Translate

martedì 7 agosto 2018

RECENSIONE "CAPITANO DEL MIO CUORE" di Karen Hawkins



Buon pomeriggio amici lettori!
Beatrice Pistore debutta nel nostro blog parlandoci di un classico Mondadori: "Capitano del mio cuore" di Karen Hawkins.






Autore: Karen Hawkins
Genere: Storico

Casa editrice: Mondadori
Collana: I romanzi classici

Disponibile in ebook e € 3,99 

Pagina autore: Karen Hawkins 






TRAMA:


Il vecchio conte di Rochester, senza eredi e in punto di morte, affida all'infallibile maggiordomo Reeves un delicato compito: trovare i suoi due figli illegittimi e informarli che potranno ereditare titolo e fortuna solo se dimostreranno di comportarsi come gentiluomini. A Tristan Paul Llevanth, burbero ex pirata e reduce della battaglia di Trafalgar, l'ultima cosa che interessa è imparare il galateo, ma accetta la proposta di Reeves solo per avere come istitutrice la bella e importuna Prudence, sua vicina di casa. Tra insegnante e allievo esplode inevitabile la passione, di cui però è già scritta l'infelice conclusione non appena il capitano diventerà conte. A meno che... 




IL PARERE DI BEATRICE PISTORE:

Un capitano arrogante, una bisbetica e il delizioso gioco della seduzione: ecco cosa vi aspetta in questo bellissimo libro. La storia d’amore tra Tristan e Prudence, lui ex capitano che decide di gettare l’ancora in un paesino dell’Inghilterra a fine 700, lei un’istitutrice vedova con il cuore ormai congelato dal dolore. Tristan ha un carattere forte e arrogante, Prudence è testarda e orgogliosa, quasi una donna fuori dagli schemi per l’epoca. All’inizio sembrano così diversi e le loro liti sono esilaranti, ma poi tutto viene infuocato dalla passione. Gli antagonisti fanno da cornice, mentre il fratello minore di Tristan, con cui si ritrovano dopo anni quando credevano di essersi persi per sempre, totalmente cambiati ma ancora uniti dalla fratellanza, è il perno di questa storia. Entrambi si ritroveranno grazie all’eredità del padre, che odiano, che solo da morto si ricorderà di loro. Anche qui Prudence entrerà in gioco per mettere pace al tormento più grande di Tristan: l’amore per la sua famiglia, che però non ha più, tutto quello che gli rimane è il fratello diventato bandito dopo essere stato abbandonato e cacciato di casa.
Un uomo forte con paura di amare, una donna romantica celata nel suo personaggio da bisbetica. Ho adorato i protagonisti, mi hanno fatto ridere, sognare ed emozionare. Avrei voluto che questo libro non finisse mai. È la prima volta che mi imbatto in un Mondadori della linea Classic e ne sono rimasta soddisfatta. Complimenti alla scrittrice per il lessico usato che rispecchia proprio l’epoca e per essere riuscita a catapultarmi nelle situazioni assieme ai protagonisti.



Nessun commento:

Posta un commento