domenica 29 maggio 2022

CUORE DI MAMMA: "UN UOMO IN VENDITA" di Luciano Vecchi

 


Buongiorno follower, buona domenica!
La nostra rubrica "Cuore di mamma" vede come protagonista 
"Un uomo in vendita" dell'autore Luciano Vecchi.


Autore: Luciano Vecchi

Genere: Narrativa

Disponibile in ebook a € 3,99

e in formato cartaceo a € 10,00

Contatto FacebookLuciano Vecchi



Come un fulmine a ciel sereno il protagonista del romanzo, rompendo gli indugi, si propone calamitando a sé esperienze e vicissitudini che ruotano attorno alla sua persona.

In balia ad un oppressivo senso di colpa sul come si guadagna da vivere, decide di cambiare vita ma i fatti e gli eventi che lo accompagneranno nella difficile conversione, per la precarietà e la manipolazione emotiva che ne deriva, oltre al disprezzo che prova per il mondo dissoluto che frequenta, si scontreranno inevitabilmente con l’imprevedibilità della vita stessa, dando un risvolto karmico che coinvolge non solo il protagonista, ma anche colei che irrompe prepotentemente nella sua vita.


Un uomo in vendita è un romanzo che si legge tutto d’un fiato e scorre senza inciampi. Ha una sua morale che nel leggerlo non è difficile scoprire. A distanza di anni, da quando l’ho scritto, l’ho un poco maltrattato e pure rinnegato ed è proprio per questo che oggi lo celebro con una sorta di affettuosità celata dietro il mio deciso rifiuto. Come riaccogliere un figlio che si era smarrito.
Qui di seguito un breve estratto dedicato a sua madre.

Pensava a sua madre, perduta tragicamente quando aveva sette anni: ne rammentava le lunghe chiome corvine che facevano da cornice ad un viso bello e sorridente. Nei suoi pensieri ne conservava l’espressione viva, felice, gioiosa… Dario, l’amico che lo teneva in cura, asseriva che i suoi repentini sbalzi d’umore traevano spunto da ciò che nel gergo terapeutico è meglio conosciuto come “sindrome michelangiolesca”, la quale si manifesta in forma di profonda nostalgia, specie in coloro che hanno avuto un’adolescenza inquieta e che, ad un certo punto della loro esistenza, abbiano avvertito l’esigenza di esplorarne i risvolti più salienti. Michelangelo Buonarroti, ad esempio, avendo perduto la madre in tenera età, non seppe ribellarsi all’intenso richiamo d’immortalarne il volto in un ricordo perpetuo, scolpendolo magistralmente nella Madonna de “La Pietà”. Difatti, se si osserva la celebre opera, viene spontaneo chiedersi come mai Maria, con in grembo il Cristo morente, appaia assai più giovane di quanto in realtà dovrebbe essere una madre con un figlio di trentatré anni. Nella sua personalissima disamina, Dario sottolineava altresì che la drammaticità dell’evento che aveva colpito il suo assistito gli aveva procurato un grande vuoto interiore difficile da colmare e che, presto o tardi, avrebbe potuto condurlo a una totale disistima. L’unica cura a suo giudizio possibile, era racchiusa in una breve parola che detestava molto… “amore”. Ma l’amore raramente si presenta con nome e cognome… e poi, sarebbe stato lui in grado di individuarlo, di comprenderlo, accettarlo? 


sabato 28 maggio 2022

RECENSIONE "INNAMORARSI A RICCIONE" di Federica Rubini

 

Recensione: "Innamorarsi a Riccione" dell'autrice Federica Rubini. 
A cura di Twiga Nakupenda.




Autore: Federica Rubini

Genere: Romance

Disponibile in ebook a € 2,99

A breve anche in formato cartaceo

Contatti autoreFacebook - Instagram



TRAMA:

“Mi chiamo Erika e lavoro allo stabilimento balneare di famiglia, a Riccione.
Sono fidanzata con Samuele e ho un fratello, Marco, dalla vita sentimentale movimentata: infatti durante l'estate si ritrova con due ragazze nella sua vita.
Io vi racconterò la loro storia.

«Se continui a fissarla e basta non saprà mai che sei interessato a lei»
«Abbiamo già parlato» confessò timidamente.
Augurai a mio fratello di aver puntato una ragazza diversa da quella dell’estate prima, altrimenti avrei passato un altro inverno a tirarlo su di morale. 

Acquistando questo ebook a maggio, giugno o luglio 2022, sosterrete Fondazione Cetacea. Per ogni copia venduta, un euro sarà devoluto alle tartarughe marine in difficoltà di cui Fondazione Cetacea si occupa.



