Translate

giovedì 31 maggio 2018

RECENSIONE "IL CICLO DI SOOKIE STACKHOUSE" di Charlaine Harris



Buon pomeriggio follower!
Luc Cel ci parla di "Il ciclo di Sookie Stackhouse", una saga composta da 13 volumi, scritta da Charlaine Harris: 


1 Finché non cala il buio
2 Morti viventi a Dallas
3 Il club dei morti
4 Morto per il mondo
5 Morto stecchito
6 Decisamente morto
7 Morti tutti insieme
8 Di morto in peggio
9 Morto spacciato
10 Morto in famiglia
11 Resa dei conti mortale
12 A un punto morto
13 Morti per sempre



Ambientata ai giorni nostri, la saga racconta un mondo dove i vampiri vivono a stretto contatto con gli esseri umani, cercando di integrarsi nella società. I vampiri hanno rivelato al mondo la loro esistenza dopo che una ditta giapponese ha inventato un sangue sintetico che permette loro di non nutrirsi di sangue umano, ma la loro razza non è ancora perfettamente integrata agli occhi degli esseri umani, che li vedono ancora come una minaccia. Oltre ai vampiri, la saga è popolata anche da altre creature soprannaturali, come mutaforma e lupi mannari.
La serie è narrata in prima persona dal punto di vista si Soockie Stackhouse, una cameriera telepate che vive nell'immaginaria cittadina di Bon Temps, in Luisiana.
 



IL PARERE DI LUC CEL:

Quando ho periodi difficili mi piace immergermi in letture che mi trasportano altrove, esploro altri mondi e mi allontano dal mio e questa saga lo sa fare alla grande.
I titoli sono già una grande promessa io li trovo azzeccatissimi e divertenti.
Cosa non troviamo in queste pagine! Vampiri, lupi mannari, mutaforma, fate, persino una menade.
La protagonista femminile, Soockie, è quanto di più diverso siamo abituate a leggere: una semplice cameriera, che però è telepate. Uno si aspetta di trovare nel suo dono meraviglie, ma no, per lei è un handicap ed è anche considerata un po' matta e ritardata dai cittadini della piccola località. La fatica che fanno gli umani ad accettare la diversità è un aspetto molto presente in questa storia e fa riflettere, perché anche nel mondo reale abbiamo veramente tanta paura di tutto ciò che è diverso da noi.
Questa ditta giapponese scopre un sangue sintetico ed ecco che i vampiri, finora nascosti nell'ombra, escono allo scoperto e anche a Bon Temps arriva il primo vampiro. Soockie scopre di non riuscire a sentire i suoi pensieri.
È molto ben curato anche l'aspetto legale di questo contorno, infatti con l'uscita allo scoperto dei vampiri, molti problemi relativi alle eredità e alle proprietà cominciano a venir fuori, un aspetto molto realistico se davvero si verificasse nella realtà.
In questi ben 13 libri succede di tutto. L'attrazione che Soockie sviluppa per questi vampiri è ovvia visto che è così riposante stare con loro, e comincia a scoprire questo mondo nuovo fatto di tanta magia. La sua storia con il vampiro Bill è molto complessa e ci fa davvero sognare, anche se Eric... 
Sono rimasta davvero affascinata da questi personaggi, ma non solo. L'incontro con i vampiri per la nostra protagonista sarà una svolta, fermo restando che rimarrà ancorata al suo lavoro di cameriera, agli amici umani, molto legata a questa piccola comunità.
Bill le farà conoscere l'oscuro mondo della sua razza, e la storia si dipana in una serie di incidenti, ferimenti, percorsi che non vi racconto perché vi toglierei la gioia di scoprirli da soli, ma tutto a un ritmo così serrato che non si può smettere di leggere e di andare avanti, pagina dopo pagina.
Una lettura che mi ha molto coinvolto e che non solo vi consiglio, ma che negli anni ho riletto più volte per il desiderio di ritrovarmi in compagnia di questi amici.
La serie è conclusa e anche questo è un po' un dispiacere perché non ci sarà un prossimo libro. 


Se le parole di Luc vi hanno incuriosito, di seguito la scheda del primo volume della serie: "Finché non cala il buio".




Autore: Charlaine Harris
Serie: Il ciclo di Sookie Stackhouse

Casa editrice: Fazi Editore

Disponibile in ebook a € 4,99
e in formato cartaceo a € 6,00

Pagina autore: Charlaine Harris 




TRAMA: 


Primo titolo della saga creata dalla scrittrice Charlaine Harris, Finché non cala il buio è una romantica vampire story ambientata in un prossimo futuro in cui i vampiri non sono più gli inquietanti protagonisti dei nostri incubi peggiori, ma presenze in carne ed ossa, a volte oggetto di attrazione e desiderio.
Dal romanzo di Charlaine Harris è tratta la serie televisiva True Blood, creata da Alan Ball (premio Oscar per la sceneggiatura di American Beauty e creatore di Six Feet Under) in prima visione assoluta in Italia dal 27 aprile su Fox.

