Translate

martedì 31 gennaio 2017

"SENTI COME CANTA IL CUORE" di Marco Canella


In uscita proprio oggi il nuovo libro di Marco Canella, autore di talento i cui romanzi non mancano mai di emozionare 😊😊




Titolo: Senti come canta il cuore
Autore: Marco Canella

Casa editrice: Delos Digital

Disponibile in ebook a € 3,99 e in formato cartaceo a € 12,00 

Pagina autore:
https://www.facebook.com/marcocanellaautore/?fref=ts






TRAMA:

Quando Marco decide di farsi ricoverare in un Hospice, Vanessa fa di tutto per cercare di alleviare le sue sofferenze. Lo coccola, si prende cura di lui, di tanto in tanto porta in visita Birbo, il loro cagnolino. Ma Vanessa non si limita a questo. Marco è uno scrittore professionista che scrive romanzi rosa con lo pseudonimo di Meli Writer. Quando lui le propone di spiegarle tutti i segreti della scrittura affinché possa prendere il suo posto, lei accetta. Inizia così un entusiasmante percorso fatto non solo di lezioni teoriche ma anche pratiche. Quando i due, mano nella mano, chiudono gli occhi, riescono a "vivere" ciò che viene prodotto dalla loro fantasia. "Senti come canta il cuore" è quello che Marco le dice, per spiegarle come si fa a capire quando un'idea è quella giusta. Nel frattempo, una notizia inattesa sconvolge Vanessa. Scopre che la vita da una parte le sta portando via la cosa più cara che ha, ma dall'altra le sta donando un qualcosa di grandioso e inaspettato. La vita, nel bene o nel male, riesce sempre a stupire. Un istante è sufficiente per rimescolare tutte le carte, e per scombinare, ancora una volta, i pensieri di Vanessa.  


DICE L'AUTORE:


“Senti come canta il cuore”; una storia di un amore intenso consumata tra le mura di un Hospice. Una storia commovente, certo, ma anche ricca di speranza, con un colpo di scena che risolleverà il morale di Vanessa, moglie di Marco, malato terminale.
Marco, scrittore professionista, trascorrerà gli ultimi giorni a insegnare a Vanessa tutti i trucchi del mestiere, affinché lei possa sostituirsi a lui. Comincerà così un entusiasmante percorso, in cui immaginazione e passione si intrecceranno in un’escalation di emozioni.
Dopo la pubblicazione di cinque racconti in e-book, ecco il mio primo romanzo che uscirà non solo in digitale ma anche in cartaceo. Emozione a mille, anche per la voglia di rimettersi in gioco, essendo trascorso un po’ di tempo dall’ultima pubblicazione.
Attendo, perciò, i commenti sinceri di chi lo leggerà; il parere dei lettori, per me, è di fondamentale importanza perciò sentitevi liberi di dirmi tutto quello che pensate riguardo alla mia pubblicazione.
Ringrazio Franco Forte ed Elena Vesnaver per avermi dato la possibilità di pubblicare il romanzo, che uscirà nella collana “Odissea Romantica” di Delos Digital”, e la gentilissima Silvia Cossio per avermi ospitato nel suo blog.


                                        L'AUTORE:
                                      
Marco Canella nasce a Copparo (FE) nel 1979, e vive a Tresigallo (FE). Nel 2012 ha vinto il concorso La Città del Principe di Carignano (TO), con il racconto Anche gli angeli portano le scarpe, e per quattro anni consecutivi, dal 2011 al 2014, si è aggiudicato il premio delle Unità produttive dell'industria e dell'artigianato, con altrettante prose in versi. Ha collaborato con il quotidiano La Nuova Ferrara e con l'associazione Borghi Autentici d'Italia. Con Delos Books ha pubblicato racconti in diverse antologie. Con Delos Digital ha pubblicato i racconti Baciati dalla luna, Magia alle terme e Quella stella brilla solo per noi usciti in Passioni Romantiche e Il Bodylover e Ritorno in paradiso usciti in Senza Sfumature.
Senti come canta il cuore è il suo primo romanzo.
 