È un racconto romance a scopo benefico, per ogni acquisto verrà devoluto 1 euro alla Fondazione Cetacea di Riccione.
Il racconto è un romance ambientato sulla spiaggia di Riccione e si sviluppa nei mesi estivi, così come l'autrice ha suddiviso i capitoli.
Erika e Marco sono i due fratelli protagonisti impiegati presso lo stabilimento balneare di famiglia n. 138. La novità di quell’inizio estate è l’utilizzo di un sistema innovativo per trattenere i rifiuti e garantire un tratto di mare più pulito a beneficio della collettività.
Per celebrare l’utilizzo del cosiddetto “pulitore”, il padre, Piergiorgio Marchesi, verrà anche intervistato dalla TV locale fra mille imbarazzi dovuti alla propria timidezza.
L’inizio stagione procederà con i ritmi tipici da spiaggia e i lunghi turni di lavoro per i due fratelli.
Nella vita privata, Erika convive con Samuele, il fidanzato di sempre innamorato e premuroso sempre pieno di mille attenzioni.
Marco, il timido di famiglia perderà la testa per la bionda Livia, a Riccione per una lunga vacanza. Nel frattempo, Erika trova una carcassa di tartaruga marina spiaggiata al centro della curiosità morbosa e irrispettosa dei bagnanti intenti a scattare foto ricordo. 
La stagione estiva entrerà nel vivo dei mesi di luglio e agosto fra nuovi amori, consolidamenti dei vecchi, malintesi, imprevisti e ritorni di vecchie fiamme.
Le tartarughe continueranno a spiaggiarsi ma a volte accade il miracolo di poter riuscire a salvarle e riportarle nel loro ambiente naturale.
Il racconto è breve. Narrato in prima e terza persona, il linguaggio asciutto ed essenziale. Le descrizioni appaiono sintetiche ma corrette. Il carattere dei personaggi emerge dai dialoghi. La storia d'amore di Marco e Livia e di Erika e Samuele si fonde con l’amore per il mare e la natura dell’autrice. 
Se approfondito e sviluppato potrebbe essere una traccia valida per un romanzo completo. 


"GLI OCCHI BLU DI NUNZIA" di Adelaide Camillo

 

Buongiorno follower, buon sabato!
Vi segnalo "Gli occhi blu di Nunzia" dell'autrice Adelaide Camillo, 
edito Pav Edizioni.



Autore: Adelaide Camillo
Genere: Narrativa contemporanea

Casa editrice: Pav Edizioni
Collana: Storie di vita

Disponibile in formato cartaceo a € 14,00
A breve anche in ebook

Contatti autore: Facebook - Instagram



TRAMA:

Nunzia Castellano era una giovane commercialista di Napoli, figlia di abili imprenditori, che lavorava nella florida azienda di famiglia, quando a soli 31 anni fu uccisa senza pietà da chi diceva di amarla.
Era un giorno di novembre, quando la giovane ragazza doveva trascorrere una serata di relax con le sue amiche.
Bastò poco, molto poco, affinché quel giorno rimanesse nel cuore di chi l'ama ancora... Per sempre.
Bastò che l'ex di Nunzia, dopo aver reso i suoi ultimi anni di vita un inferno, la uccidesse senza pietà.
Bastò un coltello e la rabbia di chi non voleva accettare che il suo amore tossico fosse respinto.
Un amore che inizialmente sembrava idilliaco e che invece si trasformò in qualcosa da cui non si poteva più scappare.
A Nunzia fu rubato tutto pian piano.
L'allegria, i sogni, gli affetti, la libertà, l'anima, la dignità e infine la vita.
Era il 14 novembre del 2003, un giorno come tanti.
L'ultimo.


DICE L’AUTRICE:

L'autrice inizia a pubblicare nel 2018 con la casa editrice Pav edizioni.
Poi partecipa al concorso "Ali spezzate" sempre della Pav Edizioni. Un concorso da cui nascerà un’antologia che tratta la violenza sulle donne.
Arriva seconda col racconto "Assuntina" e da quel momento le viene proposto di scrivere di vittime di violenze e femminicidio.
Nascono altri lavori e sono tutti scritti in prima persona. Lo scopo è quello di ridare voce a chi non può più parlare grazie al racconto della sua storia, grazie anche all’aiuto dei congiunti.
L'autrice in questi casi diventa solo un mezzo e lascia spazio alle vittime di femminicidio affinché il loro ricordo diventi indelebile mediante la scrittura.


BREVE ESTRATTO:

Volevo Vivere
Eccomi qui a raccontare la mia storia, cosi come si è svolta.
Senza fronzoli, senza paroloni, senza troppi giri di pensieri.
Ve la racconterò cosi con la stessa semplicità che caratterizzava il mio essere.
I miei soli 31 anni di vita vissuti intensamente, con il cuore fra le dita.
Vi descriverò la mia persona, e come mi aggrappavo alla vita. Quanto mi piaceva tutto quello che avevo intorno, e dentro me. Quanto amavo la mia famiglia, il mio lavoro, i miei amici, il mio vivere quotidiano cosi pieno di progetti, allegria, impegni, dinamicità.
Mettendovi anche a conoscenza con quanta crudeltà mi è stato tolto tutto da chi diceva di amarmi, cosi come lo amavo io.