Grazie all’invenzione, da parte di uno scienziato giapponese, di un sangue sintetico, i vampiri si sono trasformati da mostri leggendari in semplici cittadini che amano andarsene in giro di notte. Gli esseri umani, dunque, non dovrebbero far più parte della loro “dieta”, ma non tutti si sentono completamente al sicuro.
Capi religiosi e governanti di tutto il mondo hanno compiuto le loro scelte riguardo alla politica da adottare nei confronti dei vampiri scegliendo di concedere loro i diritti civili: ma nella cittadina di Bon Temps, in Louisiana, non è stata ancora presa una decisione definitiva. Qui, infatti, la serena convivenza viene messa in pericolo da una serie di efferati omicidi.
Sookie Stackhouse, che fa la cameriera in un piccolo ristorante, sa bene cosa significa essere emarginati. Dotata del potere di leggere nel pensiero di chi le sta accanto, un dono che per lei rappresenta anche una maledizione, Sookie non nutre nessun dubbio: è favorevole all’integrazione dei vampiri. Tanto più da quando ha incontrato Bill Compton, un bellissimo “ragazzo” di cento settantatré anni, appena trasferitosi in città. Una serie di avvenimenti misteriosi metterà però a dura prova la sua benevolenza. 



GIORNATA... A TEMA - MANUELA CHIAROTTINO



Buongiorno amici lettori!
Ben ritrovati al nostro appuntamento settimanale con la "Giornata... a tema". Come avrete già intuito dal nome indicato sulla foto qua sotto, ospite del nostro blog è Manuela Chiarottino. Vi invito a leggete il tema che ha svolto per noi e a seguirci nel gruppo delle harmonyne, dove avrete così la possibilità  di conoscere meglio questa bravissima autrice 😊






IL TEMA DI MANUELA CHIAROTTINO:


Ciao a tutti! Innanzitutto ringrazio le gentilissime Harmonyne per lo spazio. 
Che dire di me? Ex informatica, moglie, madre di un ragazzo che chiede di raccontargli i riassunti delle mie storie perché non ama leggere… è il colmo lo so… e “mamma” di un gatto nero di nome Ronfo, un vero killer di divani e tappeti col suo pelo lungo. E tanto per la cronaca, ho pure i pavimenti chiari, mi capite, no? 

E poi naturalmente ho sempre amato leggere e scrivere, ma le storie rimanevano in fondo al cassetto e per molti anni ho trascurato questo lato. Ho ripreso in un momento complicato della mia vita, decidendo di frequentare un corso di scrittura creativa, che, confesso, mi ha aiutato davvero molto. Leggere le mie storie a voce alta davanti ad altri per me era un incubo, ma quando ho visto che non solo erano apprezzate, ma che quello scambio mi arricchiva e mi invogliava a scrivere ancora, sfidando dei miei limiti, non mi sono più fermata. Ho partecipato a dei concorsi arrivando ai primi posti e così, con grande timore, ho scritto il primo romanzo, con l’intenzione di farlo leggere solo a pochi amici fidati, ma quando ho chiesto un parere al curatore del corso lui ne è stato così entusiasta che mi ha incoraggiato a pubblicarlo ed è nato “Arriveranno le farfalle”.

È stato un modo per liberare le mie emozioni, sfogare le tensioni negative e trovare quella speranza di cui parlo sempre nelle mie storie. Il fatto poi di avere dei commenti positivi mi ha incoraggiato a proseguire e così sono approdata a Rizzoli, con “Ancora prima di incontrarti “ e “Cuori al galoppo”. 
Come sono le mie storie? Molto diverse tra loro: lievi e romantiche,  intense storie d’amore e con tematiche anche gravi, come l’anoressia, l’autolesionismo o dure come la violenza domestica, di cui ad esempio parlo nel romanzo “Un amore a cinque stelle”, vincitore del concorso “Fiori d’acciaio “ indetto dalla CE Triskell. 

Ma scrivo anche storie d’amore dipinte da tutti i colori dell’arcobaleno, come nei miei romanzi a tematica Lgbt. Insomma, possono far sognare, commuovere, ma anche ridere. Ebbene sì, non si direbbe ma ho un lato ironico, che esterno nei cosiddetti romance chick-lit o commedie romantiche, dove mi diverto a inserire delle piccole disavventure personali trasformandole in episodi comici, nella speranza di strappare un sorriso.
All’attivo ho anche due erotici, di cui uno con impronta noir, scritto a quattro mani con la bravissima Lidia Calvano. 

Ho pubblicato sia con case editrici sia in self, perché per adesso mi piace avere una certa libertà. Il desiderio della maggior parte degli scrittori è quello di trovare il proprio libro sugli scaffali di tutte le librerie e di certo lo è anche per me, ma ancora prima c’è quello di arrivare al cuore di molti lettori e di saper regalare loro un’emozione sincera. In fondo si scrive per se stessi, sì, ma anche e soprattutto per essere letti, per comunicare qualcosa agli altri. 
Non so se sono molto brava nel mondo social, anche se provo a partecipare e negli anni ho realizzato delle belle e sincere amicizie. Io di carattere sono riservata, ma amo conoscere le persone e mi piace chiacchierare con tutti, anche se prediligo il dialogo a quattr’occhi. Forse in questo a volte sono contraddittoria, il fatto è che nella vita ho avuto diverse batoste e sono stata costretta a superare una timidezza innata e a limare la mia insicurezza, aiutata da una certa testardaggine, ma di base rimango sempre la stessa: sognatrice, fiduciosa e, ahimè, insicura. E ansiosa, aggiungerei, specie in questo periodo segnato dalla perdita di mia madre. 
Anche questa volta la scrittura mi sta aiutando.




