Translate

venerdì 18 gennaio 2019

"MIO UNICO AMORE" di Marianna Vidal



Buongiorno follower, buon venerdì!
Vi segnalo "Mio unico amore", il nuovo romanzo di Marianna Vidal, settimo volume della serie "Latinos"





Titolo: Mio unico amore
Autore: Marianna Vidal
Serie: Latinos Vol.7

Genere: Contemporaneo

Disponibile in ebook a € 0,99
e in formato cartaceo a € 12,50

Pagina autore: Marianna Vidal Autrice 
Blog autore: Leggo Marianna Vidal 





TRAMA:

A ventitré anni Rocio non riesce ad avere una relazione stabile. Tutte le sue storie finiscono prima di iniziare, sempre per lo stesso motivo: Julián Gutiérrez, il suo migliore amico.

Rocio n’è innamorata da quando era una ragazzina e oramai si è rassegnata al fatto che lui non la vedrà mai come una donna.
Inaspettatamente, però, qualcosa cambia. Julián torna da Los Angeles e le chiede di accompagnarlo alla festa per l’anniversario di nozze dei suoi genitori.
Il sogno di una vita sembra realizzarsi, ma il giorno dell’appuntamento, al posto di Julián, si presenta Daniel, il maggiore dei Gutiérrez, l’unico con cui Rocio non ha mai legato, determinato a sventare i piani di seduzione del fratello.
Daniel ha soffocato per anni la forte attrazione che prova per Rocio, consapevole che per lei è sempre esistito solo un unico amore: Julián. Questa volta, però, non è disposto a permettere a suo fratello di giocare con i sentimenti di Rocio ed è pronto a utilizzare tutte le sue armi di seduttore pur di farle capire la differenza tra un amore idealizzato e uno reale.





BIOGRAFIA:

Marianna Vidal vive a Ischia.
Amante dei libri e delle grandi storie d'amore, è un'inguaribile romantica.
Ha lavorato spesso per il web ed è autrice di saggi e di articoli. Mio unico amore è il suo settimo romanzo, il settimo della collana Latinos.    







DICE L’AUTRICE:

Mio unico amore è il settimo romanzo della serie Latinos e come tutti gli altri è autoconclusivo, dunque, si può leggere indipendentemente dai volumi precedenti.
L’ispirazione per questa storia, che avrebbe puntato un faro sulla famiglia Gutiérrez, mi è venuta ripensando a un classico della commedia romantica, “Sabrina”. Visto e rivisto infinite volte, mi tiene sempre attaccata al televisore, sospirando con lei fino alla parola “fine”. Ovviamente non potevo riproporre la sua storia che è stata rivisitata in tutte le salse, ma a lei devo lo spunto per questo triangolo che vede due fratelli contendersi la stessa donna. Come Sabrina anche Rocio è cresciuta nella grande casa padronale ed è sempre stata innamorata del fratello minore… Qui iniziano e finiscono le similitudini, perché presto i personaggi hanno preso il sopravvento raccontandomi una storia che mi ha tenuta ferma su alcune pagine anche diverse settimane… Il risultato finale mi sembra piacevole, divertente e molto romantico. Naturalmente non posso rivelarvi nulla sui due fratelli, ma uno lo abbiamo già incontrato in “Hollywood, mi amor!”, alle prese con la carriera di attore. L’altro, invece, è una novità assoluta, perché neppure Pablo, il secondo dei tre, che qui ritroveremo in veste di saggio fratello dal passato tormentato, ne ha mai fatto cenno nel suo “Il tuo bacio tra mille”, perché in rotta di collisione con la famiglia che vede lontana da lui. Ecco, qui scopriremo cosa ci nascondeva Pablo…
Daniel è il più assennato dei tre Gutiérrez, ma con Rocio si lascia andare rivelando un universo interiore molto simile a quello della piccola di casa, che porterà scompiglio, ma anche tanto amore.







BREVI ESTRATTI:


Daniel era il fratello maggiore, quello che controllava i più piccoli e per estensione lo faceva anche con lei, che era la figlia della cuoca e del manutentore, ma visto che Dio non aveva concesso alla signora Amparo una figlia femmina, a lungo desiderata, le era stato permesso di scorrazzare per casa, come se fosse, veramente, un membro della famiglia Gutiérrez.