Nata a Napoli il 14/02/1972, l'autrice ha trascorso anni sereni nella sua amata Napoli, dove ha studiato e dove ancora vive e lavora come assistente familiare.
Ha sempre coltivato la passione per la scrittura, ma non hai mai avuto il coraggio di proporre i suoi lavori a specialisti del settore, fino a quando nel 2018 ha avuto il piacere di conoscere la casa editrice Pav Edizioni con la quale ha iniziato a collaborare proponendo il suo primo lavoro: “L'ispettore D' Amato 26 luglio 1968”.
Da quel momento la sua produzione letteraria non si è più fermata. L'autrice ha indirizzato il suo interesse verso i fatti di cronaca e soprattutto verso un fenomeno ormai troppo diffuso come la violenza di genere e il femminicidio.
Pubblicando nel corso del tempo lavori come: “Finché morte ci separi”; “I volti del silenzio”; “Le anemoni, il fiore dell'abbandono”; “Semplicemente Stefania”; “Elisa… a piedi nudi nell'anima”.
Inoltre, l'autrice ha partecipato ben volentieri a diverse iniziative della casa editrice Pav Edizioni, come raccolte a tema: Le antologie Pav Edizioni.
Ancora oggi Adelaide Camillo è impegnata a scrivere e raccontare fatti veramente accaduti, affinché la sua passione per la scrittura sia un modo importante per dar voce a chi non può più parlare o rischia di essere dimenticata.
Il suo pensiero:
Il ricordo di vittime di violenza non va mai cancellato, non solo dalla memoria dei loro cari, ma anche in quella collettiva.


venerdì 27 maggio 2022

"CIAURI D'AMURI" di Christy C. e Roberta Damiano

 

Buon pomeriggio amici lettori!
In uscita oggi "Ciauru d’amuri" di Christy C. e Roberta Damiano. 




Autori: Christy C. e Roberta Damiano

Genere: Contemporary romance 

Disponibile in ebook a € 2,99

E in formato cartaceo a € 10,99

Contatti autoriChristy C. - Roberta Damiano 



TRAMA:

Azzurra stanca dei mille sotterfugi, delle attese infinite, del suo cuore sofferente, coglie l’attimo e si getta per dispetto tra le braccia di un bel siciliano.
L’aria estiva, il bel panorama, il caldo, i profumi del luogo e il romanticismo di quelle serate d’estate faranno da contorno a questa storia nata così, dall’emozione di un momento, da un’attrazione che sembra essere irresistibile...
Il siciliano riuscirà a rubare il cuore di Azzurra?

 
DICONO LE AUTRICI:

Durante la stesura di questo romanzo, una delle autrici, non vi diremo quale XD, ha passato delle splendide giornate a Isola Bella e ha fatto un incontro ravvicinato del terzo tipo con delle onde capricciose, tanto da farle venire l’idea di inserire la scena e far affogare quasi la protagonista.

 


BREVI ESTRATTI:

È la mia sorgente di vita, come il cactus saguaro che in caso di siccità sai che è l’unica fonte dove si può trovare dell’acqua al suo interno da bere.
È la mia isola felice, il posto dove vorrei poter sempre stare.

 
Mi avvicino ad ammirare il fondale ricoperto di sassi più o meno grandi e so già che mi slogherò una caviglia, ma sono troppo curiosa di andare in esplorazione dell’isola e di scoprire se è realmente così bella, tanto da averne preso il nome.
«Non ti preoccupare per me, riuscirò a non farmi troppo male.» Gli sorrido, poco convinta, facendogli l’occhiolino.
«Vieni, mia splendida Zagara, tieni stretta la mia mano.» L’afferro come fosse la mia àncora di salvezza ed effettivamente un po’ lo è. Immergo i piedi nell’acqua fresca e lentamente seguo i suoi passi che mi guidano verso la collinetta rigogliosa e di un verde intenso, incorniciata da piante tropicali e da un fascino esotico che ti lascia senza fiato.
Data l’ora e il troppo caldo ci sono poche persone che si addentrano all’interno dell’isola. Non so spiegarmi come mai, ma siamo sempre fortunati. Nei luoghi in cui andiamo come per magia non c’è mai nessuno.





