece Fiori rossi, di Camilla Athena Restelli. Ma torniamo poi al desiderio di vendetta condito da una buona dose di sadismo di Il gioco della bottiglia, di Giuseppe Balsamo, per finire con la chimera dell’immortalità diluita tra le righe di La sottrazione del tempo, di Roberto Masini. Ma dentro tutte queste vicende, sebbene molto diverse tra loro, il lamento delle tenebre striscia con macabra voluttà lungo il sentiero della follia e vi trascinerà fino in fondo al baratro del male assoluto. Quando quel lamento diventerà un urlo straziante, l’ultima speranza soccomberà alla tenebra senza fine e l'ombra si tingerà d'oscuro... 



 L'OMBRA DELLA STREGA Emanuel d’Avalos 
 SEPOLTURA Luciano Dal Pont 
 CRICETI Emily Hunter 
APATIA MORTALE A.S. Twinblack 
 LOOP Lara Esse 
 L'ORRENDA BELLEZZA Roberto Ricci 
ANGELI Paolo Passerini 
 LA TREDICESIMA STREGA Sharon Morgan Minto 
 L'UOMO DENTRO LA GABBIA ROSA Francis Andrea Sperelli 
 IL TRIANGOLO DI JUDITH Floriana Naso 
FIORI ROSSI Camilla Athena Rastelli 
 IL GIOCO DELLA BOTTIGLIA Giuseppe Balsamo 
 LA SOTTRAZIONE DEL TEMPO Roberto Masini 





Questa antologia è composta da 13 racconti, di genere prevalentemente “horror”, scritti da 13 autori diversi. Recensire una antologia non è cosa facile, forse l’azione migliore è dare un giudizio complessivo e farlo seguire da una breve analisi dei singoli racconti.

Se siete lettori attratti da racconti intrisi di follia e di paura, con un pizzico di paranormale, allora questo volume potrebbe fare per voi. Nel suo complesso la qualità è sufficientemente buona, sempre che si sia disposti ad accettare moduli e stili narrativi diversi e non sempre di facile comprensione.
1) L’ombra della strega di E. d’Avalos. Spiace che proprio lo scritto di un autore, noto per diversi lavori di successo, sia un racconto nel quale ho individuato alcune criticità. Poco chiaro l’inizio, dove la figura del protagonista, a mio avviso, avrebbe dovuto essere meglio caratterizzata nelle sue funzioni e nei suoi compiti. Interessante il tema surreale e paranormale del racconto, e, non volendo “spoilerare”, mi limito a evidenziare alcune illogicità nel finale.
2) Sepoltura di L. Dal Pont. Molto interessante la trama. Un racconto ben scritto che, per certi aspetti, ricorda alcune delle ambientazioni di Edgar Allan Poe.
3) Criceti di Emily Hunter. Un racconto ossessivo/compulsivo probabilmente di facile comprensione per i lettori più giovani e smaliziati, ma del quale, probabilmente per mia incapacità, non sono riuscito ad afferrare il significato.
4) Apatia mortale di A. S. Twinblack. Un buon racconto, molto ben sviluppato, con un finale del tutto inaspettato. Qualche minuscolo refuso che non incide sulla qualità della narrazione.
5) Loop di Lara Esse. Femminicidio e incubi onirici in un interessante racconto che si riavvolge a spirale su se stesso. Molto buono.
6) L’orrenda bellezza di R. Ricci. Una storia che inizia tranquilla e serena, strutturandosi via via in un crescendo di orrore. Fantastico e interessante.
7) Angeli di P. Passerini. Discreta narrazione dai contorni esoterici.
8) La tredicesima strega di S. M. Minto.
Un racconto fantasy-esoterico, scritto molto bene e molto interessante. Da non perdere. Un paio di errori di battitura da correggere.
9) L’uomo dentro la gabbia rosa di F. A. Sperelli. Un incubo onirico che sconvolge la realtà. Ottimo racconto.
10) Il triangolo di Judith di Floriana Naso. Un assalto demoniaco a una bimba, destinato a ripetersi nel tempo. Buono.
11) Fiori rossi di Camilla Athena Restelli. Il racconto riprende, riportando avvenimenti recenti, antiche leggende celtiche. Interessante il ritorno alle famiglie, dei partigiani uccisi in guerra, che avviene durante la notte dei morti. Bello e poetico.
12) Il gioco della bottiglia di Giuseppe Balsamo. Interessante e ben scritto. La vicenda ci conduce all’interno della mente malata di un omicida seriale. Ottima esposizione delle turbe emotive di un personaggio anaffettivo.
13) La sottrazione del tempo di Roberto Masini. Racconto molto accurato e fantastico. Non è possibile fornire altri elementi perché potrebbero rivelare il nucleo della vicenda, che si rifà ad antiche leggende medievali. Ottimo. 