«Dici che Rocio...».
Annuì.
«È sempre innamorata di te».
«Oh, Signore!», si lasciò ricadere contro la spalliera del divano, portandosi le mani al volto, per poi allargare le dita e puntargli addosso il suo sguardo di brace, che tanta presa faceva su Hollywood.
«Però, non è niente male», osservò Julián.
Daniel si mosse bruscamente, scivolando sulla punta della poltrona, deciso ad andarsene.
L'ultima cosa di cui aveva bisogno in quel momento era ascoltare i piani di seduzione di suo fratello. 
Recuperò gli occhiali dal tavolino e li infilò nella custodia, con estrema calma, mentre gli diceva:
«Fossi in te, mi toglierei questa assurda idea dalla testa».
Gli spostò bruscamente le gambe, poggiate sul tavolino, per passare.
«Perché assurda?».
Rallentò il passo. Non meritava una risposta, lo sapeva, ma non poté impedirsi di voltarsi, per coglierlo in una posizione squilibrata, con le spalle affondate nella poltrona e il busto rivolto al lato opposto.
«È la figlia di Josefa ed Eusebio, per iniziare, e se questo non bastasse a fermarti, ricordati che la conosci da quando aveva cinque anni».
«Sì, ma tra due mesi ne compirà ventitré».
Piegò le labbra in un mezzo sorriso, sinceramente colpito.
«Te ne ricordi?».
«Ovvio», si piegò nelle spalle. «Siamo nati lo stesso giorno».
«Ah, ecco!», brontolò, decidendosi a lasciare il salotto.





giovedì 17 gennaio 2019

"I COLORI DELL'AURORA" di Mya McKenzie



Buongiorno follower!
Fresco di uscita "I colori dell'Aurora", il nuovo libro di Mya McKenzie.



Autore: Mya McKenzie
Genere: Contemporary Romance

Disponibile in ebook a € 0,99
e in formato cartaceo a € 9,99

Riferimenti autore:

Book Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=rf6sttfz7s8




TRAMA:

Tutto ciò che volevo era un'occasione di riscatto, ma il mio sogno si è infranto tra rocce e mare.
Ora sono bloccato qui. Incastrato tra passato e futuro, in sospeso tra ragione e desiderio.
Intrappolato tra il ricordo di coloro che ho amato e il sorriso di chi mi ha rubato il cuore.
So che dovrei andare, qui non c'è futuro per me, eppure quando stiamo insieme i frammenti della mia vita sembrano ricomporsi.
Ogni volta che la guardo vedo calore, luce, voglia di vivere.
Ogni volta che la sfioro sembra che tutto possa azzerarsi.
Ogni volta che la respiro ho la sensazione che sia proprio questo il posto a cui ero destinato.
Ed è un vero peccato, perché io sono un gran casino e lei invece… beh, lei è semplicemente Aurora.






BIOGRAFIA:

Mya è nata nelle campagne del Polesine nella primavera del 1977, ma si è trasferita con il marito e i due figli in una piccola cittadina ai piedi dei Colli Euganei.
Lettrice appassionata di gialli e thriller fin dalla giovane età, ha collezionato bibliografie quasi complete dei suoi autori preferiti, come S. King, W. Smith, L. Child e D. Koontz.
Nonostante prediliga perdersi tra le pagine di un avvincente giallo, Mya preferisce scrivere in rosa. Il suo primo romance è stato iniziato ai tempi dell'università, ma è riuscita a terminarlo molto tempo dopo. Da quel giorno, conquistata da una viscerale passione per la scrittura, non ha più smesso di creare nuove storie. 
I suoi romanzi sono quasi esclusivamente ambientati negli Stati Uniti e il titolo in lingua inglese è una peculiarità che li accomuna tutti. Fa eccezione proprio questo romanzo che è stato ambientato esclusivamente in Italia.







DICE L’AUTRICE:

I colori dell'Aurora (non è un errore, la A è proprio maiuscola) è una storia anomala per me, visto che non è solo il titolo a essere italiano ma lo è tutta l'ambientazione. Una storia che mi tocca da vicino, una location reale, tangibile, che vede i personaggi muoversi in luoghi in cui sono cresciuta e vivo tuttora.

Per adesso è l'unica nel suo genere (nel senso che non so se ne scriverò altre di questo tipo) e mi sono chiesta per molto tempo se fosse il caso o meno di pubblicarla, soprattutto avendo un pubblico che ormai sa più o meno cosa aspettarsi da Mya McKenzie.
Dopo tre anni di attesa, ho deciso di farla conoscere e pubblicarla come tutti gli altri miei lavori, perché al di là dell'argomento trattato, ci sono sempre io, la stessa persona, lo stesso stile, la stessa voglia di comunicare con gli altri. Spero che, nella sua anomalia e unicità, possa piacere comunque.







