Translate

venerdì 17 novembre 2017

"BUON NATALE 2.0" di Silvia Devitofrancesco



Buongiorno follower!
Dopo la commedia romantica "Un secondo, primo Natale", Silvia Devitofrancesco torna a regalare ai suoi lettori lo scintillio della festa più magica dell'anno. 









Autore: Silvia Devitofrancesco

Genere: Umoristico

Disponibile in ebook a € 1,49

Pagina autore: Silvia Devitofrancesco








TRAMA:


“Il Natale non è solo un periodo dell’anno ma un modo di essere.”

Natale, tempo di addobbi, cenoni, regali e… immancabili smartphone, social network e trilli a destra e sinistra. In questa tempesta tecnologica che sembra avvicinare persone lontane e allontanare chi è vicino, viene spontaneo chiedersi dove sia finito il fascino della tradizione, del calore familiare, degli abbracci, degli sguardi. Con uno stile leggero e ironico l’autrice pone a confronto il Natale di ieri e di oggi, quello della tradizione con le immancabili tombolate tutti assieme e quello moderno con le tante immagini postate, messaggi inviati in stile “copia e incolla” e video in diretta. Una simpatica sfida per unire generazioni, aprire confronti senza mai perdere il sorriso. E tu, lettore, sei legato al Natale tradizionale o ami quello 2.0?




BIOGRAFIA:


Silvia Devitofrancesco, classe 1990, è nata a Bari, dove vive tuttora. 

Ha conseguito la Maturità Classica e successivamente la Laurea triennale in Lettere (Curriculum “Editoria e giornalismo”). 
Dopo aver pubblicato racconti in antologie, approda al romanzo con “Lo specchio del tempo” (pubblicato per la prima volta nel 2014 dalla Casa Editrice Libro Aperto International Publishing e ripubblicato nel 2016 in versione Self Publishing) col quale si classifica prima al contest “Autore possibile 2016” nell’ambito della quindicesima edizione del Festival del Libro Possibile di Polignano a Mare.
Nel 2016 pubblica “Ultimo accesso alle…”; firma assieme ad Arianna Berna, Monica Coppola e Loriana Lucciarini il volume solidale “4 petali rossi – frammenti di storie spezzate” (Arpeggio Libero Editore) e pubblica la commedia romantica natalizia “Un secondo, primo Natale”.
Nel 2017 omaggia le donne con la raccolta di racconti “Essenzialmente donna” e pubblica il romanzo “Dietro le apparenze”.










DICE L'AUTRICE:

Quando ho deciso di cimentarmi nella stesura di quest’opera (inutile rivelarvi che ciò è accaduto in piena estate con 40º all’ombra) ho chiuso un attimo gli occhi e ho provato a viaggiare con la memoria tra gli angoli della mia mente.
È stato a quel punto che ha fatto capolino un concetto divenuto a tutti gli effetti parte della nostra società contemporanea ma che sarebbe stato fantascienza solo qualche anno fa.
Mi riferisco a quel complesso fenomeno riassunto nell’espressione “Epoca 2.0”. Le nostre esistenze sono ormai un miscuglio di input, processi informatici, app. La tecnologia e in particolare i social network hanno reso i rapporti interpersonali reali un tutt’uno col virtuale tanto che a volte non si comprende il confine tra le due realtà.
In quest’ottica anche la festività tradizionale per eccellenza appare in una nuova veste. Non si può ignorare il progresso, dopotutto. 



Nessun commento:

Posta un commento