Che altro dire? Ho molti progetti futuri, tra cui un romanzo imminente con Triskell, a fine anno la pubblicazione con Le Mezzelane di un romanzo storico vincitore del concorso “Genere plurale” e in seguito di una nuova storia rosa che tratta una tematica particolare. Nel frattempo continuo a scrivere, le idee sono molte, forse troppe. Non ho ancora capito se è un pregio o un difetto voler spaziare tra generi diversi, ma amo mettermi alla prova, sperimentare, e spero che chi mi legge lo apprezzi, anche se seguirà solo uno dei miei generi.

Ringrazio ancora dello spazio concesso e un grazie anche a chi ha letto fino a qui, sperando di non avervi annoiato ma incuriosito, almeno un po’. Un sorriso a tutti, perché sorridere fa sempre bene al cuore.

Questi sono i miei contatti:







mercoledì 30 maggio 2018

RECENSIONE "THE PLEASURE" di Silvia Carbone e Michela Marrucci



Buon pomeriggio lettori folli!
Alessia Toscano ha letto commentato "The Pleasure" di Silvia Carbone e Michela Marrucci, edito Harmony. 
PS: Suggerisco alle autrici di prendersi del tempo per leggere la recensione di Alessia... 😑😉







Titolo: The Pleasure
Autori: Silvia Carbone e Michela Marrucci

Casa editrice: Harmony 
Collana: ELit

Disponibile in ebook a € 3,99






TRAMA:


Madison cura un blog di fotografia, Essence, che è dedicato ai cinque sensi. Ai sensi è consacrato anche The Pleasure, il club esclusivo di Miami in cui lavora. Sembra mancarle solo l'uomo che sappia risvegliare in lei il fuoco della passione, almeno finché conosce Shad, che le strappa un bacio mozzafiato e poi la liquida con freddezza. Ma il corpo di quell'uomo è un piacere per la vista, il suo profumo ammaliante, il tocco delle mani inebriante, la voce roca capace di suscitare brividi sulla pelle, e il sapore... ah, il sapore indimenticabile. Sulla carta Madison è già sconfitta, ma la battaglia è lunga e lei non ha intenzione di cedere a un egoista senza cuore! 




IL PARERE DI ALESSIA TOSCANO:

Avvincente e romantico, emozionante e coinvolgente, intrigante e piccante. 

Un luogo molto particolare, accattivante e fuori dal tempo; due protagonisti complessi, sensuali e affascinanti. 
Un romanzo dove uomini belli e potenti, e principi arabi, non fanno rima con “già letto” e cliché. 
Storia affatto scontata, quella che si dipana nella trama di “The Pleasure” di Silvia Carbone e Michela Marinucci. Le due autrici sono state molto brave a fondere le loro scritture, da sembrarne una sola, dimostrando di essere una coppia letteraria davvero affiatata. 
Hanno saputo creare una ricetta golosa mescolando sapientemente tanti ingredienti: passione, amicizia, erotismo, amore, gelosia, potere, azione… 
Il libro mi ha coinvolto sin dalle prime pagine, mi sono follemente innamorata di tutti i protagonisti e spesso mi sono sbagliata nel giudicarli. 
È classificato come erotico, ma mi sembra di sminuirlo un pochino… non perché gli erotici non siano degni di essere letti, eh… anzi! Ma questo romanzo è davvero tanta roba! Ci sono anche un pizzico di suspance ed elementi thriller che mi hanno tenuta incollata alle righe senza potermene staccare, palpitavo e tremavo insieme ai protagonisti. Ogni volta che credevo di avere capito come si sarebbe evoluta la trama, mi dovevo poi ricredere… Quindi sono stata col fiato sospeso fino alla fine. 
Lo stile è scorrevole e deciso, semplice e diretto, le narrazione è in terza persona così ho avuto modo di entrare a pieno nella storia e nella testa di tutti i personaggi. 
Uno dei protagonisti principali è… l’amicizia. Ho apprezzato tantissimo questo aspetto, perché è merce rara da proteggere e tenere stretta. 
Inoltre, si parla di affetti che vengono a mancare… di crescita, di presa di coscienza e consapevolezza di sé. Insomma, ci sono diversi spunti da considerare. 
Poi ci sono loro, Madison e Shad, due degni personaggi, con un mondo interiore immenso. Hanno tanto da dire e raccontare. Entrambi feriti dalla vita, con paure e ansie da tenere a bada… il loro incontro scatenerà una guerra, fatta di tante piccole battaglie, tira e molla, dispetti, incomprensioni, gelosie, desiderio, passione… 
Mi sono divertita a scoprire le loro mosse cercando di immaginare come avrebbe risposto l’uno agli attacchi dell’altra, e viceversa. 
I dialoghi, frizzanti e ritmati, sono ben strutturati e lasciano intravedere i loro caratterini, ma anche le peculiarità dei reciproci caratteri. 
Le scene erotiche sono elegantissime e, sì, io credo davvero che l’erotismo descritto e raccontato bene possa essere elegante e raffinato. In questo caso lo è e mi ha coinvolta e avvolta. La copertina mi ha tratto in inganno, credevo fossero molto più crude - non ci sarebbe stato comunque nulla di male - invece sono delicate, rispettose, molto belle. Insomma, dal titolo, dall’immagine e dalla trama aspettavo altro, sono rimasta piacevolmente stupita. 
Le descrizioni sono scritte in modo che sembrava stessi quasi guardando un film. 
The Pleasure, il club esclusivo di Miami in fondo all’oceano Atlantico nel quale Mad trova impiego come cameriera, è pazzesco, sembrava di vederne ogni minimo dettaglio. Ecco, ora voglio andarci… Uffa! 
Il locale, con le pareti esterne in vetro - dove si mangia, si balla, si beve e ci si intrattiene - è suddiviso in piani, a ognuno dei quali corrisponde uno dei cinque sensi. Il posto perfetto per Madison, approdata a Miami per cercare il suo posto nel mondo, che gestisce un blog di fotografia chiamato Essence dedicato proprio ai cinque sensi. 
Ed è proprio qui che la donna incontra il suo futuro datore di lavoro, Shad.
Lei l’ho amata da subito, bellissima, ironica, intelligente, ha coraggio da vendere! 
Lui è sensuale da far paura, potente, carismatico, magnetico, arrogante… bastardo. Ma non nel solito modo che si trova in molti libri. Lui, ai miei occhi, è stato piacevolmente bastardo… forse perché non ero io sotto le sue grinfie… purtroppo! Hahaah! È disarmante, intenso e seducente, mix perfetto di padre arabo e madre americana, occhi ipnotici e magnetici, carattere ancora più intrigante del suo aspetto fisico a mio parere, capace di provare e donare emozioni e sensazioni, deve solo trovare la maniera e, soprattutto, la persona giusta. In realtà nasconde tante fragilità e buoni sentimenti. 
Un gran bel personaggio, ma Mad non è da meno, non si farà mettere i piedi in testa, ma difenderà le sue idee; non è la classica bella e arrampicatrice sociale, è un uragano travolgente. 
Ho apprezzato molto il loro animo e quello che hanno dentro, come l’evoluzione e la crescita interiore che subiranno. 
Indipendentemente da come finirà, se sceglieranno di stare insieme oppure no, comunque diventeranno persone migliori, anche solo per loro stessi. 
Grazie alle caratteristiche ben delineate di Shad e Madison, come quelle di tutti i personaggi, viene espressa la differenza tra l’essere e l’apparire. 
Chissà se sia giusto accantonare la ragione e le proprie sicurezze, oppure ci si deve lasciare andare al piacere e ai sensi? Chissà cosa decideranno di fare? 
Ho scoperto lo Shibari, arte giapponese di cui Shad è maestro e vorrebbe provare con Mad: tramite delle corde di canapa il Nawashi esegue una legatura artistica che crea dei disegni sul corpo della donna che, per l’occasione, si trasforma in tela da modellare. Nata come pratica sessuale del BDSM, potrebbe sembrare una cosa che provoca sofferenza, ma le parole dell’uomo confermano il contrario: 