BREVE ESTRATTO: 

La mente si ostina a ripropormi immagini di un ragazzo piegato dalla sofferenza che per la prima volta dopo molto tempo si sta di nuovo aprendo alla vita.
Trattengo a stento un conato e mi volto verso il bancone. Ho lasciato Ismael senza dire una parola, l’ho scaricato come un oggetto, non mi sono preoccupata di fargli sapere che quel bacio avrei voluto darglielo davvero. Mi sento male al pensiero di quello che sta vivendo a causa mia. Per lui sono una continua fonte di problemi, una specie di girandola impazzita che a volte lo rincorre, a volte lo allontana. Immagino la confusione che sta provando, equamente diviso tra ragione e sentimento.
Vorrei fare qualcosa per lui, ma ormai è troppo tardi.
Sento le lacrime affiorare agli occhi e il nulla attanagliarmi l’anima. La mia non è più una semplice attrazione. Sono molto più coinvolta di quanto avrei mai voluto ammettere ed è inutile che tenti di sopprimere le emozioni. Devo solo decidere se sia meglio aspettare immobile che il momento passi o permettere ai sentimenti di attecchire nel mio cuore. 





mercoledì 16 gennaio 2019

"TORMENTO" di Marty Sunrise



Buongiorno follower!
In uscita oggi "Tormento", il nuovo libro di Marty Sunrise. 









Titolo: Tormento
Autore: Marty Sunrise
Genere: Mafia Romance

Disponibile in ebook a € 1,99

Pagina autore: Marty Sunrise Autrice 






TRAMA:

Il mio nome è Goran Doković. Sono un ubicae un komandir. Nato nella miseria, ho scalato la montagna del potere fin quasi a raggiungerne l’apice. Ho portato a termine ogni incarico affidatomi e ora, davanti a me, ho quello più importante. Le mie regole sono semplici. Esegui. Conquista. Resisti. Vinci. Le ho sempre seguite con gelida precisione e credevo di avere tutto sotto controllo, fino a che i miei occhi hanno incrociato delle iridi fiere dal colore di piombo. Lei. Una luce nell’oscurità. Una pistola puntata alla mia tempia. L’ambizione e la voglia di riscatto si scontrano con il più oscuro e sbagliato dei desideri, ma io so cosa devo fare. E lo farò. Senza indugio.
Il mio nome è Elektra. Del mio cognome importa più agli altri che a me. La vita mi ha messo alla prova tante di quelle volte che ho perso il conto, ma mai come adesso. Ogni mia convinzione si è sgretolata nel momento in cui ho capito che, la mia esistenza così come la conoscevo, non esiste più. Tutto mi è estraneo, non ho punti di riferimento… ma ho lui. Il mio angelo custode. Il mio demone tentatore. Un uomo tanto pericoloso quanto magnetico tra le cui braccia mi sento sicura. La brama che risveglia in me è sbagliata, inopportuna, afrodisiaca. Fidarmi di lui sarà la cosa giusta da fare o mi condannerà a qualcosa di irreparabile? 
Tutto ebbe inizio con il sangue e la paura.
Tutto ebbe fine con un animo infranto. 




BIOGRAFIA:

Marty sunrise è una normale ragazza del sud, non ha ancora toccato i trent'anni e ha una valanga di sogni nel cassetto. Ha la fortuna di vivere su un'isola bellissima ma spesso scappa via, compiendo viaggi improvvisi. Le piace tanto viaggiare, anche da sola, e adora scrivere. La scrittura per lei è una valvola di sfogo che le permette di entrare in un mondo tutto suo. Marty è una ragazza tranquilla, pacata, ma anche determinata e a volte ansiosa. Nonostante ciò si butta nelle sfide più insolite. Ama gli animali, ha un cane che coccola costantemente, e odia il cibo giapponese.




DICE L’AUTRICE:

L'idea di scrivere tormento è nata ancor prima dei miei primi due romanzi. Ho  aperto e chiuso il file molte volte, poi l'ho chiuso definitivamente dedicandomi alla scrittura di "E se non fosse uno sbaglio?" e "Profumo di iris", solo dopo ho capito di essere pronta per scrivere finalmente questa storia.


Ho scritto prima l'inizio, poi la fine, poi tutto quello che c'è nel mezzo perché sapevo da dovr partivo e dove volevo arrivare ma ciò che c'è in mezzo è stata la vera sfida






BREVI ESTRATTI: 

Elektra. 
Era un nome molto bello, trasmetteva forza, coraggio e tenacia. Mi faceva pensare a una jahačica, un’amazzone, una principessa guerriera… e cazzo, mi piaceva. Ipotizzai che forse non sarebbe stato tanto noioso studiare la sua vita, poi il mio sguardo cadde sull’unica foto presente, e ne ebbi la certezza. 
I suoi occhi. 
Cazzo, i suoi occhi erano come il suo nome.


«Ti renderò dipendente da me.» asserì in tono più roco. Si posizionò tra le mie gambe e si abbassò leggermente. «Cancellerò chiunque ti abbia avuta prima di me. Non mi importa non essere stato il primo… ma ti assicuro, Elektra, che sarò l’ultimo.» dichiarò solenne entrando in me senza alcuna difficoltà, agevolato dai resti del mio precedente orgasmo.


«Devi essere forte, sempre. Impara a ingoiare la paura e il dolore come se fossero qualcosa di cui nutrirti, trasformali in rabbia, in coraggio, in voglia di vivere. Non mostrare mai le tue debolezze. Capisci cosa ti sto dicendo, srce moje? Non mostrarle mai a nessuno, se non vuoi che gli altri le usino contro di te. Hai solo te stessa, hai capito?» 