Roberta Damiano nasce a Pantelleria nel 1991. Appassionata lettrice in quanto ama le sensazioni e le emozioni che trasmettono le parole. Forse è grazie a questo che da qualche anno ha scoperto il piacere della scrittura dando origine nel 2014 al romanzo fantasy La Leggenda del Lago di Kraos. Mesi dopo la pubblicazione divide il suo tempo tra la stesura di Un Amore D’AltaModa, primo volume della serie L’amore è un sogno, e gli studi per qualificarsi e successivamente specializzarsi in ambito Estetico nel 2016. Negli anni successivi pubblica Un Amore di Farfalla e Un Amore di Pasticcino, nel 2019 pubblica Il Carillon di Bharatajan, nell’agosto del 2020 pubblica L’ultima Meta e nel 2021 La Mia Meta con la Ode Edizioni, nello stesso periodo pubblica anche una novella natalizia Christmas Ciock.


Christy C. Scrivere è sempre stato il suo sogno nel cassetto ma solo nel 2018 ha trovato il coraggio di pubblicare “L’amore ancora esiste” e da lì non si è più fermata. Amante dell’amore e del cioccolato continua a sognare a occhi aperti con una barretta in mano e la penna nell’altra. La penna sì, serve perché scrive rigorosamente a mano per poi trascrivere tutto al computer. Ciò che ama di più, dopo le sue figlie, è donare un sorriso e fare sognare le sue lettrici. Nel tempo ha pubblicato Christmas Fairytale nel 2020, Tienimi con te e Christmas Dream nel 2021 e nel 2022 pubblica Black Soul con la Blueberry Edizioni.


"BAD STARS 4 - STELLE CONTRO IL BUIO" di Mâg

 

Buongiorno follower, buon venerdì!
Nuova pubblicazione: "Bad Stars 4 - Stelle contro il buio" dell'autrice Mâg, quarto volume della seria "Bad Stars".



AutoreMâg

Serie: Bad Stars Vol.4

Genere: Romance New Adult

Disponibile in ebook al prezzo lancio di € 0,99
E in formato cartaceo a € 15,70 o € 20,70

Contatti autore: Facebook - Instagram



TRAMA:

Dianne e Sebastian sono due anime di fuoco che hanno lottato con tutte le forze per guadagnare il loro posto nel mondo. Ma la vita è una sfida continua, in grado di mettere a dura prova anche il legame più forte.
Fra passato e futuro, Jacksonville e New York, i protagonisti affronteranno vecchi e nuovi ostacoli giunti a dividerli.

Rinuncerei alla mia anima pur di averti ancora accanto. Ma la verità è che non mi appartiene più da tempo, l’ho donata a te nell’istante in cui ti ho vista la prima volta. Oltre gli occhi di diamante, vive insieme alla tua. Forse è lì da sempre. 


DICE L’AUTRICE:

Il quarto libro della serie Bad Stars è un volume extra, che riporta chi ha amato Dianne e Sebastian nel loro mondo per viverli ancora una volta. Sognerete di perdervi di nuovo fra le pagine dei primi volumi, scoprirete il pericolo che si cela nell’ombra pronto a tingere il racconto di dark e farete vostri frammenti di vite passate e future.




BREVE ESTRATTO:

Attraverso il soggiorno, diretto sul retro, e mi pianto a pochi passi dalla porta-finestra, estasiato. Dianne è sdraiata di schiena sull’Harley, al centro del terrazzino chiuso. Ha indosso soltanto lo slip e la canotta bianchi. Una gamba è sollevata, il piede poggiato sul sedile posteriore, e l’altra adagiata al lato della ruota. La pancia è un po’ scoperta, i seni liberi dall’intimo e i capelli sparsi sulla parte anteriore della moto.
È un palese invito a scoparla ora e subito. Non c’è altra spiegazione.
Cammino verso di lei, che solleva lo sguardo dal cellulare. «Ora dimmi come faccio a non scoparti all’istante». Mi fermo davanti alla ruota posteriore, incrociando le braccia. «Avevo pensato a qualcosa di più carino per la prima serata qui, ma tu mi istighi a essere brutale».
Sorride, ma solo per un secondo. «Oh, quindi adesso hai bisogno di me». Allunga un braccio e lascia il cellulare a terra.
Inarco un sopracciglio. «Adesso? Io ho sempre bisogno di te».
Schiocca la lingua. «A me non sembra. Da quando Evan ti ha regalato la tua preziosa Harley, sembra che sia più importante lei di me». Serra le braccia al petto, sollevando un po’ il seno. «L’hai persino portata in casa per non farle prendere freddo. Che cuore premuroso». Mi prende in giro con un falso broncio. Oppure è seria?


Antonella Grieco, in arte MÂG, nasce nell’anno ’88 e vive tuttora a Matera, in Basilicata. Amante da sempre dell’arte, possiede un diploma in fumetto, l’attestato di conseguimento del corso “Master Editing” per la formazione di editor presso l’agenzia “Saper Scrivere”, la passione per il canto, la recitazione e il doppiaggio. 
L’approccio al mondo della scrittura risale al novembre dell’anno 2017. Esordisce qualche mese più tardi sulla piattaforma Wattpad. 
La sua scrittura è in continua evoluzione e maturazione, accompagnata da un incessante flusso d’idee. Idee che hanno un unico filo conduttore: l’amore. 


giovedì 26 maggio 2022

RECENSIONE "IN UN GIORNO DI PIOGGIA. NULLA ACCADE PER CASO" di Tiziana Cazziero

 

dell'autrice Tiziana Cazziero. A cura di Simona Diodovich.




