domenica 31 dicembre 2017

DOPPIA RECENSIONE PER "INGANNO SOTTO L'ALBERO" di Melanie Milburne



Franca Poli e Laura Colucci hanno letto "Inganno sotto l'albero" di Melanie Milburne, edito HarperCollins Italia ūüėä








Autore: Melanie Milburne
Serie: Collezione di Dicembre

Casa editrice: HarperCollins Italia

Disponibile in formato cartaceo a € 3,30

Pagina autore: Melanie Milburne  







TRAMA:


Piuttosto che partecipare di nuovo da sola alla festa di Natale del suo ufficio, Violet Drummond è disposta anche a restare a casa. Ma quando il carismatico Cameron McKinnon si offre di accompagnarla, lei non trova un valido motivo per rifiutare. Almeno fino a quando lui non suggerisce l'idea di fingersi il suo fidanzato.
Cam, architetto di successo, vede nell'inganno l'unica soluzione per sfuggire alle attenzioni della moglie di un cliente, ma presto le cose si complicano e quella che doveva essere una fredda recita si trasforma in una bollente attrazione. Adesso Cam desidera scartare una sola cosa, per Natale: il corpo mozzafiato di Violet. 


IL PARERE DI FRANCA POLI:
Libro molto carino che si legge bene. I dialoghi, soprattutto quelli tra i due protagonisti, sono vivaci e frizzanti. I personaggi hanno delle caratteristiche ben evidenziate, sia in positivo che in negativo.
Violet Drummond conosce Cameron McKinnon fin da bambina, in quanto lui è il migliore amico di suo fratello. Dopo alcuni mesi che non si vedevano, si incontrano casualmente in un bar a Londra, dove entrambi vivono e lavorano, lei in una azienda contabile, lui invece come architetto. Si sa che nel periodo di Natale si ricevono parecchi inviti a partecipare a delle feste. Succede anche ai nostri due ragazzi. Entrambi però sono senza partner. Così, non volendo presenziare da soli a questi eventi, decidono di fingersi fidanzati, almeno fino a dopo Natale. Sembra un piano molto semplice dal momento che si conoscono da anni e sono amici, ma non hanno fatto i conti con l'attrazione che provano l'uno per l'altra.
Lei è una ragazza molto romantica. Ultima di quattro fratelli, da sempre sogna il Principe Azzurro e un matrimonio d'amore come quello dei nonni e dei genitori. La mancanza di fiducia negli uomini, a causa di un avvenimento traumatico avvenuto quando era una giovane studentessa universitaria, le impedisce di realizzare questo sogno. L'unico uomo di cui si fida, a parte quelli della propria famiglia, è Cameron.
Lui mi è piaciuto molto. Non si atteggia a playboy seriale, è milionario eppure non lo ostenta. In situazioni particolari, si dimostra molto sensibile con lei. Insomma è un uomo da sposare, peccato che lui non creda nel matrimonio. Questo è il suo unico difetto, ma non gli si può fare una colpa considerando il comportamento dei suoi genitori.
Per quanto riguarda gli altri personaggi mi sono piaciuti i familiari di lei, nonno Archie in particolare. Per contro ho odiato il padre di lui, tutto l'opposto del figlio.
Molto bello e romantico il finale complice l'atmosfera natalizia e un po' misteriosa delle Highlands scozzesi. 





IL PARERE DI LAURA COLUCCI:


Il libro di cui vi parlo oggi appartiene alla collana Harmony Collezione, e si intitola Inganno sotto l'albero di Melanie Milburne, autrice che ho imparato ad apprezzare con la sua serie sui fratelli Sabbatini.
Questa storia è ambientata durante le festività natalizie e i due protagonisti sono la dolce Violet Drummond e il carismatico Cameron McKinnon.
I due si conoscono fin da piccoli, essendo Cam il migliore amico del fratello di Violet.
Il destino vuole che si incontrino casualmente in un bar dopo alcuni anni di lontananza e decidono di aiutarsi a vicenda.
Infatti entrambi devono partecipare a degli eventi natalizi e sono sprovvisti di un compagno.
Violet preferirebbe restare a casa pur di non presentarsi di nuovo sola alla festa di Natale del suo ufficio, suscitando così gli sguardi di pietà dei suoi colleghi, così accetta con piacere l'aiuto di Cam che le propone di fingersi il suo fidanzato.
Per sdebitarsi lei dovrà accompagnarlo a una cena di lavoro e aiutarlo a sfuggire alle pressanti avances della moglie del suo cliente.
Sembrerebbe un facile impegno, ma naturalmente si mette in mezzo la pressante attrazione che aleggia fra di loro e che complica decisamente questa finta relazione.
Violet è una ragazza timida e riservata, che non si fida degli uomini anche a causa di brutte esperienze vissute in passato.
L'unico uomo di cui si fida a parte i suoi familiari è proprio Cam, che conosce da tempo e vorrebbe quindi assecondare questa attrazione che sente verso l'uomo, ma trova davanti a sé un muro.
Cameron è profondamente attratto da tempo dalla donna, ma cerca di resistere con forza a questo sentimento perché non vuole ferirla.
Lui non cerca l'amore né una relazione stabile ed è fortemente contrario al matrimonio, influenzato dal rapporto negativo con i genitori e dal loro pessimo esempio.
Invece sa bene quanto Violet creda nell'amore e nel matrimonio, essendo cresciuta in una famiglia molto unita e affettuosa.
Vi invito a leggerlo per scoprire come evolverà la vicenda fra questi due personaggi.
L'autrice non mi ha deluso neanche questa volta, la storia si legge con piacere, lo stile è come sempre scorrevole e frizzante.
I due protagonisti sono ben delineati e caratterizzati, mi è piaciuto molto Cam con la sua dolcezza che dimostra nei confronti di Violet.

Menzione negativa invece per il padre di Cameron, personaggio volgare e superficiale.


Nessun commento:

Posta un commento