«Sai cos’è la persuasione, Elektra? È la capacità di sedurre una persona attraverso il proprio modo di pensare e di agire. Entrare così in profondità dentro di lei da rendere ciò che vuoi tu, ciò che vuole anche lei. In questo modo, quella persona adorerà darti ogni cosa tu chieda, identificando i suoi desideri con i tuoi.» le spiegai. Mi chinai ancora più verso di lei. «La persuasione è la più dolce delle dominazioni… ed è questo che io vorrei con te.» mormorai al suo orecchio. «Ti lascerai dominare da me, moja lavica?» 





martedì 15 gennaio 2019

RECENSIONE "FIGLI DELLE STELLE" di Emily Pigozzi



Buongiorno follower!
In uscita oggi "Figli delle stelle" dell'autrice Emily Pigozzi.
Franca Poli lo ha letto in anteprima per noi 😊








Autore: Emily Pigozzi
Genere: Erotico Romance Contemporaneo

Disponibile in ebook a € 0,99
a breve anche in cartaceo

Pagina autore:  Emily Pigozzi Autore





TRAMA: 

«Non dirmi che non ti va di giocare.»
«No. Non così. Io…»
Giò fa per divincolarsi. È spaventata, lo vedo dal tremore leggero delle labbra, dal tono della sua voce. E una parte di me grida, vorrebbe sapere che cosa la spaventa tanto, perché ha così paura. Ma un’altra, l’altra parte, impazzisce dal desiderio nel vederla così vulnerabile. 
Potrebbe essere chiunque, ma adesso siamo insieme, lontani dal mondo. 
E lei è in mio potere. Completamente mia.

Rafael Venturi vive per correre. La velocità è nel suo dna, scritta nelle stelle fin dalla sua nascita. Figlio di un campione del mondo di Formula uno prematuramente scomparso, per lui la vita è una gara, una sfida con i suoi demoni e l’impulso continuo a scattare a trecento all’ora senza voltarsi indietro, fino al traguardo. Finché un brutto incidente in pista lo costringe a rallentare e a mettersi in discussione. E una notte, in fuga, salva un ragazzino che fa l’autostop da un’aggressione. Solo che non si tratta di un ragazzino, ma di una misteriosa ragazza dall’aspetto di elfo e dal piccolo corpo nervoso e sensuale.
Gioia, detta Giò perché come gli confessa con ironia la gioia non la riguarda, e Rafael si avventureranno in un esaltante viaggio on the road alla scoperta delle loro paure, senza regole se non quella di un’attrazione impossibile da dominare. 
Ma chi è davvero Giò? Da cosa sta scappando? 
E la passione sarà la chiave giusta per vincere davvero? 

Ogni viaggio nasconde un segreto. Una vittoria. Un amore da conquistare. 




BIOGRAFIA: 

Emily Pigozzi scrive da sempre. Parla troppo e legge altrettanto, adora i dolci e la quiete della notte. Per diversi anni ha lavorato come attrice, prendendo parte a cortometraggi  e film e partecipando a tournée che hanno toccato i maggiori teatri d’Italia. 
Vive a Mantova con il marito e due figli piccoli, un maschio e una femmina. 
Ha esordito nel rosa con “L’angelo del risveglio” (Delos digital) a cui è seguito “Il posto del mio cuore”, un rosa di formazione, uscito a fine 2015 per la 0111 edizioni. 
Nel 2016 ha invece pubblicato “Aspettami davanti al mare” e “Danza per me”, entrambi per la collana Youfeel di Rizzoli. Nel 2017 escono “Un piccolo infinito addio” e “Il mio vento di primavera”, quest’ultimo edito da Emma Books. Nel 2018 il suo romantic suspense “Magnifico assedio” è stato per diverse settimane ai primi posti della classifica bestseller di Amazon. Nel 2018 è uscito “Una canzone per te”, per Harper Collins Elit.




DICE L’AUTRICE:

La scena della festa anni settanta l'ho vissuta esattamente uguale questa estate, al mare! Tornata a casa, ho deciso di utilizzarla per la storia, compresa la canzone che ha dato il titolo al romanzo.







