Translate

lunedì 25 giugno 2018

"COSI' COME SEI" di Alessia Litta



Buongiorno, buon inizio settimana!
In uscita oggi "Così come sei" di Alessia Litta 😊









Autore: Alessia Litta
Genere: Romance

Disponibile in ebook a € 0,99

Pagina autore: Alessia Litta





TRAMA:

Flavio è un fotografo di moda che ha lottato per arrivare ad affermarsi. È conosciuto e stimato, eppure da qualche tempo sta attraversando una crisi che rischia di mettere in discussione il lavoro di tutta una vita. Quando, però, vede Arianna, una giovane dal comportamento schivo e introverso, e uno sguardo capace di bucare, capisce che non tutto è perduto. Lei è la modella di cui ha bisogno in questo momento. Ma la ragazza non vuole nemmeno sentir parlare di posare davanti a una macchina fotografica e rifiuta la proposta di lavorare per lui.

Tuttavia Flavio non può rinunciare a scoprire il mistero che si cela dietro quello sguardo. Perché Arianna stessa è un mistero. Perché Arianna ha un segreto. Ma quando infine la ragazza accetta, pone una condizione ben precisa.
Flavio scenderebbe a patti con il diavolo pur di averla, ma saprà rispettare una promessa che per Arianna è sacra?
Tra una Roma caotica e romantici paesaggi autunnali sugli Appennini d’Abruzzo, i sentimenti di Arianna e Flavio usciranno allo scoperto. E i due impareranno finalmente cosa significa accettarsi e amarsi per quello che si è.





BIOGRAFIA:

Alessia Litta nasce a Roma. Dopo gli studi liceali, lavora come web designer e in seguito come documentaliste presso l’Agenzia Spaziale Europea. Nel 2006 si trasferisce in Germania e alla fine del 2008 nel sud della Francia, dove vive tuttora.
Ha pubblicato il racconto “Zaira” inserito nell’antologia “Lupus in Fabula” (Priuli & Verlucca), il romanzo urban fantasy “Vite sospese” (Triskell Edizioni), il mistery “Vento di Kornog” (self published) e il romance “Il Sussurro del Lago” (self published). 






BREVE ESTRATTO:

Il traffico di Roma è il cliché che tutti conoscono: strade bloccate, caos, clacson, ogni tanto qualche parolaccia gridata da un finestrino aperto. Lo scooter mi aiuta a infilarmi tra le auto, ma non mi permette di evitare l’imbottigliamento. Mi guardo intorno tra il mare di macchine e mi accorgo che sulla sinistra la strada a senso vietato è libera. È una via stretta che mi consentirebbe di girare attorno a tutta l’area bloccata. Esito solo un istante, poi l’imbocco. Sono solo duecento metri, difficile che possa incontrare qualcuno dall’altro lato.

È mentre formulo questo pensiero che dal vicolo laterale sbuca, come un razzo, una moto di grossa cilindrata. Il motociclista è sorpreso quanto me. Sterziamo nello stesso istante. La ruota anteriore del mio scooter finisce contro il marciapiede e si blocca di colpo rischiando di sbalzarmi via. Per fortuna l’istinto mi fa puntare il piede a terra e solo per un soffio evito di finire sepolta dal mio stesso trabiccolo.
«Sei impazzita? Che cazzo fai?»
Il motociclista si è fermato e si è tolto il casco. Io lo fisso con il cuore che batte come un tamburo e lo spavento che mi serra la gola.
«Ti sei accorta che hai preso un senso vietato? Hai rischiato di farci ammazzare!»
La violenza con cui mi spara in faccia la verità mi scuote dal mio stato catatonico.
«Sei uscito da quel vicolo come un pazzo! Se fossi stato nei limiti di velocità, mi avresti vista!»
Lui si passa una mano tra i capelli scuri e spalanca gli occhi blu.
«Ma sei fuori di testa?»
Raddrizzo lo scooter, col cuore che sembra voler esplodere dal petto, e rimetto in moto. Lo scooter, grazie a dio, riparte subito.
«Se non sei capace di fare infrazioni, lascia perdere, sei un pericolo!»
Neanche lo degno di uno sguardo. So di essere in torto e so che dovrei scusarmi, ma questo tizio è talmente arrogante che riesce a bloccare qualsiasi tentativo.
«E tu vai più piano! Il limite è a 30km/h su questa strada!»
Gli volto le spalle e riparto, proseguendo lungo il senso vietato.







Nessun commento:

Posta un commento