Autore: Tiziana Cazziero

Genere: Narrativa - Romance

Disponibile in ebook a € 2,99
E in formato cartaceo a € 10,30 o € 15,29

Contatti autoreFacebook - Instagram



TRAMA:

Adele è cresciuta con la nonna, vive in una cittadina tranquilla della sua Sicilia, terra che ama e non abbandonerebbe mai. Gestisce la libreria di famiglia, vive in mezzo ai libri da quando è nata, sogna leggendo i romanzi d'amore, ma ama farsi sedurre dalle storie introspettive e psicologiche, perché nella realtà non ha progetti per il futuro. Conduce la sua vita in modo abituale.
La serenità le arriva dalla routine che non cambierebbe mai, fino a quando in città non arriva Tancredi. Per lui è un ritorno alle origini, è stato convocato in città per una situazione spinosa che riguarda la sua famiglia. Ha lasciato la terra dove è nato da diversi anni, si è laureato ed è diventato un professionista.
I due s'incontrano in un modo inusuale, il primo incontro è all'apparenza innocente, ma non tutto accade per caso. Tancredi nasconde un qualcosa del suo passato che Adele non dovrebbe scoprire e lei nasconde nel cuore un dolore che quel ragazzo dagli occhi trasparenti non dovrebbe conoscere.
Lei è legata alla sua Terra e non intende abbandonarla. Lui ha costruito il suo futuro in una città del Piemonte, il suo destino è stato scritto. L'amore dovrebbe superare ogni prova, ma quando le bugie e i progetti per il futuro emergono a galla in un mare di verità nascoste, anche il più puro e forte dei sentimenti vacilla e le certezze diventano muri troppo ripidi per essere oltrepassati. 



Una faida familiare che dura da tanti anni, una città come Siracusa e due giovani che erano più uniti di una sola cellula.
In questo libro Tiziana Cazziero torna al suo amore, il primo e assoluto: il genere drammatico. Questa è la scrittura che le rende giustizia, che si assapora in ogni parola e che la mette a dura prova, dove però dà il meglio di sé. A partire dal prologo: lì vi farete un’idea di quello che dico. Passo dopo passo, la lettrice vede, sente, carpisce, annusa persino, le meraviglie di Siracusa in estate e in primavera. Io stessa non ci sono mai stata, ma è come se, dentro la storia, l’avessi vissuta anch’io.
Adele è una Caffei, sono donne forti, temprate dal dolore e dalle tragedie.
Tancredi è un Azzardi, l’altra famiglia, vincolato a quella dei Caffei da generazioni.
Sono famiglie, a loro modo, spezzate da una disgrazia. Ma si può comandare al cuore di non guardare quegli occhi chiari, dolci e gentili, che brillano al sole?
La storia è ben costruita, ti risucchia nella speranza di capire come mai esiste questo odio tra Caffei e Azzardi e sperare che la dolcezza di quest’ultimo e del legame che esiste tra loro due spezzi tutto il resto.
Chi non vorrebbe un uomo come Tancredi, genuino, dolce e gentile ma dall’aspetto di un principe, che protegge chi ama fino all’ultimo suo respiro? La storia struggente di queste famiglie è parte integrante del libro, si amalgama a questo amore delicato e vale la pena di essere letta. La penna della Cazziero ha dato il massimo con questa storia. Il dramma è proprio il suo pane.
Dopo le brutture, la delicatezza di un amore può cambiare tutto.
Finisco col dire che consiglio vivamente la lettura a chi ama le faide familiari e un pizzico di mistero. Siracusa aspettami, un giorno verrò a conoscerti e a rivedere gli stessi posti che mi sono immaginata tra le parole di questo libro.
Consigliatissimo. 


"RULES" di Sarah Rivera

 

Buon pomeriggio amici lettori!
In anticipo sui tempi, esce oggi il nuovo romanzo dell'autrice Sarah Rivera: "Rules", terzo volume della serie "Johns Hopkins Medical Series".