"INTO THE DREAM" di Alycia Berger



Buongiorno follower, buon lunedì!

Iniziamo la settimana con la segnalazione a "Into The Dream" il nuovo libro di Alycia Berger, un romance drammatico/urban fantasy che tratta varie tematiche: maltrattamento degli animali negli acquari, il problema degli oceani, prostituzione ed eutanasia. Una storia molto delicata dove il drammatico viene bilanciato da leggende e dall'elemento fantasy e qualche scena divertente a opera di un personaggio secondario piuttosto particolare. 






Autore: Alycia Berger
Genere: Contemporary Romance - Urban fantasy  

Disponibile in ebook a €1,49
a breve anche in formato cartaceo 

Pagina autore: Alycia Berger Autrice 





TRAMA: 

Newport, Oregon, 1998

La vita di Chase Runner, guida turistica presso l'Oregon Coast Aquarium, viene irrimediabilmente capovolta quando in un tragico incidente stradale la sua ex moglie perde la vita e sua figlia diventa cieca. 
Decisivo si rivelerà l'incontro con un'orca dai comportamenti tutt'altro che ordinari e una sirena giunta sulla Terra per riprendersi ciò che le è stato sottratto. Tuttavia, Isabelle non è una semplice sirena, e la verità che lei cerca di nascondere porterà entrambi a una scelta.

Un'intensa e struggente storia d'amore sospesa tra la vita e la morte, tra un'insidiosa realtà fatta di complotti e una fantasia alimentata da leggende e creature bizzarre.

Ogni storia ha qualcosa da raccontare, Into the Dream parla di un amore che nasce dalle profondità del mare per infrangersi contro le scogliere di Newport, dove un faro sarà il custode della sua magia.
Del suo sacrificio, del suo miracolo. 






BIOGRAFIA: 

Alycia Berger vive a Milano e ha 25 anni. Amante folla lettura, scrittura, disegno e videogiochi, Alycia si impegna attraverso i suoi libri a trasmettere messaggi di speranza affrontando i temi poi disparati che riguardano la realtà di oggi, senza scordare di far ridere e sognare. 

"Vicino a te ritorno ad Amare" è il suo esordio, pubblicato prima in self nel 2016 e poi nel 2017 con la casa editrice Lettere Animate, nonché vincitore di un concorso internazionale svoltosi a Milano. Pubblicherà con la Butterfly Edizioni un altro libro nel 2019.




DICE L’AUTRICE: 

Into the Dream è ispirato alla fiaba de La Sirenetta. Vengono inoltre citati altri titoli di cartoni animati come Pinocchio, Anastasia e L'incantesimo del Lago.
Per leggere Into the Dream bisogna credere nella magia delle favole.
L'Oregon Coast Aquarium a Newport esiste veramente, è uno degli acquari più belli e incantevoli del mondo. Si può persino dormire e sposarsi circondati dai pesci. Esiste inoltre il Garden Underwater, un altro acquario che all'esterno mette in mostra un polpo d'esposizione che sembra vero. Ovviamente i fatti e i personaggi sono frutto di fantasia dell'autrice.
Ci sono molte curiosità di creature acquatiche, tra queste una lumaca marina che ha il corpo che somiglia a una foglia.
L'autrice, per via dei temi trattati, ha trovato molta difficoltà a immedesimarsi nei personaggi. Paradossalmente, non ne ha incontrata nemmeno una tutte le volte che ha dovuto vestire i panni di un polpo parlante. In un'altra vita, probabilmente, deve essere stata un mollusco.