Rafael e Gioia, detta Giò, all’apparenza non hanno niente in comune. Lui, ventitreenne pilota di auto da corsa, figlio di un famoso pilota di Formula uno e di una modella. Lei, diciottenne e misteriosa, ama l’arte, i graffiti e gira l’Italia in autostop. 
In realtà hanno parecchie affinità. Entrambi stanno fuggendo dai propri demoni, fuggono per sottrarsi al loro passato fatto di dolore e di sofferenza. Tutti e due hanno delle ferite sul corpo, ma quelle che fanno più male e che rimarranno per sempre sono racchiuse nella loro anima e nel cuore. Inoltre sono restii a confidarsi con le persone, cercano di tenere nascosti i loro segreti e il dolore che questi procurano.
In una fredda notte d’autunno, nel piazzale di un autogrill, Rafael salva un giovane autostoppista da un’aggressione. Quando gli si avvicina si accorge che la persona salvata non è un ragazzo, bensì una ragazza. È così che le strade e il destino dei due giovani si incrociano. Fin dal primo sguardo tra Rafael e Giò scocca una scintilla. Sono attratti l’uno dall’altra, quello che provano però va oltre l’attrazione fisica. Si sentono in sintonia, è come se si fossero cercati, due anime tormentate che finalmente si sono trovate. Da quel momento intraprendono un viaggio in auto, partendo da Roma e attraversando buona parte dell’Italia, che li porterà in Spagna.
Entrambi i protagonisti mi sono piaciuti. Sono entrata immediatamente in sintonia con loro. Ho percepito la loro sofferenza, la paura a lasciarsi andare, la poca fiducia che hanno delle persone. Lui è convinto che dopo l’incidente in cui è rimasto ferito non abbia più la possibilità di tornare a correre. Lei cerca di essere invisibile, si nasconde dietro abiti un po’ informi, nella sua vita da alcuni anni non esistono più i colori, tranne la notte quando diventa una writer, dipingendo i muri delle città e i vagoni dei treni con bombolette spray colorate.
Quali sono i segreti che i due ragazzi nascondono? Questo viaggio potrà aiutarli a liberarsi di un peso che grava loro sulle spalle, ma soprattutto nel cuore?
Avevo già letto altri libri di Emily Pigozzi e li ho sempre apprezzati. Quindi non vedevo l'ora di leggere questo sicura di non rimanere delusa. Devo dire che avevo ragione!
Il romanzo è scritto decisamente bene, in modo accurato. La scrittura è fluida e scorrevole, con dialoghi veloci e una trama coinvolgente. La narrazione avviene in prima persona con il pov di entrambi i protagonisti. Questo, a mio avviso, è in metodo migliore per riuscire a capire quali sono i pensieri di Rafael e di Giò, si riesce ad entrare in sintonia con loro e a capire meglio l’evolversi della situazione. La storia è dolce, romantica, commovente. Ci sono scene intime, alcune abbastanza esplicite, ma mai volgari, così come non lo sono le parole che a volte vengono utilizzate dai due protagonisti quando sono nell'intimità. Ci possono stare perché sono ben inserite nel contesto in cui vengono pronunciate.
L’autrice è stata brava a sviluppare dei personaggi interessanti, descrivendo molto bene le loro caratteristiche, in particolare quelle fisiche, ma anche quelle psicologiche e caratteriali. La storia è incentrata principalmente su Rafael e Giò, ma i personaggi secondari, anche se non sono molto presenti, sono fondamentali per comprendere la personalità dei protagonisti e capire meglio le situazioni che vengono a crearsi.
Dettagliata la descrizione dei vari luoghi dove è ambientato il romanzo. Leggendo il libro si ha come l’impressione di venire catapultati in quelle località, di camminare a fianco dei protagonisti. Di percepire gli odori, i profumi, i sapori del cibo, la risacca del mare, i rumori dei tuoni, i rombi delle auto. Mi è piaciuta la sosta che hanno fatto al Lido di Camaiore. Ho trovato questa scena molto bella, romantica, appassionata. Interessante anche l’arrivo a Camogli. In quella località devo dire che si entra nel vivo della storia. Alcuni segreti vengono a galla.
Questo libro mi ha appassionato, emozionato, commosso. Ho tifato per i due ragazzi, speravo per loro un lieto fine, che in effetti c'è stato, ma per raggiungerlo, o per meglio dire per tagliare il traguardo della felicità, hanno dovuto soffrire e penare. Molto bello e romantico il finale con relativo epilogo.
Questa storia ci fa capire che nella vita tutto può succedere, che non ci si deve mai dare per vinti. Dopo la tempesta torna il sereno. Dimostra che se anche uno cade e si procura delle ferite, quelle ferite si possono curare. Che l'amore può arrivare quanto meno te lo aspetti, anche su un piazzale di un anonimo autogrill.
Complimenti a Emily Pigozzi per aver scritto, ancora una volta, un bellissimo romanzo che io consiglio assolutamente.
Bello anche il titolo, mi riporta indietro al 1977, anno del del mio matrimonio, quando Alan Sorrenti cantava questa bella canzone e, se leggete il libro, capirete il perché l'autrice lo ha intitolato così. 