Titolo: Rules
Autrice: Sarah Rivera

Serie: Johns Hopkins Medical Series Vol.3

Genere: Contemporary Romance

Disponibile in ebook a € 2,99
A breve anche in formato cartaceo

Contatti autore: Facebook - Instagram



TRAMA:

Il successo deriva da due fattori: ambizione e costanza. Questo è ciò che contraddistingue il dottor Emanuel Ferrari, giovane neurochirurgo di origini italiane che ambisce a essere primario in uno degli ospedali migliori al mondo: il Johns Hopkins. La sua carriera è in ascesa e non sembra conoscere una battuta d'arresto.
Quando metterà piede al JH le sue certezze inizieranno a sgretolarsi, a partire dalle fondamenta. 
Una regina algida e bellissima invaderà i suoi pensieri e le sue sicurezze si dissolveranno, perché il loro legame è quanto di più sbagliato possa esserci.
Il prezzo da pagare per lei sarà altissimo e i compromessi inimmaginabili. Nel momento della resa dei conti riuscirà Emanuel a liberare la sovrana del suo cuore dal castello in cui si è barricata?


DICE L’AUTRICE:

Scrivere questo romance è stato una sfida. Innanzitutto durante la stesura si è reso necessario consultare le altre autrici coinvolte nella serie per dare spessore ai personaggi secondari, descrivere i luoghi allo stesso modo. Era importante fare interagire i nostri personaggi in modo credibile e non forzato. Inoltre la stesura ha richiesto l'uso di vari riferimenti medici che dovevano essere esatti e a tal riguardo posso dire di aver avuto un aiuto eccezionale. La validazione dei dettagli medici è stata svolta dal dottor Donato Zotta primario neurochirurgo, che non finirò mai di ringraziare per la pazienza e la puntualità con cui mi ha aiutata... nonostante tutti i suoi molteplici impegni.




BREVE ESTRATTO: 

«Certamente Signor Ferrari, è possibile prenotare una prova dell’auto, se lo desidera.» spiega e mi guarda con un sorriso sul quale non mi soffermo più di tanto.
Annuisco soddisfatto e accarezzo il perfetto sterzo foderato in pregiata pelle su cui al centro brilla il simbolo del cavallino rampante. Sì, avete sentito bene, il mio cognome è Ferrari mentre il mio nome è Emanuel e desidero una Ferrari da quando ho capito di portarne il nome impresso nei documenti, da quando mio padre mi ha trasmesso l’amore per i motori e l’ammirazione per queste vetture meravigliose. 
«In ogni caso la prenderei anche se facesse le fusa senza ruggire.» Il commesso si porta una mano alla bocca sorridendo, non credo che gli sia consentito ridere durante il lavoro, e nemmeno dare confidenza ai clienti. Torna subito serio e, fiero e impettito, mi fa strada verso l’accogliente ufficio dove, suppongo, avvengano le vendite.
«Si accomodi, il manager con il quale ha appuntamento sarà subito da lei. Nel frattempo gradisce qualcosa da bere?» 
«No grazie» rispondo distratto dal catalogo che vedo campeggiare sull’elegante tavolo di cristallo. Aver specificato il modello di mio interesse ha di certo semplificato la vita al venditore che mi ha fatto trovare in bella mostra il materiale necessario per approfondire la conoscenza del mio futuro bolide. 
“Ammesso che ne abbia bisogno” penso sfregandomi la mascella e piegando leggermente le labbra compiaciuto. Non c’è niente che io non sappia della Ferrari Portofino M e i suoi 620 cavalli di potenza che non vedo l’ora di mettere alla prova.
All’arrivo del direttore del punto vendita ci stringiamo la mano, lui sa molto bene che sono intenzionato ad acquistare l’auto, ne abbiamo parlato al telefono.
«Prego, signor Ferrari, procediamo con la scelta degli allestimenti e degli accessori.» Attraverso uno schermo enorme che si illumina alle sue spalle mi vengono illustrate alcune possibilità. Non ho esitazioni, so quello che voglio. Dopo aver raggiunto un accordo su tutto firmo il contratto e stacco l’assegno per prenotare l’auto dei miei sogni.  
Nella vita sono sempre stato un tipo deciso ed è così che deve essere, altrimenti non sarei quello che sono, cioè un neurochirurgo in uno degli ospedali più prestigiosi del mondo: il Johns Hopkins di Baltimora.




 
Sarah nasce in una città di mare a cui è molto legata in un giorno di primavera. Nella vita è un matematico, ma questo lato razionale non è l’unico che l’ha portata avanti, e non nasconde che non l’ha mai appagata completamente. Coltiva da sempre un amore per la letteratura e la lettura, e in particolare per i romanzi rosa, infatti le piace dire che un tempo era “Harmony dipendente”. La scrittura le ha fatto compagnia in momenti molto difficili e di forte sconforto, da cui può affermare di essere uscita più forte di prima. 
La vita mi ha preso a sberle, ma le ho risposto a tono.
(Cit. Sarah Rivera)


"IL PATTO DELLE AQUILE - MISSIONE CHICAGO-TEXAS" di Stefania P. Nosnan

 

Buongiorno follower!
Stefania P. Nosnan ci presenta il suo ultimo lavoro: "Il patto delle aquile - Missione Chicago-Texas" edito Bonfirraro Editore. 