BREVE ESTRATTO:
  
«Allora è questo che devi dirmi, Isa. Tu che cosa desideri realmente, al di là delle tue paure?»
«Il mio desiderio?» ripeté lei.
Alle ultime sillabe la sua voce si fece flebile e mozzata, come se una mano invisibile si fosse insinuata avida in gola per afferrarle le corde vocali e stringerle in una morsa, impedendole di aggiungere dell'altro. O forse era semplicemente la risposta che, intrisa di speranze e desideri, non aveva fatto i conti con una verità amara, tortuosa, da lei stessa mal concepita, e che ora si trovava incatenata all'interno di un tunnel esattamente nel punto dove esso stava terminando. Proprio come lei, che vagava ormai da tempo prigioniera di un corpo del tutto scollegato dalla sua anima lungo la sottile linea di confine tra la realtà e l'eterno, senza riuscire a oltrepassarla.
Trasse un lungo respiro, stando ben attenta a non incrociare lo sguardo indagatore di Chase, quest'ultimo in silenzio. Gli sorrise velatamente.
«E se non mi ricordassi più di te al mio risveglio?»
In risposta ricevette una dolce carezza sulla guancia.
«Ricominceremo dalle presentazioni, così potremo innamorarci di nuovo.»






domenica 16 dicembre 2018

RECENSIONE "OGNI SINGOLO BATTITO" di Abbye J. Leen


Flavia Fanelia ha letto "Ogni singolo battito", l'ultima pubblicazione dell'autrice Abbye J. Leen 








Autore: Abbye J. Leen
Genere: New Adult

Disponibile in ebook a € 0,99

Pagina autoreAbbye J. Leen 





TRAMA:

In una piccola cittadina di Los Angeles i tre inseparabili Ellie, Noah e Nolan crescono tra gli alti e i bassi delle proprie famiglie. Inseparabili sin dalla giovane età i ragazzi non riescono a fare a meno L'uno dell’altra. Noah e Nolan però sono impiegati nel tenere tutti gli altri ragazzi lontani da Ellie. Pur essendosi ripromessi di non pensare a lei come donna non riescono a farne a meno, fin quando uno di loro non deciderà di rompere quella promessa fatta molti anni prima, perché il cuore si sa, non chiede il permesso. Non ci vorrà molto per ritrovare i giusti equilibri perché niente è più importante della loro amicizia. Strani avvenimenti però metteranno all'erta i ragazzi che si troveranno a combattere contro un nemico che non avrebbero mai potuto immaginare.  





La storia di un amore nato da una bella amicizia che dura da sempre. Noah ed Ellie si conoscono da che hanno memoria, insieme a Nolan formano un trio di amici inseparabili. Uniti nelle disgrazie e nelle piccole gioie, crescono l'uno accanto all'altra fino a quando un bacio non spezza gli equilibri. Una storia d'amore in cui un mistero depositerà, almeno in parte, la lettura; una coppia che crescerà e sbaglierà, che si lascerà e riprenderà fino all'epilogo felice.
La storia d'amore è abbastanza coinvolgente, i sentimenti di Noah ed Ellie ben delineati e anche i loro litigi e le scene d'amore sono ben dosati, seppur queste ultime, a un certo punto, per me iniziano a essere un po' tutte uguali.
Un appunto va alla scrittura... Ci sono diversi errori e non parlo tanto di refusi, ma di ripetizioni e di cornici di dialoghi che spezzano un po' il botta e risposta e, in certi pezzi, è un continuo susseguirsi di “domanda” e “dice” quando ci sono altri verbi per esprimere il concetto.
La storia è molto carina, ma un editing più approfondito, a mio avviso, migliorerebbe l'opera. Consigliato.


RECENSIONE "UNA TELA ROSSA" di Emanuele Somma



Buongiorno follower, buona domenica!
In uscita oggi "Una tela rossa - L'amore non è mai una coincidenza" il nuovo romanzo dell'autore Emanuele Somma.
Franca Poli ha avuto il piacere di leggerlo in anteprima per noi 😊







Autore: Emanuele Somma
Genere: Romance con alcuni cenni storici

Disponibile in ebook a € 1,76

Pagina autore: Lo scrittore di Miami
Blog autore: Lo scrittore di Miami






TRAMA:


È possibile che un semplice quadro sia in grado di rivelare le invisibili tele della ragnatela dell'amore?

