Translate

giovedì 17 maggio 2018

GIORNATA... A TEMA - DAVIDE FRESI



Buongiorno follower!
La "giornata... a tema" di oggi vede come protagonista Davide Fresi, appassionato di storici e thriller, autore di "Alessandro Magno e i prescelti venuti dal futuroe "L’anatema dei sette peccati"
Leggete il tema che ha svolto su nostra richiesta e poi seguiteci nel gruppo delle harmonyne dove potrete interagire con il nostro ospite e scoprire qualcosa in più su di lui e sulle sue opere  😊







IL TEMA DI DAVIDE FRESI:



Ciao a tutti e piacere di conoscervi. Mi chiamo Davide e sono nato nel 1977. Abito a Sassari dove ho conseguito la laurea in Lettere Classiche con indirizzo archeologico. Adoro leggere e scrivere. Oltre a ciò, nutro una grande passione per la pesca sportiva. Fra i miei scrittori preferiti vi sono sia autori classici, come Fëdor Dostoevskij, Victor Hugo, Charlotte Bronte, Alexandre Dumas, sia contemporanei come Donato Carrisi e Markus Zusak, ad esempio. Mi piacciono un po’ tutti i generi, ma ho una leggera preferenza per gli storici e i thriller. In generale cerco di trarre ispirazione da tutti i romanzi che leggo. Penso che in un buon libro non debbano mai mancare una trama originale, dei personaggi intriganti e l’azione. Se fossi un personaggio letterario, mi piacerebbe avere il coraggio e la tenacia di Edmond Dantès, protagonista de Il conte di Montecristo.

Ho iniziato a scrivere con impegno qualche anno dopo aver conseguito la laurea. Sin da piccolo mi sono dilettato a elaborare racconti. La fantasia non mi è mai mancata… Dopo gli studi che ho compiuto, ho cercato di coniugare la mia spiccata fantasia con le conoscenze storiche acquisite. Nei romanzi che scrivo cerco di esplorare le epoche più affascinanti della storia e di far, in un certo senso, rivivere dei grandi personaggi storici. Per quanto riguarda i personaggi di fantasia, sono solito attribuire loro le virtù e i vizi più disparati cercando di esasperarli per creare delle storie che catturino l’attenzione del lettore, spingendolo ad andare avanti nella lettura.
Ho già pubblicato con Youcanprint due romanzi di genere storico-fantasy: Alessandro Magno e i prescelti venuti dal futuro L’anatema dei sette peccati. I maggiori pregi dei miei romanzi sono l’originalità e la qualità della scrittura. Il mio lettore tipo è chiunque sia appassionato di storie fantasiose e imprevedibili. Di certo nei miei romanzi non mancano personaggi affascinanti come ad esempio Gesù di Nazareth, Tiberio Cesare, Simon Pietro o anche, per quanto riguarda il mio primo romanzo, Alessandro Magno.

In L’anatema dei sette peccati, che reputo il mio romanzo fino ad ora più riuscito, mi sono chiesto quale epoca storica sarebbe stato interessante visitare disponendo di una macchina del tempo. E così ho immaginato che i protagonisti del mio racconto si ritrovassero a Gerusalemme durante la Passione di Gesù di Nazareth. Polibio e Fedro per un tiro della sorte compiono un viaggio temporale e si ritrovano a conoscere personaggi storici dal grande carisma, da Tiberio Cesare a Ponzio Pilato, da Simon Pietro alla Madonna, e arrivano quasi al punto di cambiare il corso naturale della storia. Nel romanzo è tracciato un brillante affresco di un’epoca che mantiene ancora intatto il suo fascino, ed è raccontato fin dove possa arrivare la ferocia di un uomo che ambisca a conquistare il mondo. Il governatore Marcello non esita a far torturare e crocifiggere una moltitudine di innocenti pur di soddisfare le sue brame. Misteri e colpi di scena si avvicendano pagina dopo pagina in un’incalzante successione. Polibio e Fedro sono arbitri del destino dell’umanità e ben presto ciò che accade fa vacillare ogni naturale certezza.
Attualmente sto ultimando la stesura di un romanzo che in parte è ambientato durante la Seconda guerra mondiale. Terminato questo, ho in progetto di scrivere un romanzo integralmente fantasy dove intendo sfruttare fino in fondo la mia fantasia. Qualcosa di veramente originale e inesplorato. Spero di aver stimolato la vostra curiosità, e ringrazio l’amministratrice del blog per avermi concesso questo spazio. 



Nessun commento:

Posta un commento