Autore: Stefania P. Nosnan

Casa editrice: Bonfirraro Editore 
Collana: Historica

Disponibile in formato cartaceo a € 17,90
A breve anche in ebook

Contatti autore: Facebook - Instagram - Sito



TRAMA: 

Ispirato alla missione alleata Chicago-Texas realmente accaduta. Michael Salmi è capitano della divisione aviotrasportata americana 101 Airborne ed è anche un agente del Special Operations Executive, di stanza a Londra. Dopo una riunione congiunta e segreta tra i servizi segreti inglesi SOE e americani al capitano viene dato l’ordine di partire.
La destinazione di Michael è il Nord Italia nella zona d'operazioni del Litorale Adriatico, situata in Friuli Venezia Giulia, dove la Resistenza sta combattendo contro i nazisti che si stanno ritirando. Il lancio notturno fallisce l’obiettivo, ma Michael si ritrova ugualmente in territorio nemico. È ferito e senza i commilitoni che lo possono supportare. In suo soccorso arriva Fanny Disnan, una giovane staffetta partigiana, che lo nasconde in un rifugio. Le truppe naziste, con a capo lo spietato Oberleutnant Halder, sono alla caccia del capitano americano e setacciano ogni paese, provocando anche la morte di alcuni abitanti, tra cui i genitori di Fanny. Colpita dalla tragedia e assetata di vendetta, la giovane donna aiuta Michael a raggiungere, tra le colline friulane, la Brigata Osoppo capitanata dal tenente Almo, un ex militare del Regio Esercito che ha preferito combattere per la causa partigiana, invece di prestare giuramento alla nuova Repubblica di Salò. Quando i nazisti assaltano il gruppo di partigiani, Michael e Fanny cercano la salvezza nei boschi e iniziano un’interminabile marcia verso il Veneto.




PRESENTAZIONE:

1944. Missione Chicago-Texas.
Una missione segreta degli alleati in Friuli Venezia-Giulia.
Quando la storia si intreccia con la vita e la voglia di libertà, ma anche con il sacrificio e la tenacia di tanti giovani.
Dopo due anni, Stefania P. Nosnan torna con un romanzo ambientato nel 1944 e tratto da avvenimenti realmente accaduti. Il patto delle aquile missione Chicago-Texas, uscirà per Bonfirraro editore in occasione del Salone Internazionale del libro di Torino.
Una trama intensa, drammatica, da pochi conosciuta e come solo l’autrice, con la sua scrittura fluida e profonda, riesce a portare a galla. Stefania P. Nosnan trasporta il lettore nella Seconda Guerra mondiale e precisamente tra le colline friulane all’interno di una missione alleata segreta. Chicago-Texas, questo è il suo nome, deve mettere d’accordo le due brigate partigiane molto attive in quelle zone. L’obiettivo è indebolire e colpire il nemico nelle retrovie, durante la ritirata.
“È una storia particolare di cui ne sono venuta a conoscenza tramite alcune ricerche. Quel periodo storico è pieno di azioni eroiche ed eroi sconosciuti, che hanno in qualche modo cercato di cambiare un momento storico così importante e drammatico” dichiara l’autrice. “In modo romanzato mi piace far conoscere al lettore anche questi momenti, che non devono essere dimenticati.”
Con Il patto delle Aquile Stefania P. Nosnan colloca il suo romanzo tra le colline verdeggianti del suo amato Friuli-Venezia Giulia, presentando al lettore una storia di umanità, tenacia, ribellione e coraggio, ma anche di sofferenza e voglia di vivere.




DICE L’AUTRICE:

Mentre scrivevo il romanzo, Il patto delle aquile, mi sono imbattuta in questa immagine che riproduceva, quasi, fedelmente quello che avevo scritto: un momento intenso di guerra e una ricerca disperata di vivere. La foto mi è rimasta impressa; ho chiesto alla casa editrice di usarla come copertina e mi fa molto piacere che l’ufficio marketing mi abbia accontentato. 

I nomi usati nei personaggi principali sono di persone a me vicine. Di solito “rubo” le personalità delle amiche e degli amici o dei parenti per vestire i miei personaggi.

BREVI ESTRATTI:

Mentre si gettò nel vuoto l’impatto con l’aria fredda gli graffiò la porzione di viso lasciato scoperto dalla sciarpa. Per un attimo voltò la testa e vide in che modo l’aereo fosse stato danneggiato. Un motore stava andando a fuoco e dubitava molto che i piloti sarebbero riusciti a far ritorno in terra alleata. Sperava solo che non finissero dritto nelle mani del nemico; per se stesso, invece, si auspicava di essere vicino alla sua meta o avrebbe dovuto camminare per un bel po’. Michael si guardò attorno, cercando i suoi compagni. Notò alcuni paracadute aperti sotto di lui, ma sentiva anche il crepitio delle mitragliatrici nemiche e le urla di dolore di chi veniva colpito. Quei rumori riportarono alla mente i momenti terribili vissuti in Normandia e a quello che aveva visto una volta toccata la spiaggia imbevuta di sangue. Non si sarebbe mai liberato di quei suoni e di quelle immagini. A riportarlo alla realtà ci pensò una pallottola...


