Translate

sabato 12 maggio 2018

"SIAMO NUVOLE NEL VENTO" di Arianna Di luna



Buongiorno follower, buon sabato!
Arianna Di Luna ci parla di "Siamo nuvole nel vento", una storia d'amore che forse al giorno d'oggi può far discutere, ma che fino a qualche decennio fa rientrava nella normalità. 






Autore: Arianna Di Luna
Genere: Romance

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 11,34

Pagina autore: Arianna Di Luna Autrice 





TRAMA:


Una notte scatenata in discoteca, tra alcol sesso e droga, un grave incidente d’auto, e la vita di Alice, diciannovenne borderline e problematica, da sempre abbandonata a se stessa, cambia all'improvviso. Dopo l’ennesima bravata, dopo aver rubato e distrutto la lussuosa auto del patrigno, la madre di Alice decide di darle una punizione esemplare: cambierà vita, lascerà l’assolata Florida per trasferirsi in Canada, da sua zia Laurie, che non vede da undici anni. Quello che Alice non sa è che sta per rincontrare anche suo cugino Gabriel. Gabriel che adesso ha ventun anni ed è diventato un uomo e sembra capace di vedere oltre l’aspetto di Alice, la sua straordinaria fragilità celata dietro i tatuaggi, i capelli blu e gli atteggiamenti da dura. 
L’attrazione tra di loro è un crescendo implacabile, un sentimento a cui non possono cedere. E Alice sa che innamorarsi di Gabriel vorrebbe dire perdere tutto, che nulla di quel che ha fatto in passato è grave quanto la passione devastante che la unisce al cugino. 
Ma non può farne a meno. 




BIOGRAFIA:


Ho venticinque anni, vivo in provincia di Roma con la mia famiglia di matti molto allargata, mi sono appena laureata in lettere e sto per iniziare la specializzazione in editoria e giornalismo. Il mio più grande sogno è diventare un editor, e mentre cerco di realizzarlo mi diverto a scrivere romanzi che pubblico da self.
                    





DICE L’AUTRICE:

Tecnicamente la storia ha un fondo biografico perché in famiglia ho un matrimonio tra cugini, ho scritto questa storia mentre mi preparavo a discutere la tesi di laurea e spero che sia una cosa che porterà fortuna al romanzo (perché poi sono uscita con 108), e la cosa che mi ha stupito e più curiosa in un certo senso è che, facendo un po' di pubblicità alla trama, ho già ricevuto alcuni commenti "scandalizzati" dal fatto che io abbia scritto una storia d'amore tra cugini...




BREVE ESTRATTO:

«La prima volta che ti ho visto» sussurra adesso, senza più ridere «Ho sperato che non fossi tu. Eri incazzata e sperduta, eri bella. Eri troppo bella, non volevo che fossi mia cugina. La prima volta che ti ho visto nuda... ho avuto paura di svegliarmi. Ero convinto che fosse uno di quei sogni terribili che sembrano reali e poi ti ritrovi da solo nel letto e l’unica cosa che puoi fare a quel punto è una doccia fredda.»
«Invece ero vera.» 
«Invece eri vera. Invece sei mia.» 






Nessun commento:

Posta un commento