Translate

lunedì 13 febbraio 2017

RECENSIONE "NON TI SPOSO!" di Laura Caterina Benedetti


Buonasera follower!
Franca Poli ha letto il libro di Laura Caterina Benedetti





Titolo: Non ti sposo!
Autore: Laura Caterina Benedetti

Romanzo rosa contemporaneo non erotico, autoconclusivo

Disponibile in ebook a €1,49

Pagina autore: Laura Caterina Benedetti







TRAMA: 


Olga Hart è una fotografa dal carattere allegro ed estroverso che lavora per una rivista di arredamento; un giorno, tornata nella casa di campagna della signora Fraser per finire un servizio fotografico, si scontra con il nipote di lei, Raymond, un uomo affascinante ma anche cinico e scontroso. Poco tempo dopo l'anziana donna muore lasciando un testamento a dir poco strabiliante: se suo nipote vuole ereditare la casa e tutto il resto dovrà sposarsi con Olga, e soprattutto non dovrà sognarsi di divorziare pensando che questa possa essere una scappatoia alla clausola. I due giovani si detestano e non possono sopportarsi, tuttavia vengono spinti a celebrare un matrimonio di convenienza che porterà vantaggi economici ad entrambi, in attesa che il legale dell'uomo trovi un cavillo per sciogliere l'indesiderata unione. La bizzarra coppia non sa però che, complici una movimentata luna di miele in Scozia e poi la convivenza forzata nella villa in campagna, il matrimonio voluto dalla simpatica vecchietta porterà a risultati inattesi e imprevedibili.


Il matrimonio, invece di essere il classico finale da favola, è solo il burrascoso inizio... l'inizio di una convivenza tra un uomo e una donna che non potrebbero avere un carattere più opposto. Un pizzico di humor vi accompagnerà per tutto il libro.

Un "rosa" nel vero senso della parola da leggere in un pomeriggio o due, per chi cerca una storia d'amore leggera e senza troppe pretese con cui distrarsi un pochino.



IL PARERE DI FRANCA POLI: 

Olga e Raymond non si conoscono, non hanno niente in comune, nemmeno il luogo dove abitano, si detestano fin dal loro primo incontro, eppure si ritrovano sposati. Il loro è un matrimonio voluto dalla zia “impicciona” di lui, che nel testamento lo lascia suo erede, a patto, però, che sposi Olga, una fotografa che zia Caterina ha conosciuto poco prima di morire.
I due sono esattamente uno l'opposto dell'altra. Tanto lui è serio, solitario e pensa solo al lavoro, tanto lei è allegra, solare e usa il suo lavoro per conoscere meglio luoghi e persone.
Mi è piaciuto molto la parte del libro che parla del loro viaggio di nozze in Scozia. L'autrice è stata brava nel descrivere i paesini della campagna Scozzese, mi sembrava quasi di vederli, e anche le persone che interagivano con i due novelli sposi. Ho provato un certo gusto quando, per colpa di lui che ha insistito nel fare di testa sua e non ha seguito le indicazioni di Olga, si sono persi nella brughiera. Tipico degli uomini non ascoltare le donne! 😂
Ho apprezzato molto il finale e anche l'epilogo che però non riguarda direttamente Olga e Raymond.

Direi che anche questo libro non mi ha deluso, l'autrice ha un modo di scrivere che mi piace, scorrevole, con dei bei dialoghi, e descrive luoghi e persone in maniera tale che ci si può immedesimare.


Nessun commento:

Posta un commento