RECENSIONE "L'OMBRA DI CENERE" di Linda Lercari


Buongiorno follower!
Franca Poli ha letto e commentato il libro di Linda Lercari 😊



Titolo: L'ombra di cenere
Autore: Linda Lercari

Casa editrice: HarperCollins Italia

Disponibile in ebook a € 3,49


Pagina autore:
https://www.facebook.com/Linda-Lercari-1485362318354833/?fref=ts






TRAMA:

Giappone – Periodo Kamakura, anno 1330 - Le parole che il fedelissimo samurai Haka mormora sul letto di morte sono un enigma e diventano un tarlo che rode la mente del suo signore.

Alla ricerca di indizi che possano far luce sul mistero, Momokushi ripercorre la storia dell'amicizia con l'amico e guerriero, scavando nel passato e visitando i luoghi che sono stati testimoni delle loro imprese di gioventù.

Ma ciò che Haka ha mantenuto celato per oltre cinquant'anni non è solo un segreto in grado di sconvolgere una vita, ma è anche la più struggente dichiarazione di amore che un essere umano possa lasciare in dono.  


IL PARERE DI FRANCA POLI:

E' la prima volta che leggo un libro storico ambientato in Giappone.
La vicenda si svolge nel 1330 e racconta l'amicizia durata più di sessant'anni tra un nobile, Momokushi Yohisada e il suo fidato guerriero Hakashinjitsu.
Haka, ormai un anziano e fiero samurai-guerriero (ha 70 anni), viene ferito a morte durante una battaglia e prima di morire riesce a sussurrare alcune parole al suo Signore e amico.
Da quel momento Momokushi inizia un percorso a ritroso nel tempo, da quando a 15 anni ha conosciuto e salvato il piccolo Haka di soli 7 anni, per cercare di dare un senso alle parole che il suo fidato guerriero gli ha detto.
In questo libro non ci sono scene d'amore, ma si avverte l'amicizia e il legame che c'è tra due persone di un ceto sociale così diverso e che all'epoca non era concepito.
L'autrice è stata molto brava nel descrivere i combattimenti e le armi usate dai samurai-guerrieri. L’utilizzo di alcuni termini in lingua giapponese, poi, ha dato quel tocco in più alla storia. Mi sono piaciute la descrizione della festa dei ciliegi in fiore e la poesia che Haka ha letto in quell'occasione.
Questo romanzo è scorrevole, si legge con piacere, e non si vede l’ora di arrivare alla fine del libro per sapere quale segreto Haka si è portato nella tomba... o come dice il titolo è volato via con le sue ceneri.
Mi sento di consigliare questo libro, in particolare a chi vuole leggere qualcosa ambientato in un luogo e in una cultura diversa dalla nostra.

lunedì 30 gennaio 2017

RECENSIONE "SNACK" di Silvia Ami


Oggi Daniela Perelli vi parla di una mini raccolta dal titolo SNACK, dell’autrice e Harmonyna Silvia Ami, che comprende quattro racconti, proprio come il numero delle stagioni: primavera, estate, autunno, inverno. E non di certo a caso…  





Titolo: Snack
Autore: Silvia Ami

Disponibile in ebook a costp zero

Pagina autore:
https://www.facebook.com/SilviaAmiBooks/?fref=ts





TRAMA:

Quattro fotografie. Quattro racconti che durano ciascuno il tempo di un caffè. Quattro assaggi che promettono di non lasciarvi con l'amaro in bocca. 


IL PARERE DI DANIELA PERELLI:

Questi racconti mi sono piaciuti moltissimo per svariati motivi: sono divertenti, originali, romantici e passionali. Le protagoniste hanno a che fare con quattro personaggi che difficilmente si dimenticano. Quattro uomini che con il loro modo di fare così spavaldo, sicuro, e sexy, ti fanno capitolare in pochi secondi. Ogni storia è abbinata a una stagione che, come dicevo, non viene scelta a caso: piccoli ricordi, momenti scherzosi, amori ritrovati, incomprensioni…
Lo stile di scrittura dell’autrice è fresco, ma al contempo maturo. Questo mi fa dedurre che c’è un certo bagaglio di esperienza. Ha la capacità di trascinarti, di farti vivere il momento con tanto di batticuore e il desiderio di leggere ancora e ancora. Non posso far altro che consigliarne la lettura, nella speranza che presto ci delizi con altre storie così coinvolgenti


