Translate

martedì 15 maggio 2018

"QUELLO CHE SI FA PER AMORE" di Sara P. Grey


Buongiorno follower!
In uscita oggi "Quello che si fa per amore", il nuovo romanzo di Sara P. Grey. Un grosso in bocca al lupo all'autrice da parte di tutti noi 😊








Autore: Sara P. Grey
Genere: Romanzo d'amore

Disponibile in ebook a € 3,99
e in formato cartaceo a € 9,99

Pagina autore: Sara P. Grey 






TRAMA:


Credevo che tutto ciò che veniva fatto in nome dell’amore fosse sempre giusto, e buono, e pieno di luce... Ma forse mi sbagliavo (Sara P. Grey)


Dopo aver perso il lavoro, quello che credeva l’amore della sua vita e anche l’ultimo briciolo di dignità e amor proprio che possedeva, Viridia Antani si ritrova a dover ricostruire la propria vita da zero.
Con la prospettiva di ricominciare proprio dal lavoro dei suoi sogni e le spalle gravate da un carico di sofferenze e rimpianti che la rendono diffidente verso gli altri, Viridia si getta di nuovo nella mischia, decisa a non lasciare mai più che qualcuno approfitti di lei. Ha giurato di non volere più avere a che fare con gli uomini, soprattutto quelli di un certo tipo, ma ancora una volta il destino ci mette lo zampino, visto che il primo giorno di lavoro le presentano l’avvocato Korhonen: tremendamente affascinante e sospettosamente alla mano, è praticamente l’incarnazione di tutto quello che Vi sta tentando di evitare come la peste… Peccato che non sia disposto a farsi ignorare ma, anzi, abbia tutta l’intenzione di vincere le sue resistenze e farla capitolare ai suoi piedi!
Ben presto Viridia si trova davanti ad una scelta difficile, l’eterno dilemma: resistere o cedere? Fidarsi o tirare dritta per la sua strada? Trovare il coraggio di affrontare le proprie paure o rinunciare a tutto pur di vivere la vita tranquilla (e terribilmente noiosa) che crede di meritare? 




BIOGRAFIA:


Sara P. Grey (pseudonimo) ha 39 anni e vive in un piccolo ma vivace paesino in provincia di Como assieme alla propria anima gemella, la gatta Muffin.
Freelance convinta, lavora felicemente da casa come consulente per il web, copywriter, blogger e digital couch potato, fra le altre cose.

Nel tempo libero ama scrivere, dedicarsi ai film e alle serie tv che l'appassionano, e soprattutto leggere: la sua più grande passione, oltre ai gatti, sono i romanzi e la narrativa. Datele un lieto fine, e risolleverete il suo mondo!
La trovate su Facebook: SaraPGrey e Instagram: @sarap.grey
Pagina autore Amazon: amazon.com/author/sarapgrey 





DICE L'AUTRICE:

A chi ha leggerà questo libro con il magone e riconoscendosi in più di una frase, mando il mio più sincero augurio perché non conosca mai una persona come Il Bastardo e perché, se invece l’ha conosciuta o la conosce, trovi in queste parole la forza di difendersi, prendere coscienza, imparare a dire no, trovare sé stessa (o sé stesso – perché la bastardaggine non conosce limiti né genere né vergogna) e andare avanti. 
Cercate di rendere felici voi stessi per primi, invece che provarci con qualcun altro che non ve ne darà mai la soddisfazione. Siate le migliori persone che potete essere, non quelle che qualcun altro vorrebbe che foste. 
E mandate a quel paese i Bastardi, senza remore e senza paura, perché se lo meritano. 





IL PUNTO DI VISTA DEI PERSONAGGI:

Credevo che tutto ciò che veniva fatto in nome dell’amore fosse sempre giusto, e buono, e pieno di luce... Ma forse mi sbagliavo. (Sara P. Grey)

Mi chiamo Viridia Antani e sono stanca. Stanca di non avere un lavoro, stanca della cattiveria della gente e, soprattutto, stanca delle menzogne inventate dagli uomini per prendere in giro quelle come me: donne abbastanza disperate da crederci, troppo innamorate per opporsi, disposte a tutto pur di tenerci aggrappate all’illusione di un amore che crediamo la nostra ultima occasione di felicità.
Eccomi qui, a raccontare quello che mi è successo e come, per colpa di un bastardo, mi sono rovinata la vita: io che pensavo fosse amore, e invece ero solo ‘l’altra’ (e nemmeno l’unica!), io che volevo solo essere lasciata in pace a vivere la mia bella favoletta e invece ora mi trovo di nuovo a fare i conti con un ingombrante passato ed un futuro ancora troppo incerto per i miei gusti. Io che… beh, ma avrei dovuto saperlo, no? 
Non c’è pace per quelle come me, non c’è mai una gioia, anzi: sembra troppo bella per essere vera persino questa nuova opportunità di lavoro che si è presentata all’orizzonte quando ormai cominciavo sul serio a disperare. 
Certo, una fregatura ci dev’essere, se per ottenerla ho dovuto calpestare tutti i miei principi e costringermi a fare quello che non avrei mai pensato di essere in grado di fare di nuovo: buttarmi ad occhi chiusi in una nuova avventura, tornare a rimettermi in gioco e a fidarmi delle persone... io che avevo giurato che non lo avrei mai più fatto, soprattutto con gli uomini e in particolare con gli avvocati sexy e brillanti convinti di poterci avere tutte ai loro piedi!
Ed ecco il nocciolo della questione: la mia croce è alta quasi due metri, ha un nome strambo e le sembianze di un vampiro vichingo che lo rendono difficile, anzi praticamente impossibile da ignorare. Si chiama Elia Korhonen, e con quel suo fascino da bravo ragazzo, la risata sempre pronta e la propensione a non accettare un no come risposta, sta mettendo a dura prova la mia pazienza…


Mi chiamo Elia Korhonen, sono mezzo finlandese e sono felice. O meglio: so che lo sarò fra poco, quando avrò convinto Viridia a fidarsi di me.
Dopo tanto cercare l’ho finalmente trovata: la donna del blog, la donna giusta per me. E non pensate che io sia il solito sentimentale che corre dietro a un sogno e finisce con un brusco risveglio: quella donna mi ha stregato. È così buffa e divertente, un casino fatto e finito, ma anche così coraggiosa e caparbia che è praticamente impossibile non ammirarla.
Sta facendo di tutto per evitarmi, la piccola peste, perché è convinta che finirò per ferirla e abbandonarla come ha già fatto qualcun altro, ma si sbaglia: non ho la minima intenzione di deluderla, ma solo di aiutarla.
Perciò continuerò a far finta di non sentirla quando ripeterà per l’ennesima volta di non voler avere niente a che fare con me (tanto lo so che è una bugia e non ci crede nemmeno lei), e una volta che avrà capito che di me può fidarsi… saremo felici. 





Nessun commento:

Posta un commento