BREVE ESTRATTO:

La notte è un lungo confine nero. Temporali vanno e vengono, ma io non ho paura. Non qui, tra le braccia di Rafael che mi accolgono. Non so quante volte facciamo l’amore. Lui regala un ritmo al nostro piacere entrando e uscendo da me, mentre io lo accolgo ogni volta senza riuscire a smettere. Mi scopa con forza e con dolcezza, come se non esistesse altro al mondo, concentrandosi sul mio godimento, e poi ancora con foga, scuotendo la testa, con affondi violenti e rapidi, come se dovesse dissetarsi. 
E poi stiamo nel dormiveglia, senza smettere un attimo di toccarci, i corpi sudati e carichi di umori che aderiscono l’uno all’altro. Non sentiamo la fame né la sete, solo l’immane desiderio di appartenerci. Un tocco per il nostro desiderio, un tocco per il mio cuore affamato. Uno dopo l’altro, ancora una volta, senza sosta.
«In ogni posto dove ci fermiamo ci diamo dentro. Comincio a pensare che facciamo delle soste solo per questo» mormora al mio orecchio, succhiandomi il lobo, in un momento di veglia. 
«Se continuiamo così, tra poco ci cacceranno. Siamo un po’ troppo rumorosi, mi sa.»
«Considerato che è notte fonda, che fuori diluvia e che non sappiamo nemmeno dove siamo, non sarebbe una gran mossa» ridacchia baciandomi piano, la voce roca e rilassata, già mezzo addormentato. 
«Rafael» dico di colpo, il tono tremante e pieno di tutti i dubbi che mi attanagliano il cuore. Perché sto bene. Troppo bene. E io non posso stare così bene, è assurdo. Oppure no? 
«Dimmi.»
«Cosa succede quando vedi solo la tempesta, e sembra tutto nero?»
«Si aspetta che passi, credo.»
«A… a che punto è la pioggia?»
«Forse ha smesso. C’è silenzio, adesso» mi risponde lui, scivolando nel sonno.
A che punto è la pioggia, Rafael. A che punto è il temporale. 
Quello che infuria sulle nostre teste, e quello dentro di me. 
Violento, frustante. Freddo come il ghiaccio. 
È finito l’orrendo frastuono che ho nella testa? 
Quel rumore che non vuole andarsene? 


lunedì 14 gennaio 2019

"VIVIENNE. DA ESCORT A MOGLIE IMPERFETTA" di Lily Rose



Buongiorno follower, buon inizio settimana!
Nuova veste e grafica e nuovi contenuti per "Vivienne. Da escort a moglie imperfetta" di Lily Rose, edito Lettere Animate Editore. 








Autore: Lily Rose
Genere: Romanzo rosa

Casa editrice: Lettere Animate Editore

Disponibile in formato cartaceo a € 11,48
a breve anche in ebook





TRAMA:
            
Vivienne Rose è una donna di trentacinque anni  che in seguito ad un incidente, perde la memoria, cancellando gli ultimi cinque anni della sua vita. Scopre di essersi sposata con un fotografo, Andrew, e di essersi trasferita nella periferia di Oxford. Non ricorda nulla della “nuova” vita, i suoi ricordi sono legati agli anni trascorsi a Londra e alla sua professione di escort d’alto bordo. Si ritrova improvvisamente a dover rinunciare a quelle che prima erano le sue priorità: il sesso, lo shopping e la cura del proprio aspetto fisico. 
La ricerca dell’identità perduta, la porterà a ripercorrere alcuni aneddoti piccanti della sua professione di escort e a dover fare i conti con alcuni segreti nascosti. Sarà costretta a dover fare una scelta: vestire i panni di Vivien moglie-casalinga  oppure  quelli di Annabella femme fatal?




BIOGRAFIA:

Lily Rose, moglie e madre di tre figli, nasce in un paese della provincia di Treviso. Si laurea in lingue e letterature straniere con una tesi in storia del teatro e dello spettacolo sull’Amleto di Kenneth Branagh. Durante gli studi universitari trascorre alcuni periodi in Irlanda, Inghilterra e Stati Uniti.  La passione per i viaggi e per le lingue straniere la porteranno a fondare un’agenzia di scambi culturali per  giovani studenti della Comunità Europea. Insegna inglese presso gli Istituti secondari. Ha recentemente aperto un blog
che parla di  scrittura, moda e  shopping; passioni che emergono anche nel suo romanzo d’esordio.

Vivienne: da escort a moglie imperfetta. Edito da Lettere Animate, disponibile in cartaceo e in ebook in tutti gli stores on line.