"INSEGNAMI AD AMARE" di Stefania Fabrizi

Buon pomeriggio follower 😊
Oggi desidero segnalarvi un altro libro, pubblicato da pochi giorni da Delos Digital




Titolo: Insegnami ad amare
Autore: Stefania Fabrizi

Casa editrice: Delos Digital

Disponibile in ebook a € 3,99


Pagina autore: 





                                                TRAMA: 



Langhe, fine agosto 2010. La vita scorre fin troppo tranquilla nella cascina di Bossolasco dove la giovane Annita trascorre le sue giornate ad aiutare la famiglia nei campi e a rimuginare sul suo futuro, faticando a liberarsi da un'infanzia segnata dal dolore per la perdita di sua nonna, unica persona che le ha dato il suo affetto. L'impasse esistenziale di Annita viene sconvolta dall'arrivo inaspettato di David, giunto dall'Inghilterra come volontario del w.w.o.o.f. nelle attività agricole della cascina e appassionato lettore di poesie con cui lei, a poco a poco, scopre di avere una profonda sintonia. Qualcosa cambia per sempre, Annita scopre l'amore e si trasforma in donna insieme a David che, giunto al termine della sua permanenza in Italia, dovrà separarsi da lei. Restare o raggiungerlo? Cambiare vita per sempre o rinunciare alla felicità? Solo il cuore potrà deciderlo e darle il coraggio di compiere la svolta definitiva. 


DICE L'AUTRICE:


“Insegnami ad amare” era stata concepita come storia di fantasmi, all’inizio. L’idea mi era venuta viaggiando in macchina da Roma a Genova, dopo una breve vacanza dai miei parenti romani. Seduta in macchina ad osservare la campagna scorrere oltre il finestrino e ripensando ad una conversazione che avevo avuto con mio papà, mi è balenata l’idea di mettere su carta una storia su antiche abitazioni infestate. L’argomento del paranormale mi ha sempre affascinata, come anche i luoghi storici o semplicemente antichi che scorgevano di tanto in tanto nel panorama, nel corso del viaggio che dicevo prima.
Una cascina di campagna costruita nell’ottocento, ecco dove volevo ambientare la mia storia. Da qui ho riflettuto sui personaggi ed è nata Annita che all’epoca, in realtà, si chiamava Annalisa. Le ho cambiato il nome perché Annita mi è sembrato più retrò e meno comune. Poi è nato David, anche il suo nome ha subìto diversi cambiamenti ma fin dall’inizio è sempre stato britannico, rigorosamente. Perché? Perché io ho un amore viscerale per l’Inghilterra e tutto ciò che la riguarda.
Ragionando sulla storia, ho fatto incontrare Annita e David per caso. Lui una specie di giramondo solitario, un anarchico, uno che viveva controcorrente. Lei invece una ragazza solitaria per altri motivi e isolata da tutto e da tutti, ferma nella stessa cascina dalla nascita.
Queste caratteristiche le hanno conservate in minima parte, nella storia finale. Poi cosa è successo? Beh, per trovare una ragione plausibile alla base del loro incontro e farli vivere nello stesso posto per un periodo di tempo limitato, ho pensato alla campagna che li circondava, all’agricoltura, e cercando sul web mi sono imbattuta nell’organizzazione mondiale del w.w.o.o.f., che mette in contatto volontari che prestano il loro aiuto nelle attività delle aziende agricole disponibili ad ospitarli. È uno scambio, oltre che pratico, anche umano e di culture che si incontrano.
Poi ho pensato a me. In che senso? Ecco, nel senso che ho voluto arricchire il personaggio di David con tutto ciò che amo del suo paese, in primo luogo la letteratura e la poesia. È nato quindi un uomo appassionato di poesie, molto britannico nei modi, discreto, colto e affascinante.
Annita è più giovane di lui di vent’anni circa, non hanno nulla in comune eccetto la voglia di trovare un’anima affine. Lei la troverà in lui e sarà una rivelazione perché troverà anche il coraggio di prendere in mano la sua vita e trovarne gli obiettivi. Lei è una ragazza forte, ma oppressa da una vita statica e da un passato doloroso.
L’amore? Sì, l’amore sboccia tra di loro. Ma è un amore delicato, più cerebrale e affettuoso che fisico, è una comunione di anime, come dicevo. È un’affinità elettiva!