"Lo Shibari è un'arte e come tale posso scegliere. E io scelgo sempre il piacere e mai la sofferenza”.
Mi sembra di avere capito che racchiuda il corteggiamento, l’energia e l’essenza dell’amore, la fiducia fondamentale tra due persone, come se entrassero in contatto proprio tramite queste corde. Sarebbe stato bello un approfondimento maggiore di questa disciplina, ma mi rendo conto che sarebbe stato superfluo ai fini della storia, quindi sicuramente andrò a cercarla. 

Il fatto che il romanzo inizi in modo tranquillo, come un libro romantico dovrebbe fare, e poi si carichi di suspance e adrenalina calamitante e non scontata, mi ha stupito; l’erotismo è ben equilibrato col sentimento, l’azione e il mistero… ditemi voi come non rimanerne piacevolmente intrappolati! 
Colpi di scena e cambi direzionali e di registro tengono sempre alta l’attenzione, tutto molto curato nei minimi dettagli che denota un profondo rispetto per il lettore. 
Una storia per sognare un po’ perché, diciamolo, spesso ne abbiamo proprio bisogno, evadere un attimo dalla realtà e lasciarci trasportare e cullare da storie come questa! Mai smettere di credere nei sogni e di seguire le proprie passioni. Si cade, ma ci si rialza…! 
I personaggi secondari sono ben incastonati nella trama, arricchiscono e sono necessari alla narrazione. 
Menzione d’onore per Rafiq, il cugino di Shad e per Floyd, l’amico e collega che Mad trova al Pleasure. A proposito, proprio su di loro, le autrici potrebbero regalarci delle altre storie. Chissà quanti racconti potrebbero dipanarsi e intrecciarsi partendo proprio da questo club esclusivo! Si potrebbe addirittura tornare indietro e parlare dei genitori di Shad… Nonostante tutto, ho molto apprezzato la figura di Aamir, suo padre. 
Vabbé, insomma, dalle mie ultime parole si capisce che mi mancheranno!
Grazie alle autrici, alla Harper Collins, a Mad e Shad per avermi regalato questo viaggio sensoriale e tante emozioni diverse e coinvolgenti!



NUOVE USCITE EDIZIONI KIMERIK



Vi segnalo alcune nuove uscite firmate Edizioni Kimerik:

- "I miei retroscena" di Giada Martelli
- "Spigolature" di Pasquale Rineli 
- "L'amore per la vita" di Vincenzo Saglimbene
- "Figlie al vento" di Pasquale Rineli
- "Mister, sai una cosa?" di Antonio Taruli



Titolo: I miei retroscena
Autore: Giada Martelli
Genere: Narrativa

Casa editrice: Edizioni Kimerik

Collana: Kimera

Disponibile in ebook a € 3,99

e in formato cartaceo a € 11,56


Note libroLa protagonista, nel suo percorso artistico, conosce molti uomini sbagliati e si imbatte in una serie di fallimenti sentimentali, disastrosi a tal punto che si ritrova a riflettere su quanto possa essere inutile la vita e a pensare se valga davvero la pena di viverla… anche se, alla fine, un incontro inaspettato le darà il miglior regalo di sempre. 