BREVI ESTRATTI:

Sento bussare, è Andrew. M’immergo nell’acqua e nella nuvola di schiuma, m’imbarazza che mi possa vedere nuda, ma temo che prima o poi possa accadere. Posa gli indumenti che mi ha portato su uno sgabello e si avvicina a me. 
«Come va? Meglio? Mi auguro che tu ti sia rilassata un pochino. Esci che ti aiuto. Non ti vergogni, vero? Vivienne, siamo marito e moglie, ricordi?» mi dice sorridendo. 
«Lo so Andrew, ma ho bisogno di tempo, esco se mi prometti di non guardarmi.» 
«È un peccato non guardare una simile bellezza, comunque prometto.» 
Esco di schiena, e come una ladra mi infilo subito l’accappatoio. Andrew, dopo aver notato il mio imbarazzo, decide di aspettarmi in sala. 
Osservo subito con avidità la biancheria che mi ha portato, anche perché sono proprio curiosa di vedere che genere uso. Di sicuro non indosso più intimo sexy. Avrò detto addio ai miei reggiseni a balconcino, alle mie brasiliane. Probabilmente ora potrei indossa re dell’intimo “romantico”. La mia invece è una scoperta alquanto amara. La canotta è bianca, semplice. Gli slip sono anonimi, in cotone bianco con dell’elastico in pizzo e... orrore degli orrori! Mi ha portato un reggiseno tinta écru! Reggiseno e slip di due colori diversi, e oltretutto spaiati? Ok, questo stile lo potrei tranquillamente etichettare “sciatto”, privo di qualsiasi sensualità, persino Irina Shayk sembrerebbe una della porta accanto se indossasse dell’intimo così! Beh, forse ho esagerato, col fisico che si ritrova starebbe bene anche con un paio di mutandoni della nonna! 


«Tesoro, è normale, da quando sei tornata a vivere qui hai cambiato completamente amicizie, hai ripreso a frequentarti con qualche amica del liceo che si è trasferita qui a Oxford. Esci con Alexandra, Rebeca, Amelia, Dorothy per un aperitivo e mi racconti sempre di annoiarti perché il tema principale della serata è la gestione dei figli. Tutte si sono sposate e hanno dei bambini.» «Ricordo che Alexandra e Rebeca erano sposate ma caspita... in poco tempo hanno già avuto tutte dei figli?» 
Cavoli però, tra tutte mi sorprende che Dorothy si sia sposata! Io, Alex, Becky e Amelia abbiamo sempre chiamato Dorothy Sam, prendendo spunto dalla nostra serie tv preferita Sex and the city. Quante serate passate a guardare il telefilm tutte assieme! Sam era quella sicura di sé e sfacciatamente disinibita del gruppo. Seduttrice e convinta assertrice dell’amore libero, evitava ogni coinvolgimento emotivo e sentimentale nei suoi appuntamenti sessuali con uomini sempre diversi. È sempre stata l’amica presente, spietatamente onesta e capace di slanci di dolcezza e generosità fuori del comune. È l’unica del gruppo a cui potrei aver rivelato il mio “hobby”, però ora, dopo aver scoperto che si è sposata e che ha messo su famiglia, credo che nemmeno lei potesse condividere il mio se- greto... non avrei mai immaginato che potesse cambiare così! Arrivare addirittura a sposare un uomo e fare dei figli? Non era decisamente nei suoi programmi. Mi soffermo a riflettere... in verità nemmeno io avrei mai pensato di intraprendere la professione della escort! Da piccola il mio sogno era di realizzarmi nel lavoro e, come in tutte le favole che si rispettino, trovare il principe azzurro... posso affermare di non aver portato a termine il primo desiderio, visto che con ogni probabilità ora il massimo della mia aspirazione è vestire i panni della casalinga. Però, potrei aver sul serio trovato il principe azzurro! Per il momento Andrew ha tutte le carte in regola per esserlo! 




domenica 13 gennaio 2019

"IL 6 DI OXFORD STREET" di Deborah Begali



Buongiorno follower, buona domenica!
Vi segnalo "Il 6 di Oxford Street", romanzo di recente pubblicazione dell'autrice Deborah Begali, edito Leggereditore.






Autore: Deborah Begali
Genere: Historical Romance - Regency

Casa editrice: Leggereditore

Disponibile in ebook a € 4,99

Pagina autore: Deborah Begali Autrice 






TRAMA:          

Inghilterra 1817. Georgiana e Benedict, finalmente sposati, si godono la luna di miele nel mediterraneo a bordo della Thalia. Nonostante i numerosi scali e le distrazioni offerte dal viaggio, Georgiana non può fare a meno di notare l’assenza di lettere e notizie provenienti dall’Inghilterra. Ella si chiede se qualcosa di terribile sia accaduto in patria ai suoi familiari. Lucas Benedict, inoltre, sembra sempre più tormentato che mai e alterna fasi di ostilità nei confronti della moglie a momenti di inarrestabile passione. Egli nasconde un terribile segreto che non ha rivelato alla consorte e che lo perseguita da molto tempo. L’oscuro e raccapricciante passato del capitano torna a farsi vivo e il tormento legato alla sua casa natale, il 6 di Oxford Street, lo rende insicuro e spietato, pronto a fare qualsiasi cosa per evitare che Georgiana ne rimanga invischiata. Il destino avverso è in agguato, come pure la terribile Lady Asheby, che tiene sotto scacco ogni mossa di Lucas.