Quattro coppie molto diverse e senza nessun legame apparente tra loro, a parte una tela rossa...
In questo percorso a ritroso attraverso le vite dei personaggi a cui la tela è appartenuta -e che conduce fino alle origini del dipinto- ci verrà svelato forse anche molto di più su noi stessi, gli altri, e...l'amore.
Perché l'amore non è mai una coincidenza. 



BIOGRAFIA: 

Nel corso degli anni, a più riprese e dopo aver superato a fatica una naturale avversione anche grazie all’aiuto della mia amica e talent scout Giulia, ho partecipato a diversi premi letterari tra cui:

“I racconti di Energheia” (2003) col racconto “Sfacchinate dell’anima” risultato finalista.
Il premio di poesia “Emma Piantanida” (2004) ancora come finalista.
La poesia “Morning before the hurricane Frances ” è stata inserita nel 2005 in un concorso
indetto dalla Florida per non american-speakers. Successivamente la stessa poesia è stata selezionata nel 2006 per la finale del concorso di International Library of Poetry, come
pure “First” nel 2007, guadagnandosi nel mese di dicembre The Editor’s choice award.
La raccolta di poesie “Poesie scritte prima di bruciare la città“ è arrivata tra le dieci sillogi
in finale nel concorso nazionale “Elsa Morante” 2006.
Lo stesso anno la silloge viene pubblicata in versione e-book da Kappaeventi.com dopo aver
vinto il Premio Interrete 2006 di poesia.
Nel 2006 il racconto “Email me…” è finalista del concorso “Sex-a-porter”.
Nel 2008 la poesia “Delirio equatoriale” vince il primo premio di poesia
“Città di Castrovillari IV edizione” indetto dall’Accademia delle Arti.
Nel 2009, sono stato finalista del premio “Surrentinum” indetto dal Gazzettino del Tirreno .
Nell’anno 2013 ho ottenuto la menzione d’onore per poesie del premio Tindari-Patti,
dopo una pausa di alcuni anni dai premi letterari.
Nel maggio del 2014 la raccolta di poesie “Tonno in scatola e follia” è finalista del premio
“Scriviamo Insieme” IV edizione, e successivamente la selezione di poesie scritte in inglese:
“Love is a sick butterfly” riceve la Menzione d’Onore al premio “Montefiore” 2014.
Una poesia scritta in inglese “Golden Ratio” nello stesso 2014 ha ricevuto la menzione d’onore
al premio “Poesia da tutti i cieli” I’edizione.
Nel 2015 ho ottenuto la menzione di merito nel premio “Caffè delle Arti” nella sezione racconti
e il Diploma di merito nel concorso “Alberoandronico” con una raccolta di sette poesie.




DICE L’AUTORE:

La tela che ha ispirato questo romanzo è realmente esistita. Era appesa sopra il letto della ragazza più bella che abbia mai incontrato a Miami. Per anni sono state entrambe mie, ma quest’anno - durante un trasloco - mi sono separato dalla tela, che ha così dato vita a questa storia vissuta attraverso quattro coppie.
La mia bella sirena, invece, la tengo ancora sopra al mio letto...




Questo libro è composto da quattro distinti racconti. Quattro storie d'amore diverse, vissute in epoche differenti. Anche i protagonisti sono differenti tra di loro, come età, ceto sociale, professione. 