Note autore: Giada Martelli è italotedesca, ed oltre alla passione per lo sport, dove ha vinto alcuni titoli italiani come atleta del body building leggero, ha scoperto un desiderio immenso di mettere nero su bianco le sue esperienze. Questo è il suo primo romanzo. 





Titolo: Spigolature
Autore: Pasquale Rineli
Genere: Saggi storici

Casa editriceEdizioni Kimerik

Collana: Officina delle idee

Disponibile in ebook a € 4,99

e in formato cartaceo a € 13,60


Note libroCome nei secoli bui del Medioevo, dove ogni cosa cattiva, come semplici fenomeni naturali o geofisici, veniva imputata immediatamente e senza cognizione di causa, al popolo Ebraico, così anche oggi, nella nostra ‘civiltà’ tecnologica, evoluta, emancipata e illuminata, ogni evento politico o mondano come disastri naturali o attentati terroristici, viene, in un modo o nell’altro, addossato agli Ebrei, anche quando questi ne sono le vittime. 

Note autore: Pasquale Rineli nasce a Gangi il 25 gennaio 1952. Terminati gli studi classici, si trasferisce a Firenze, dove partecipa a manifestazioni di carattere politico, sociale e religioso in difesa della pace, della libertà e dei diritti umani. È un cristiano convinto, e ha sempre avuto a cuore le tematiche su Israele, tanto da aver ideato una collana di saggi dal titolo Una voce per Israele, di cui ha già pubblicato i primi due: Shoah. Le ragioni della speranza e Basta. Ha girato molto per l'Europa, e a Parigi frequenta artisti del calibro di Sartre, Brognez e Lopez. Nel 1980 rientra in Sicilia, dove collabora con il giornale L'Eco. È felicemente sposato da quarant'anni con Giovanna, ha una figlia e un bellissimo nipote. 






Titolo: L'amore per la vita
Autore: Vincenzo Saglimbene
Genere: Narrativa

Casa editriceEdizioni Kimerik

Collana: Kimera

Disponibile in ebook a € 3,99

e in formato cartaceo a € 13,60


Note libroLa perdita del lavoro, la malattia, l’inaspettato evento sono elementi che possono disgregare qualsiasi istituzione che non ha dei supporti di valori validi nelle proprie viscere.

La famiglia rappresenta lo snodo dove tutti i sentimenti confluiscono con una forza senza eguali. 
La formazione culturale e spirituale del protagonista nel ripercorrere tutti i luoghi della memoria fa sì che la carica emotiva dell’opera acquisti uno spessore trascendentale con il rapporto con la vita, dove l’amore, nel senso più alto del termine, vive la sua dimensione nel tempo, dove il tempo è l’amore infinito.
Nicola Pillitteri
regista di teatro palermitano

Note autore: Palermitano, classe '79, Vincenzo Saglimbene è un piccolo sognatore con la passione per la scrittura. Il suo primo lavoro, Prostituta per dovere, edito da Youcanprint (maggio 2016), è arrivato in finale al concorso letterario "Il Murgo Gioiosano", classificandosi al secondo posto. L'e-book dello stesso è stato tra i dieci finalisti del Premio Internazionale Terra di Guido Cavani (2017). 





Autore: Pasquale Rineli
Genere: Poesie

Casa editriceEdizioni Kimerik
Collana: Karma

Disponibile in ebook a € 6,99
e in formato cartaceo a € 15,00

Note libroGli spunti e i motivi che mi hanno condotto alla scrittura sono tanti: una storia d’amore, un paesaggio naturale, un addio, una partenza, un incontro, un rapporto finito e, ogni tanto, una semplice riflessione sulla quotidianità. 

Note autore: Pasquale Rineli nasce a Gangi il 25 gennaio 1952. Terminati gli studi classici, si trasferisce a Firenze, dove partecipa a manifestazioni di carattere politico, sociale e religioso in difesa della pace, della libertà e dei diritti umani. È un cristiano convinto, e ha sempre avuto a cuore le tematiche su Israele, tanto da aver ideato una collana di saggi dal titolo Una voce per Israele, di cui ha già pubblicato i primi due: Shoah. Le ragioni della speranza e Basta. Ha girato molto per l'Europa, e a Parigi frequenta artisti del calibro di Sartre, Brognez e Lopez. Nel 1980 rientra in Sicilia, dove collabora con il giornale L'Eco. È felicemente sposato da quarant'anni con Giovanna, ha una figlia e un bellissimo nipote. 






Autore: Antonio Tarulli
Genere: Sport

Casa editriceEdizioni Kimerik
Collana: Kampioni

Disponibile in formato cartaceo a € 11,90

Note libro: Un giovane allenatore di un paesino di provincia ha deciso di tirar fuori dal baule quotidiano alcuni aneddoti su dei bambini di una scuola calcio, mantenendoli nella totale purezza, senza peli sulla lingua, con l’obiettivo di far scaturire spunti di riflessione e momenti esilaranti. 

Note autore: Antonio Tarulli abita a Tursi, un piccolo paese in provincia di Matera. È un grandissimo appassionato di calcio e di scrittura, tanto che, oltre ad essere allenatore di calcio Uefa B e del settore giovanile dell'a.s.d Academy Tursi ed istruttore di scuola calcio Coni-Figc è fondatore del blog - pagina Facebook "Gioco dal Basso-Poesia in ogni respiro di sport". Nel 2014 è uscito il suo primo lavoro letterario, dal titolo Sorridere anche Domani. Mister, sai una cosa? è il suo secondo lavoro, pubblicato con la Casa Editrice Kimerik.




