Translate

domenica 19 novembre 2017

RECENSIONE "VITA E RIAVVITA" di Nadia Banaudi



Franca Poli ha letto "Vita e riavvia" di Nadia Banaudi, un libro composto da cinque storie che raccontano l'universo femminile 😊






Titolo: Vita e riavvita
Autore: Nadia Banaudi
Genere: Romance

Casa editrice: Bookabook

Disponibile in ebook a € 7,99
e in formato cartaceo a € 13,60

Pagina autore: Vita E Riavvita
Blog: Nadia Banaudi Svolazzi e Scritture







TRAMA:

"Vita e riavvita" è una finestra sul mondo delicato e frastagliato dell'animo femminile, fatto di passioni, desideri, delusioni, partenze e arrivi, come la vita. I cinque racconti descrivono personaggi diversi per fasce d'età e problematiche: da Sonia, bambina cresciuta senza il papà, a Tecla, ventenne che affronta la crisi del mondo del lavoro, ad Amalia, che cerca di reagire dopo la morte del marito. A tutte spetta un lieto fine, perché almeno nei libri deve essere concesso fare bei sogni. Una lettura capace di risvegliare emozioni salutari, di calmare dubbi e paure, lasciando il piacevole senso del bello della vita che troppo spesso sfugge.






BIOGRAFIA:

Nasco sotto il segno dei pesci il 1° di marzo mantenendo tutte le caratteristiche pazzerelle del segno dei pesci. Pur vivendo sempre con la testa tra le nuvole riesco a gestire la mia famiglia composta da due figli in carne e ossa, due palle di pelo miagolanti e un compagno anche troppo comprensivo. Nel tempo libero leggo e scrivo per non smettere mai di sognare. Vita e riavvita è la mia prima raccolta di racconti pubblicata. 



IL PARERE DI FRANCA POLI:


Questo libro è formato da cinque racconti, ognuno dei quali è indipendente dagli altri e autoconclusivo.
Ogni storia ha come protagoniste delle donne, molto diverse tra di loro per età, ceto sociale, situazione familiare. Tutte però accomunate da un unico denominatore: l'amore.
Amore con la A maiuscola e declinato in tutte le forme. Quello per il proprio uomo, per i figli, le amiche, gli animali, la famiglia.
Si parla di vita quotidiana, di come la donna riesca a convivere con le sue mille sfaccettature, a dividere la sua giornata tra l'essere figlia, madre, moglie, amica e molto spesso anche lavoratrice.
Non dovranno però affrontare la vita da sole, perchè i legami che si vengono a creare tra le persone che le circondano saranno più o meno forti, ma ci saranno sempre.
L'autrice è stata molto brava a descrivere dei personaggi reali, che potrebbero essere nostri conoscenti, oppure noi stessi. Ognuno di loro si porta appresso le proprie debolezze, le sofferenze, ma trova anche la forza di risollevarsi e di ripartire da capo.
Ogni racconto è riuscito a trasmettermi delle emozioni molto forti, mi sono spesso immedesimata in Tecla, Leila, Carola e in tutte le altre donne presenti nel libro. Ci sono stati dei momenti di commozione, ma non sono mancati quelli di gioia e divertimento e anche il romanticismo è presente.
Una storia in particolare mi ha commosso ed emozionato, cioè l'ultima dove la protagonista, la piccola Sonia, una splendida bambina di sette anni, vive una situazione piuttosto difficile per la sua giovane età.
Libro consigliatissimo e assolutamente da leggere.
Secondo me dovrebbero leggerlo anche gli uomini per capire un po' di più l'universo femminile.
Complimenti a Nadia Banaudi. 



"ARTEMISIA" di Cristiana Meneghin



Buongiorno follower, buona domenica!
E' finalmente online "Artemisia", il secondo volume della serie "La saga delle gemme dell'Eubale", edito Lettere Animate Editore.
Vi ricordo inoltre che il primo volume, "Ananke", è disponibile nella sua nuova edizione (CLICCATE QUI). 
Non mi resta che augurarvi buona lettura 😊







Titolo: Artemisia
Autore: Cristiana Meneghin
Serie: La saga delle gemme dell’Eubale Vol. 2


Casa editrice: Lettere Animate Editore

Disponibile in ebook a € 2,99









TRAMA:


Dal loro primo incontro la vita non ha più seguito il suo regolare cammino. Dopo i primi burrascosi battibecchi, Arhon e Ambra sono stati travolti dalla forza del loro amore. Una forza capace di tutto, per cui si può rinunciare a qualunque cosa e arrivare persino a sacrificare la vita stessa.Arhon ha capito di poter provare sentimenti, di amare Ambra e per lei compirà il più grande sacrificio che un essere umano possa compiere. Ambra ha imparato ad accettare Arhon con tutti i suoi difetti e si impegnerà con tutta se stessa nel tentativo di riaverlo per sé. 