Nel primo i protagonisti sono due giovani che si incontrano sulla spiaggia in una giornata di pioggia. Tra di loro scocca subito il colpo di fulmine.
Nel secondo troviamo una coppia di anziani ormai in pensione che, per dare una svolta alla loro vita e al loro rapporto, decidono di aprire un negozio vintage in Florida.
Il terzo ci parla di due amanti, di continui viaggi da parte di lei per raggiungere il suo uomo.
Il quarto racconto ci riporta indietro nel tempo. Siamo nel periodo che va dalla Belle Époque all'inizio della seconda guerra mondiale. Il protagonista è un giovane e squattrinato pittore a cui viene commissionato di ritrarre la figlia di un ricco Barone inglese. E' proprio questo ultimo episodio che ci permette di capire il filo che lega tra di loro questi racconti. Perché il giovane Liam, così si chiama l'artista, non si limita a ritrarre la giovane donna, ma se ne innamora, anche se sa che non potrà mai esserci nulla tra di loro, in quanto lei è prossima al matrimonio. Per questo, oltre al quadro ufficiale, ne dipinge un altro che vuole essere il suo regalo di nozze. Sarà appunto questo quadro ciò che hanno in comune le quattro coppie di protagonisti. Una tela rossa che raffigura due rose scarlatte.
Mi è piaciuto questo libro. Scritto bene, si legge velocemente. I personaggi sono descritti in modo accurato, così come i luoghi dove sono ambientati i vari racconti. Li ho apprezzati tutti e quattro ma il mio preferito è il quarto. 
Consiglio questo libro e faccio i miei complimenti a Emanuele Somma.







BREVI ESTRATTI: 

Ora lui la chiamava. Le forniva un'ora, un luogo.E lei andava all'aeroporto, da lui. Ancora in viaggio. Non era cambiato nulla nella vita randagia di Leah. Prima faceva l'autostop. Ora invece “l'aerostop”. Ma il capitano era sempre lo stesso.Le mani sulla consolle erano sempre le stesse.E la voce che dava gli ordini, solo una. La sua.


«Per molti, la maggior parte, l’amore vuol dire incontrare una persona nuova e sconosciuta,e poi invecchiare assieme conoscendola…Ma forse, il vero amore è invece incontrarequella persona che senti di aver conosciuto da sempre, e diventare poi di nuovo bambini insieme» disse Liam, guardando sempre fisso nella tela per evitare il contatto dei suoi occhi, verdi come la clorofilla.


Katherine riaprì subito i suoi occhi, ridestandosi quasi di soprassalto da un sogno profondo in cui sentiva di aver commesso qualcosa di bello, ma irrimediabile.
«Sei folle?» gli disse con occhi spalancati.
«Folle, e innamorato. Solo un folle innamorato può afferrare le redini dell’amore senza essere sbalzato all’inferno»disse Liam, quasi senza più fiato.
Katherine fece una lunga pausa per riprendersi ma non ci riuscì del tutto. Poi disse senza guardarlo: «L'ho notato. Ho notato che l'amore sembra farci bene negli stessi posti dove ci fa anche male...».       



sabato 15 dicembre 2018

"L'ISPETTORE D'AMATO 26 LUGLIO 1968" di Adelaide Camillo



Presentazione del libro "L'ispettore D'Amato 26 Luglio 1968" di Adelaide Camillo, edito PAV Edizioni. L'autrice vi aspetta oggi, alle 17:00, presso la sala della chiesa Madonna di Campegna a Napoli.






Autore: Adelaide Camillo

Casa editrice: PAV Edizioni
Genere: Narrativa

Disponibile in formato cartaceo a € 12,00
A breve anche in ebook





TRAMA:

Il 26 Luglio era un giorno speciale a Napoli. La festa di Sant’Anna, a Ischia, vedeva il massimo dello splendore nella festa patronale con i famosissimi fuochi d’artificio. Elisa, bellissima bimba di sette anni in vacanza a Napoli, doveva andare a vederli con la sua famiglia, ma quel giorno sparì portando i suoi genitori nell’angoscia più profonda. L’ispettore D’Amato, aiutato da Stefano suo migliore amico nonché collega da sempre, iniziò a indagare. Si troveranno proiettati in una tragedia familiare, avvenuta cinquant’anni prima, che a distanza di anni ancora non aveva trovato giustizia, ma che portava con sé un piano folle e perverso che ancora urlava vendetta. Sembrava la sparizione improvvisa di una bimba, ma era solo l’inizio… Era solo il primo passo verso un incubo senza fine.




BIOGRAFIA:

Adelaide Camillo è nata a Napoli il 14/02/1972. Felicemente sposata, ha trascorso gli anni della sua vita lavorando come assistente familiare, specializzandosi in assistenza invalidi e anziani senza però trascurare alcune sue passioni come quella della scrittura scoprendo una certa predilezione per i gialli.