"PROBABILI IMPREVISTI - RESTA CON ME" di Ileana Secci



Buongiorno follower!

La parola a Ileana Secci che ci presenta la sua ultima pubblicazione: "Probabili imprevisti - Resta con me", secondo e ultimo volume della serie "Probabili imprevisti"







Autore: Ileana Secci
Serie: Probabili imprevisti Vol.2
Genere: Erotico


Disponibile in ebook a € 2,99 

Pagina autore: Probabili imprevisti 





TRAMA:


Filomena ha sacrificato la sua vita, per proteggere quella delle persone alle quali è legata e non ha mai smesso di amare Kian: il suo vero amore. Lui, dal canto suo, inconsapevole di quello che stava subendo Filomena, ha cercato di andare avanti, ovviamente, senza riuscire a dimenticarla. Venuto a conoscenza, tramite il suo amico Marco, di quello che stava accadendo in realtà, decide di chiedere aiuto all'unica persona, alla quale non avrebbe mai voluto rivolgersi. Angelo, suo padre, è il capo di un clan mafioso ed è sempre stato propenso a dare il suo appoggio al figlio, ma a quale prezzo? Kian ha sempre rinnegato le sue origini, si è sempre estraniato da quella vita macchiata di crimini, però, sa perfettamente che l'intervento di Angelo non è gratuito e che, presto o tardi, dovrà ripagarlo. La situazione di Filomena non è migliore: è finita nel tunnel della droga e fa di tutto per nasconderlo a chiunque. Uscire da questo girone non sarà per niente facile, implicherà fatica, porterà dolore e sofferenza e, disgraziatamente, dovrà affrontare nuove difficoltà. Il loro amore verrà minacciato da “Probabili Imprevisti” e chissà se sapranno superare anche queste inesplicabili complicazioni? 




BIOGRAFIA:

Mi chiamo Ileana Secci, in primis sono una mamma apprensiva e moglie fedele (se non fosse per i mille amanti letterari che ho), ovviamente, lettrice accanita e, infine, sono un'autrice esordiente. Amo quello che faccio, qualsiasi cosa sia, altrimenti non la farei e mi lascio coinvolgere dalle emozioni che mi trasmettono, mi spronano a continuare nei miei intenti. Mi piace divertirmi, confrontarmi e fare lunghi dibattiti su ciò che mi appassiona. Non sono perfetta, anzi, ne sono molto lontana, ma il mio spirito solare mi aiuta, più di qualunque altra cosa, a sopravvivere alle lunghe giornate piene di impegni che sempre ho. Io creerei giornate di almeno 30 ore, ma purtroppo non si può e mi tocca combattere quotidianamente con il mio peggior nemico: il sonno. Se vi state chiedendo cosa ho pubblicato è presto detto: un romanzo erotico dal titolo Probabili Imprevisti Sei colpa mia. E dal 17 maggio sarà disponibile anche il seguito: Probabili Imprevisti Resta con me.





DICE L’AUTRICE:

Sono sempre stata una lettrice incallita e mai avrei pensato di scrivere un libro, figuriamoci due! Un giorno, una mia grande amica mi ha spinta in questa avventura e, da lì, non mi sono più fermata. Elle Razzamaglia ha aperto un cassetto nel mio cuore e ora non si può e non si deve più richiudere. Le devo tanto e non mi stancherò mai di farglielo presente. La storia ha preso piede nella mia mente e le dita hanno fatto il resto, pigiando sui tasti della tastiera del pc. Kian e Filomena sono i miei figli in lettere e mentre scrivevo di loro ho vissuto ogni sensazione descritta, come se la stessi vivendo io. A volte necessito della musica, mi aiuta a concentrarmi, altre mi distrae ed esigo il totale silenzio, intorno a me. I prestavolto dei protagonisti li ho scelti personalmente e non potevano essere più azzeccati. Mi sono innamorata di alcune serie tv ed è proprio lì che li ho scovati. Ho un modo tutto mio di mettere nero su bianco le emozioni e spero che, oltre a piacervi, lo comprendiate. Vi auguro una buona lettura e vi esorto a farmi conoscere la vostra opinione, nel caso leggerete i miei romanzi. Grazie per il vostro tempo.





BREVE ESTRATTO:

La faccia compiaciuta di mio padre è qualcosa che mi dà la nausea e, essere a conoscenza di quante volte lui abbia desiderato e immaginato questo momento, è ancora peggio per il mio stomaco già rivoltato. Strofino le mani sopra i miei jeans e lo ascolto esprimere orgoglioso: “Guarda come ti dona quell'anello, sembra che sia stato fatto apposta e su misura per te. Invece, era di non so quale bis, bis, bis nonno.”
Osservo il cerchietto di metallo prezioso e cerco il lato positivo dell'indossare questo gioiello, decisamente troppo vecchio e intriso da macchie di sangue invisibili, per poterlo portare con alterigia. Penso che, nonostante tutto, poteva andarmi peggio. E se avessi ereditato un anello d'oro, con una pietra d'onice grande e vistosa? No, per carità! Mi è andata piuttosto bene e devo solo imparare ad abituarmi a vedermelo al dito. È quadrato e il simbolo, o meglio lo stemma della famiglia Rizzo, è la testa di una maestosa tigre, già questo è tutto un dire. Come spiegherò, a Filomena la scelta di indossare questo cavolo di coso, al mignolo della mia mano destra? Lo spaccerò per un cimelio di casa Rizzo e, con il tempo, le racconterò tutto di me e della mia assurda e orrenda famiglia. Mentirei se dicessi che mio padre, con me, si è comportato male, beh, non è stato un papà modello, ma, quando ho avuto bisogno di lui, c'è sempre stato. Lasciava la puttana di turno e veniva ad accertarsi che il suo intervento non fosse necessario. Non ho mai chiesto il suo aiuto, proprio per non imbattermi in questa circostanza e a quello che conseguirà accettare questa eredità. Però ciò non toglie che lui c'era, c'è e, sono certo, ci sarà sempre, finché sarà in vita. D'altronde sono sangue del suo sangue e mi ha sempre voluto bene. Mia madre, non appena capì come e cosa faceva suo marito per vivere, scappò a gambe levate; non la biasimo per questo, visto che ho deciso io di rimanere qui in Italia e di vivere con lui. Non ho ancora capito perché non abbiano mai chiesto il divorzio, forse per non fare un torto ai loro genitori... Non lo so, ma io avrei agito diversamente. Letty Castillo fuggì dalla nostra casa, credendo che la sua Los Angeles fosse migliore della mia Milano, ma si sbagliò, perché la sua famiglia d'origine non è di certo meno ingombrante, di quella di Angelo Rizzo. 





martedì 29 maggio 2018

NUOVE PUBBLICAZIONI EDIZIONI KIMERIK




Buon pomeriggio follower!
Nuove uscite firmate Edizioni Kimerik
- "Karmasutra" di Izabella Teresa Kostka
- "La Grande Guerra degli italiani in Francia" di Matteo Ferrera
- "Spiagge bianche" di Vanessa Marini
- "Come un gabbiano" di Grazia La Gatta
- "Lupi dal volto angelico" di Francesco Ricciardi



Titolo: Karmasutra
Autore: Izabella Teresa Kostka
Genere: Poesie

Casa editriceEdizioni Kimerik
Collana: Karme

Disponibile in ebook a € 3,99

a breve anche in formato cartaceo 


Note libroDal desio al karma, dal desiderio alla quiete, è il filo logico da seguire per una lettura consona di questa raccolta poetica dove l’Autrice, facendo uso di un linguaggio aulico ed essenziale, con immagini coerenti esprime la visione della propria femminilità e del suo essere Donna.


L’intera silloge è un viaggio all’interno del sé, un percorso odisseico in cui l’Autrice non si avvale del potere della frode e dell’inganno per cercare il seme di quella spiritualità già in nuce all’atto del concepimento e neppure tenta di assaggiare il frutto dell’oblio per dimenticare gli intralci del tempo, ma nel suo viaggio verso Itaca ascolta il canto delle sirene, legata all’albero maestro dell’etica morale e della consapevolezza di essere persona di spiccata sensibilità e partecipazione emotiva, sempre condivisa con elementi di arte e vera umanità. Lucia Bonanni



Note autore: Izabella Teresa Kostka nasce a Pozna? (Polonia) ed è laureata con lode in pianoforte, di cui è insegnante. Dall'anno 2001 vive e lavora a Milano, è appassionata di teatro, scrittura, fotografia e arte, è giornalista freelance per WordPress, organizzatrice e presentatrice di eventi culturali, ideatrice e coordinatrice generale del programma ciclico itinerante Verseggiando sotto gli astri di Milano. Negli ultimi tempi ha ricevuto numerosi importanti riconoscimenti e premi nazionali e internazionali. 









Autore: Matteo Ferrera
Genere: Saggi storici

Casa editriceEdizioni Kimerik
Collana: Officina delle idee

Disponibile in ebook a € 8,99
e in formato cartaceo a € 15,00

Note libroL’obiettivo di questo studio è quello di mettere in risalto i contesti ideologici, politici e strategici che, in momenti diversi della Prima guerra mondiale, giustificarono la presenza militare dell’Italia in terra di Francia. Pagine di storia di un secolo fa, quelle della presenza di un corpo di volontari garibaldini sul fronte occidentale nel 1914, di truppe di manodopera militare (le Truppe Ausiliarie Italiane in Francia, abbreviate in T.A.I.F.) inviate in Francia nell’ultimo anno di guerra e di un Corpo d’Armata (il II, ai comandi del generale Albricci) impegnato sul fronte occidentale negli ultimi sei mesi della Grande Guerra. Pagine di storia della Prima guerra mondiale che meritano di essere rivissute. Durante le diverse esperienze, i soldati italiani dovettero più volte confrontarsi con la potente macchina bellica dell’esercito tedesco e con gli stessi alleati, francesi, inglesi e americani, talvolta diffidenti riguardo le capacità militari del soldato italiano. 

Note autore: Matteo Ferrera è nato a Genzano di Roma nel 1991. Si è laureato in Storia medievale, moderna e contemporanea e in Scienze Storiche all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Storico, si occupa in particolare di Prima e Seconda guerra mondiale. La Grande Guerra degli italiani in Francia è il suo primo libro. 







