Translate

martedì 31 luglio 2018

RECENSIONE "TESORO DI SCOZIA" di Valentina Piazza



Chiudiamo la serata con un'altra bella recensione a "Tesoro di Scozia", il nuovo libro di Valentina Piazza, edito Literary Romance.  A cura di Serenella Procopio. 






Autore: Valentina Piazza
Genere: Romance contemporaneo storico

Casa editrice: Literary Romance

Disponibile in ebook a € 2,99 

Pagina autore: Valentina Piazza Autrice




TRAMA: 

Metti una rossa senza peli sulla lingua, intraprendente, curiosa e anche un po’ dispettosa a ficcanasare in un castello alla ricerca della verità, alla ricerca di un drappo magico appartenuto all’antico popolo, in una terra aspra eppure misteriosa come la Scozia, dove miti e leggende si fondono con la storia, dove il confine tra sogno e realtà è così labile che non si sa dove inizi uno e finisca l’altro. E metti un nobile Highlander introverso, sarcastico e maledettamente affascinante nello stesso posto e con l’intenzione di rendere la vita difficile alla “rossa”… La storia ruota intorno alla leggenda della Fairy Flag, il drappo che protesse il clan dei MacLeods nei periodi più turbolenti della Storia. Complice l’erede di famiglia, Colin MacLeod, Adele vola in Scozia per risolvere l’inquietante mistero. Lì, scoprirà che la leggenda non solo è vera, ma perfino il drappo è conservato con gran cura all’interno del castello quando, invece, sarebbe dovuto ritornare nelle mani della fata che l’ha generato...  




Di questo libro mi è piaciuto tutto: la storia, i protagonisti e il modo di scrivere dell'autrice che ha avuto una bella fantasia nel raccontare le origini della Fairy Flag, un misterioso vessillo appartenente alla famiglia McLeod, e su cui indaga Adele, la rossa protagonista, dal caratterino pepato chiamata in Scozia dal professor Alexander. Appena arrivata conosce l'attuale proprietario del castello, Colin McLeod. Tra loro sono subito scintille, non fanno altro che punzecchiarsi a vicenda. I loro battibecchi mi hanno fatto sorridere. Bello anche l'alternarsi di presente e passato che ci fa capire l'origine della Flairy Flag. Davvero una piacevole lettura. Voglio dare un consiglio a Valentina Piazza: secondo me dovrebbe scrivere la storia del primo capoclan dei McLeod, Murdo, raccontando cosa successe dopo Sheela. Ne verrebbe fuori un ottimo medievale perché il personaggio di Murdo ha molto da dire. Intanto mi complimento con lei. Brava! 



Nessun commento:

Posta un commento