Fanny era una delle tante staffette femminili reclutate dalla Resistenza, in quel fogliettino c’erano sicuramente ordini da parte dei capi della Brigata Osoppo per qualcuno. La giovane donna conosceva poco del gruppo di partigiani ed era meglio così; lei eseguiva gli ordini del tenente Almo, anche se quello non era il suo vero nome. 38 Fanny non era a conoscenza delle missive che trasportava, sapeva solo che doveva lasciare la macchina in un posto preciso. Tutto era avvolto nella segretezza, per la sicurezza di quelli che facevano parte delle truppe di liberazione.




 
Stefania P. Nosnan è nata a Udine nel 1970. Per dieci anni ha vissuto nel Lazio, precisamente ai Castelli Romani per poi ritornare alla sua regione d'origine. È diplomata come tecnico dei servizi sociosanitari. Negli anni ha partecipato a numerosi corsi di webdesigner, grafica e progettazione informatica. È stata titolare di uno studio di webdesigner e realizzazioni website. Dal 2006 è socia di una prestigiosa azienda di consulenze. Dal 2018 è direttrice editoriale di Life Factory Magazine e Z Magazine; inoltre, conduce il format televisivo Libri&Dintorni su VideoFashionTv e YouTube. È commissaria all’interno della Commissione Pari Opportunità del suo luogo di residenza. Le sue passioni sono: la fotografia, la lettura, la storia, i viaggi e l'informatica.


mercoledì 25 maggio 2022

RECENSIONE "NOME IN CODICE: MISS ASCENSORE" di Tiziana Irosa

 

Recensione: "Nome in codice: Miss Ascensore" dell'autrice Tiziana Irosa, secondo volume autoconclusivo della serie "Liberty". A cura di Valentina Piazza.



Autore: Tiziana Irosa
Serie: Liberty Vol.2 (primo volume: 

Genere: Chick-lit, Age gap, Commedia Romantica

Disponibile in ebook a € 0,99
E in formato cartaceo a € 10,99

Contatti autoreFacebook - Instagram 



TRAMA:

Cosa può succedere dentro un ascensore due metri per due? Se i protagonisti in questione sono Eric ed Emily, e le loro camere da letto sono esattamente l’una sopra all’altra, tutto è possibile, perfino che l’odiato vicino appioppi a Emily il nomignolo di Miss Ascensore e lei, di contro, lo apostrofi Supornoman e, di sicuro, non per le gesta da supereroe Marvel.
Eppure, entrambi sono due stimati professionisti: Eric è il principe del foro di New York ed Emily è un Giudice Federale, ma quando i due si scontrano sono scintille. Peccato che tutto succede attraverso l’ascensore e nessuno dei due sa chi si nasconde davvero dall’altra parte della cabina, fino a quando… 



Ho letto tutti i libri di Tiziana Irosa, ritrovando sempre quella vena di umorismo che mi piace. In Nome in codice: Miss ascensore troviamo alcuni personaggi che avevamo già incontrato in Tutta colpa di un cioccolatino e un’ambientazione Newyorkese realistica e coinvolgente.
Emily è un giudice, non è più una ragazzina, ed è forte, decisa e avvenente.
Eric è un avvocato che lei incontra in aula, protagonista di alcune cause piuttosto accese e a tratti comiche, ma è anche… giovane e terribilmente sexy!
Emily, tornata quindi da poco in città, e più precisamente nel palazzo dove abita la zia, si trova alle prese con un nuovo lavoro, nuovi colleghi e… un nuovo vicino molto rumoroso. Chi sarà mai il proprietario del piano attico? E come fa a intrattenere rumorosamente, ogni notte, una donna diversa?
Il romanzo è, come sempre, colmo di situazioni comiche e battibecchi pungenti, i personaggi son ben delineati, anche gli antagonisti (come la perfida madre di lui, o il tenebroso padre di lei), ma soprattutto gli aiutanti della nostra eroina: la zia e la sorella per prime.
Eric è un bel personaggio, con una sua evoluzione personale: da farfallone impunito a uomo innamorato.
Emily è una protagonista con cui si riesce a empatizzare, attorniata da situazioni difficili che mettono in risalto le difficoltà che incontrano le donne negli ambienti dominati dagli uomini.
Ora non mi resta che aspettare il romanzo dedicato a Sara e, come sempre, fare i complimenti a Tiziana Irosa.