Titolo: Spiagge bianche
Autore: Vanessa Marini
Genere: Narrativa

Casa editriceEdizioni Kimerik
Collana: Kimera

Disponibile in ebook a € 5,99
e in formato cartaceo a € 16,00

Note libroQuello che andrete a leggere è un romanzo corale, costruito sull’intreccio delle storie di quattro donne, molto diverse tra loro ma legate da un minimo comune denominatore, la determinazione e il coraggio di scegliere, trovando la via per andare avanti. La scenografia che farà da sfondo all’incontro tra Amina, Angelina, Antonia e Carly sarà appunto questa meraviglia, le Spiagge Bianche, famose per i riflessi caraibici, tanto belle da essere utilizzate come set fotografico per le pubblicità. Peccato che siano rese così dagli scarichi a mare di una fabbrica chimica. 

Note autore: Vanessa Marini nasce a Livorno il 18 agosto 1969. Ha frequentato l'I.T.C. Calamandrei di Livorno e la Facoltà di Economia Aziendale di Pisa. Lavora in banca al Monte dei Paschi di Siena. Attualmente vive a Rosignano Solvay con le sue due figlie gemelle. Suo padre è un pittore, autore tra l'altro delle precedenti copertine dei suoi libri. L'autrice ha esordito nel 2016 con il primo di cinque libri che compongono una collana intitolata "Le donne sono farfalle, non formiche", dedicata alla violenza, agli stereotipi e alle discriminazioni di genere. Tutti editi da Kimerik, sono La lama invisibile, La ragazza che dipingeva sui muri, Io mi salvo da sola e Muri di cristallo. Swich-off - Vittima collaterale chiude il progetto volto alla sensibilizzazione riguardo a questi temi di grande attualità e al mondo delle donne in generale. 







Autore: Grazia La Gatta
Genere: Poesie

Casa editriceEdizioni Kimerik
Collana: Karme

Disponibile in ebook a € 5,99
e in formato cartaceo a € 13,50

Note libroCome un gabbiano Grazia La Gatta sorvola il mondo, dall’alto ne osserva le atrocità, le disillusioni per poi trasformarle in versi.
Vien fuori da questa raccolta un’insoddisfazione che alla Natura guarda e alla stessa si rivolge, nelle notti buie, di fronte a un mare in tempesta, in balia di sferzate di vento. Un’anima che trova diletto nel riversare su carta i propri pensieri, ma che non può fare a meno di guardarsi intorno e, sempre più, di voler spiccare il volo per potersi staccare da questa realtà crudele, abitata da maschere e illusioni che feriscono chi è alla continua ricerca di pace e armonia.
Bellissime le immagini del mare, dei caldi raggi del sole, di un cielo terso e di una luna che si fanno custodi di emozioni. Ma neanche in loro Grazia La Gatta trova conforto: il mare è traditore, il cielo non è equo nel distribuire la pioggia, così la terra è popolata da anime irrequiete che trovano ristoro, forse, nella bellissima arte della scrittura. 

Note autore: Grazia La Gatta nasce nel 1951 da madre siciliana e padre piemontese, due bellissime regioni che ama profondamente. È moglie, madre e nonna. La sua famiglia è la sua vera grande forza. Ama l'arte in tutte le sue espressioni, in particolar modo scrivere poesie, racconti e fiabe per l'infanzia; ama il disegno, la pittura, lavorare all'uncinetto e il teatro (altro suo grande amore). 





Autore: Francesco Ricciardi
Genere: Poesie

Casa editriceEdizioni Kimerik
Collana: Karme

Disponibile in ebook a € 3,99
e in formato cartaceo a € 12,60

Note libroLupi dal volto angelico è una raccolta lirica di poesie, incentrata sull’aspetto sociale e su una società, la nostra, in grande affanno. Valori persi, persone in balia dell’insignificante. Una cultura che viene meno, la magister storia dimenticata nel cassetto, uomini che sembrano robot, il senso della vita che scorre lontano dal nostro quotidiano. Una riflessione sulla vita. Un mondo, da più punti di vista, che ha perso amore, gioia, vive nell’ombra della paura di quel che sarà. Quando il futuro è semplicemente un tassello di un puzzle incompiuto. 
La raccolta vuole essere una riflessione più ampia, un invito a riflettere su ciò che stiamo diventando, attraverso la poesia. E non importa se l’universo è nero e le stelle smettono di brillare. Ciò che conta è la nostra testa, i nostri valori e le nostre ideologie. Un’idea può farti spiccare il volo. Può renderti re del mondo, così come portarti troppo vicino al sole. Vale la pena, però, tentare. In un mondo che cade a pezzi, ognuno di noi dovrebbe giocare le sue carte. Anche rischiando. Fa parte del ciclo della vita. In una società dove le parole si sprecano, impariamo a comunicare con quelle giuste. In una società lacerata dal materialismo becero, mettiamo al primo posto l'uomo, il suo essere, e i suoi valori. Non sempre un lupo è malvagio, non sempre un angelo è sinonimo di positivismo. A volte le maschere più oscure hanno gli occhi lucenti e la bocca perlata. In una società che divide e censura i diversi, ricordiamoci di essere umani. E di poter sognare orizzonti più ampi. 

Note autore: La poesia è da sempre il sogno di Francesco, un tema difficile da affrontare e da sottoporre al grande pubblico: così nasce l’idea di scrivere una raccolta lirica, ispirata ai poeti maledetti, di cui Francesco è follemente innamorato. In particolare di Baudelaire. Comincia a scrivere alla tenera età di otto anni, salvo poi proseguire nella crescita personale e arrivare a una poesia ermetica, forte e intrinseca di significati.