RECENSIONE "LA TENTAZIONE DELLA PRINCIPESSA" di Annie West



Franca Poli ha letto "La tentazione della principessa" secondo e ultimo volume della serie "Seduzione reale" dell'autrice Annie West, edito Harmony




Autore: Annie West
Serie: Seduzione reale Vol.2

Casa editrice: Harmony
Collana: Collezione Dicembre 2018

Disponibile in formato cartaceo a € 3,50
A breve anche in ebook

Pagina autoreAnnie West Author





TRAMA:

La notizia di un tragico incidente sconvolge per sempre la vita della principessa Amelie, che per sottrarsi all'invadenza della stampa cerca la protezione dell'unico uomo in grado di aiutarla...
Lambis Evangelos desidera Amelie da tutta la vita, ma si è sempre rifiutato di macchiare la sua innocente bellezza con le colpe del proprio passato. Per anni ha tenuto sotto controllo quel desiderio, ma quando Amelie si presenta alla sua porta capisce di essere perduto.
Lì, nella riservata isola greca che li protegge dal resto del mondo, Lambis e Amelie non hanno altra scelta che cogliere il frutto di quella tentazione proibita. 


Secondo e ultimo volume della mini serie “Seduzione Reale” di Annie West. 
È auto-conclusivo e si può leggere da solo, chi però ha letto il precedente riuscirà a capire meglio l'evolversi della situazione. In questo secondo libro, infatti, l'autrice ci parla della principessa Amelie che avevamo già conosciuto in precedenza. 

Resistere alla tentazione potrebbe essere impossibile! 

La principessa Amelie si sta riprendendo dal dolore per la morte, avvenuta in un incidente nautico, di suo fratello Michel, re di St. Galla, e della moglie Irina. Deve anche prendersi cura di suo nipote, Sebastien, l'unico figlio del fratello ed erede al trono. Il bambino, che ha quattro anni, ha interiorizzato il dolore e, dalla morte dei genitori, non ha più pronunciato una parola. Inoltre Amelie lo deve tenere al sicuro sia dai paparazzi che dagli intrighi di corte, in particolare dal Primo Ministro, così decide di andare dall'unica persona in grado di aiutarli: Il padrino di suo nipote, l'uomo che desidera dal giorno in cui la cognata glielo ha presentato. 
Lambis Evangelos non è entusiasta di vedere Amelie. Per anni ha tentato di seppellire il profondo desiderio che ha di lei e non vuole che la sua vicinanza indebolisca le sue difese. Non può però voltare le spalle al suo figlioccio. Spera solo che non subiranno le conseguenze riponendo la loro fiducia nella persona sbagliata. 
“La tentazione della Principessa” è una storia d'amore commovente sulle seconde possibilità e sui dolori del passato. L'autrice ha dato vita a un personaggio torturato emotivamente, Lambis, che, sono sicura, le lettrici adoreranno, come è successo a me. Titolare di una società che si occupa di sicurezza personale, protegge chi lo paga, ma non è riuscito a proteggere le persone che ama… così almeno crede lui. Lo considera un fallimento e pensa di non avere il diritto di amare ancora. Anche Amelie mi è piaciuta molto. Accantona il suo dolore per aiutare il nipotino a superare il trauma della morte dei genitori. Inoltre deve pensare al suo futuro come erede al trono. 

In questo libro ci sono diverse scene che mi hanno commosso, ma una in particolare mi ha “costretto” a usare il fazzoletto. E' quella in cui il piccolo Sebastien riesce finalmente a esternare il proprio dolore e Amelie guarda Lambis che cerca di confortarlo, proprio come un padre farebbe con un figlio. 
Mi è piaciuto leggere questo romanzo, anche se la storia d'amore è stata tormentata e i due personaggi principali hanno impiegato un po' di tempo per riunirsi. Mi è anche piaciuto come il racconto mostri i diversi modi in cui le persone affrontano la perdita. Ho apprezzato parecchio l'ambientazione... la Grecia. In particolare una piccola isola di proprietà di Lambis Evangelos. 
Un altro bel romanzo scritto da questa autrice che io apprezzo molto e che, ovviamente, consiglio. 
I miei complimenti vanno anche a Maria Paola Rauzi per l’ottimo lavoro di traduzione.