BIOGRAFIA: 

Deborah Begali 29 anni, nata e cresciuta nel veronese. Dopo la conclusione degli studi universitari ha intrapreso la carriera di web content e social media manager. Lavora nella comunicazione da quasi un decennio sia sul web che in alcune realtà locali. È giornalista per un freepress della zona sud est di Verona e gestisce un portale dedicato all’amusement. Ha viaggiato parecchio e ha avuto la possibilità di visitare i luoghi dove ambienta le sue storie. Nel tempo libero si diletta a scrivere romanzi d’amore con ambientazione storica.




DICE L’AUTRICE: 

Il 6 di Oxford Street è il seguito di Georgiana, uscito nel marzo 2018 (Leggereditore). Deborah Begali ha ottenuto l’attenzione della casa editrice Leggereditore, costola di Fanucci Editore dopo essere giunta tra i finalisti del concorso Leggereditore edizione 2017. Di lì alla pubblicazione il passo è stato breve. Georgiana, sin da subito, ha riscosso un enorme successo nella categoria Young Adult/New Adult dello store online Amazon giungendo ai vertici dei bestseller nella categoria romanzi d’amore. Il 20 dicembre 2018 è uscito il seguito Il 6 di Oxford Street in ebook, la versione cartacea è prevista per febbraio.






BREVI ESTRATTI:

“Ma, perché?” chiese Georgiana disperata. “Perché se avessi saputo la verità saresti voluta tornare in Inghilterra tre mesi fa…” enunciò mortifero Lucas.” [cit.]


“Ecco, così” disse lui non appena aveva finito di legarle i polsi. L’aveva magistralmente confinata a terra, attaccata al fondo del letto, ma operò in modo da renderle confortevole il pezzettino di pavimento dove s’era rannicchiata.





sabato 12 gennaio 2019

DOPPIA RECENSIONE "LOVE DRIBBLE. UN AMORE A CANESTRO" di Irene Pistolato




Flavia Fanelia e Mary Rotnan hanno letto "Love dribble. Un amore a canestro" dell'autrice Irene Pistolato, edito Darcy Edizioni.



Autore: Irene Pistolato
Genere: Sport Romance/erotic romance

Casa editrice: Darcy Edizioni

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 13,62

Pagina autoreIrene Pistolato Autrice 




TRAMA: 

James è un giocatore professionista dell'NBA, il basket è tutta la sua vita e ha tutte le carte in regola per vincere, finché il suo nome non viene infangato in uno scandalo scommesse. Ferito dal caos mediatico che ne consegue, nonostante la sua innocenza, decide di prendersi una pausa e in gran segreto giunge a Sirmione, in Italia. Qui incontra Tania, commessa in un supermarket che sogna di incontrare presto il vero amore. Tra i due scatta subito la scintilla della passione, ma presto James si troverà a fare la scelta più ardua: il basket nella sua terra natale, Detroit, o l'amore in un piccolo paesino italiano. Possono cuore e mente, per una volta, volere la stessa cosa?




IL PARERE DI FLAVIA FANELIA:

Love dribble... una storia d'amore che nasce da una menzogna infangante. James scappa dall'America e dal campionato, per un'accusa che infanga il suo nome, rischiando di rovinargli la carriera. Così fugge, ritirandosi in un piccolo paese sul lago, nella bella e lontana Italia e qui incontra Tania, la figlia della donna che gli affitta casa. Fra i due scatta subito una bella sintonia e l'alchimia si trasforma in un forte amore. Ma la strada non è certo tutta in discesa e la vita da cui James scappa non può venire accantonata per sempre. Come finirà fra Tania e James? E lui riuscirà a scagionarsi dalle accuse? Ah, beh, se volete scoprirlo, non vi resta che leggerlo e preparatevi una doccia fredda, per stemperare la calura dopo la lettura delle scene hot.




IL PARERE DI MARY ROTNAN:

Love dribble di Irene Pistolato è un romance sport ben costruito con una trama scorrevole, piccante e piacevole. 

L’ambientazione nella bella cittadina di Sirmione è ben descritta, come sono sufficientemente sviscerati i personaggi: James giocatore di colore dell’NBA e Tania una ragazza italiana dal carattere forte. Questa bellissima città medioevale fa da cornice a quest’incontro e relativo innamoramento. Le scene hot sono ben sviluppate e non volgari, l’autrice riesce a coinvolgere senza sconvolgere. 
Con un susseguirsi di avvenimenti, di problematiche, di incertezze e difficoltà la storia si snoda tra amore, amicizie e pregiudizi creando così una trama energica, frizzante, passionale e capace di oltrepassare ogni ostacolo. James e Tania dovranno trovare la forza nel sentimento che provano e abbattere quelle barriere che a volte la società e l’ignoranza della gente mette sulla strada della vita. 
É una lettura emozionante per le amanti del romance con un bel epilogo. 
Romanzo consigliato a quattro stelle.