BIOGRAFIA:

Meneghin Cristiana è una scrittrice italiana, Recensore presso il blog la Bottega dei Libri e Editor presso il blog iCrewPlay
Si laurea con lode in Filosofia Magistrale e fin dall’età di sette anni custodisce, come un tesoro prezioso, un sogno nel suo cuore: diventare Scrittrice. L’anno della svolta è il 2016. Anno in cui Ananke si trasforma da manoscritto conservato in un cassetto nel romanzo d’esordio di Meneghin Cristiana.
Ananke ha ottenuto fin da subito un ampio successo e le recensioni di Blogger, Lettrici e Giornalisti hanno convinto Cristiana a non arrendersi e a scrivere Artemisia, il secondo capitolo di quella che è stata intitolata: “La Saga delle Gemme Dell’Eubale”.
Il suo motto è: in alto i nostri cuori!





DICE L'AUTRICE:


La mia vita è una vita normale, mio marito scherzando dice sempre che si è sposato una NERD. Come dargli torto?
Fino a poco fa ero un’adolescente che amava leggere, giocare alla play, con un carattere un po’ ribelle. Amavo la musica PUNK, avevo i capelli azzurri e abbandonai la ginnastica artistica per passare all’HIP HOP.
La mia cantante preferita era Avril Lavigne, ora è PINK.
Non sono cambiata molto…
In questo momento sono una trentenne che vive sempre in bilico tra sogni e realtà. Ho la testa tra le nuvole e i piedi per terra. Da pochi mesi sono diventata mamma e affronto questa nuova sfida come tutte le altre: con la paura nel cuore e gli occhi spalancati dalla curiosità.

Ho sempre amato scrivere, leggere e inventare storie, ma il mio primo romanzo è stato pubblicato solo l’anno scorso. Mentre studiavo per laurearmi in filosofia lavoravo e quindi non avevo molto tempo per scrivere e poi mi mancava quello che ho soprannominato: La Grande Storia.
Quella storia che quando ti entra in testa non ti fa più fare nulla fino a che non l’hai scritta.

La mia Grande Storia, un po’ come tutte le Grandi Storie è nata così per caso ed è debitrice di due video: uno musicale, l’altro riguardante un videogioco.

Partiamo dal primo: quando faccio i miei mestieri di casa sono solita ascoltare MTV che ora ha cambiato il suo nome in VH1. Quella sera stavo stirando e quando ho visto il video di Fedez e Mika dal titolo Beautiful Disaster un fulmine ha attraversato la mia mente. Ma io non avevo tempo e quindi ho alzato le spalle.

Ma come vi dicevo La Grande Storia non ti permette di scegliere, pochi giorni dopo, sempre per caso mi sono imbattuta in questo video che riguarda Final Fantasy XV






Ora so che molti voi scoppieranno a ridere, perché i due videogiochi non c’entrano nulla l’uno con l’altro, ma a me Noctis e Luna hanno ricordato Squall e Rinoa.
Io passavo pomeriggi interi a giocare, con mio fratello, a Final Fantasy VIII.
Mi sono ricordata di quelle emozioni e grazie a quei due videogiochi nella mia mente si sono creati i miei protagonisti Arhon, Ambra e i loro amici. Da lì in poi ho dovuto raccontare le loro avventure. 

Il titolo del Sequel di Ananke, Artemisia è debitore sia della mia seconda passione, i miti Greci, che di Final Fantasy VIII.
Saltando la mia passione per la Grecia Antica. Artemisia in Final Fantasy VIII è una strega potentissima, proveniente dal futuro. Desidera frantumare il tempo riducendolo in un singolo istante.
In oltre è capace di possedere la volontà di altre Streghe.
Nel mio Artemisia incontreremo Isabel una crudele strega che non ha ancora capito quanto è realmente potente e custodisce in sé un profondo segreto, ma non posso raccontarvi di più…