Translate

lunedì 4 giugno 2018

DOPPIA RECENSIONE "REMEMBER MY NAME" di Sara De Rosa



Buon pomeriggio follower!
Franca Poli e Serenella Procopio hanno letto e commentato "Remember my name" di Sara De Rosa. Libro promosso all'unanimità 😊







Autore: Sara De Rosa
Genere: Romance

Disponibile in ebook a € 1,99
e in formato cartaceo a € 9,90

Pagina autoreSara De Rosa Autrice 





TRAMA:


Nathan, agente dell’FBI, si porta alle spalle un doloroso passato che lo ha portato a chiudersi nel suo mondo fatto solo di lavoro e fugaci avventure, un mondo dove l’amore non è più contemplato.

Ma una mattina tutto cambia quando soccorre una ragazza in fin di vita. Honey, così viene chiamata la ragazza, non sa più chi è, ma sembra che il suo passato sia avvolto dall’oscurità.
E mentre Nathan cerca di venire a capo di un difficile caso, i due si ritrovano a convivere sotto lo stesso tetto, ma misteri e pericoli si nascondono dietro l’angolo e i ricordi sepolti rischiano di tornare a galla investendoli come uno tsunami.
Nathan sarà capace di guarire le ferite di Honey? Quelle del corpo e quelle dell’anima? E lei riuscirà a far battere di nuovo il cuore di Nathan ormai assopito da troppo tempo?
Entrambi hanno sofferto molto e ne portano i segni, ma il destino ha deciso di intrecciare i loro cammini.

Ma questa strada dove li condurrà? Verso l’amore e la felicità o li risucchierà in un vortice di dolore e disperazione? 


In questo libro si respira l'amore vero, immediato, che coinvolge due persone nell'istante in cui si guardano negli occhi. E' quello che pensa la protagonista ricordando una frase tratta da una leggenda giapponese: 
Due persone che sono destinate l'uno all'altra sono legate da un filo rosso, così che qualunque cosa accada, a dispetto del tempo e della distanza ,alla fine possono trovarsi”. 
In effetti i due protagonisti si incontrano casualmente in circostanze tragiche.
Lui, Nathan, è un agente dell'FBI che, a causa del suo lavoro, anni prima ha subito una perdita gravissima e da allora non si è più ripreso. Una mattina mentre fa jogging si imbatte in una giovane donna ferita e in fin di vita. Trasportata all'ospedale, i medici le riscontrano parecchie ferite nuove e vecchie, provocate da maltrattamenti e violenze subite dalla ragazza nel corso degli anni. Quando il poliziotto viene informato dai medici che ha perso la memoria e non ricorda nulla, nemmeno il proprio nome, decide di andare a trovarla. È proprio nell'istante in cui i loro sguardi si incontrano, che scocca quella scintilla in grado di cambiare la vita a entrambi. Dimessa dall'ospedale, la ragazza non sa dove andare, così Nathan si offre di ospitarla a casa sua, decidendo inoltre di darle un nome. Da quel momento la ragazza si chiamerà Honey. Inizia così una routine domestica e familiare, scandita dagli impegni di lavoro di entrambi, romantiche cene da soli, oppure in compagnia di amici. Mentre lui con la sua squadra, di cui fa parte Mason, il suo migliore amico, è alle prese con un caso molto difficile, lei inizia a lavorare come cameriera. Nonostante gli incubi notturni di Honey, tutto sembra procedere per il meglio, fino a quando una visita inaspettata rischia di far tornare a galla i ricordi sepolti nella mente della ragazza e di travolgere entrambi.
Finale molto bello, mi è piaciuto veramente tanto. 
Scritto bene, questo romanzo racchiude al suo interno un giusto mix di suspence, colpi di scene, misteri, ma soprattutto di amore. Tutto questo, sommato ai dialoghi che risultano veloci e scorrevoli rendendo fluida la lettura. La storia è avvincente al punto che non si può smettere di leggere, ma bisogna continuare, capitolo dopo capitolo, per capire cosa succede ai protagonisti, se Honey recupera la memoria oppure no. Se Nathan e la sua squadra riescono a risolvere il caso a cui stanno lavorando.
La storia è narrata con il pov di entrambi i protagonisti, così si possono avere i due punti di vista riguardo gli avvenimenti che si vengono a creare ed entrare meglio in sintonia con loro.
L'autrice è stata brava a descrivere le caratteristiche dei vari personaggi, sia psicologicamente, che fisicamente. Quelle di Nathan e Honey sono particolarmente dettagliate e si riesce a entrare in empatia con loro e a percepirne i cambi di umore, la fragilità emotiva, ma anche la voglia di tornare a vivere e ad amare. Li ho amati per il modo di fare e di essere. Due persone che nel corso degli anni hanno conosciuto il dolore, ma che cercano di aiutarsi a vicenda a risalire la china e a guarire le ferite del corpo, per lei, e dell'anima per entrambi.
Tra i personaggi che mi sono piaciuti, oltre ai colleghi poliziotti, ci sono Mason e sua moglie Ivy. Sono quelli che si possono definire dei veri amici, sempre pronti ad aiutare. Con Nathan si conoscono da tanti anni e lo hanno sempre sostenuto quando la sua vita ha subito un duro colpo. Per questo motivo, non hanno esitato un secondo a prendere sotto la loro ala protettrice la ragazza. 

Credo di aver detto tutto. Non mi resta che complimentarmi con Sara De Rosa per questo bellissimo, coinvolgente e a tratti commovente romanzo, che io consiglio di leggere. 


Posso iniziare la mia recensione dicendo che ho gli occhi a cuoricino per il protagonista di questo romanzo? Meraviglioso! Ma andiamo con ordine. Nathan Mcoy è un agente dell'FBI che una mattina, mentre corre in un parco, scorge una ragazza ferita gravemente. Chiamati i soccorsi, la ragazza viene portata in ospedale e una volta svegliatasi dal coma non ricorda nulla, né il suo nome né il suo passato. Quando Nathan va a trovarla, scopre che una volta dimessa dall'ospedale non ha un posto dove andare e impulsivamente decide di ospitarla a casa sua. Le dà anche un nome, Honey. Inizia così una convivenza fatta di reciproca conoscenza. A poco a poco tra i due nasce un sentimento a cui nessuno dei due sa dare un nome. Nathan, che in passato ha subito una terribile tragedia, non vuole più innamorarsi per paura di soffrire di nuovo. Ma come gli ripete Mason, il suo migliore amico, l'amore quando arriva non ti chiede il permesso, entra e basta. Presa consapevolezza di amare Honey, fa di tutto per farla stare bene: la incoraggia, la coccola, non le mette mai fretta anche perché ha capito che la ragazza ha subito dei maltrattamenti sia fisici che mentali. Leggendo questo libro, traspare l'amore tra i due protagonisti, si percepisce lo si vive insieme a loro. Si amano talmente tanto che non esiterebbero a dare la vita per l'altro. Bello anche il rapporto di amicizia che lega i protagonisti a Mason e Ivy, i migliori amici di Nathan, sempre pronti a sostenerli. Si dice che il destino tesse le sue trame per fare incontrare persone destinate a stare insieme. Sarà vero? Nel caso di Nathan e Honey, la risposta è si! 
Bravissima Sara De Rosa per avere scritto un romanzo che prende dalla prima all'ultima pagina, con uno stile elegante, lineare che ho apprezzato moltissimo.
Super consigliato!
PS: Il cattivo lo avrei preso a martellate sui denti. ODIOSO! 



Nessun commento:

Posta un commento