Translate

domenica 30 settembre 2018

"AMBER. L'ISOLA PERDUTA" di Antonella Arietano



Buon pomeriggio follower!
Antonella Arietano conduce il lettore nell’Inghilterra del 1450, dove incontrerà una ragazza con il dono della Vista. Dono che presto si rivelerà essere una fonte di sventura per lei e per i suoi compagni di viaggio. A guidarla c’è Cassandra, sacerdotessa di Avalon.
Un romanzo fantasy, un viaggio alla scoperta di se stessi, una lotta impari tra la vita e la morte. 







Autore: Antonella Arietano
Genere: Fantasy

Disponibile in ebook a € 3,99

Pagina autore: Antonella Arietano





TRAMA

1450. Inghilterra del sud. La giovane Amber è in fuga dal barone Lord Shamter e trova rifugio da Cassandra, sacerdotessa di Avalon. Grazie alla sua guida, la ragazza scopre di avere il dono delle Vista, ma deve subito fare i conti con le conseguenze di tale potere: le visioni sono presagio di sventura e solo lei può fare in modo che non si avverino. Insieme a David e a Robert, che si uniranno al suo viaggio, dichiarerà guerra al malvagio Lord Shamter. Mentre lotta fra la vita e la morte, riuscirà Amber a scendere a patti anche con la verità sulle sue origini?




BIOGRAFIA

Antonella Arietano è nata nel 1980 e crede fermamente che gli anni Ottanta siano i migliori di sempre: la musica migliore, i migliori cartoni animati, le merendine del Mulino Bianco e Cristina d’Avena. Abita in un piccolo paese molto pittoresco vicino a Lugano, in Svizzera, con i suoi due figli, il suo compagno di vita e d’avventure e un pastore svizzero bianco di nome Axel. Insegna alla scuola dell’infanzia, dove sperimenta rare escursioni umorali sulla base del livello di monelleria dei suoi piccoli allievi. Le piace sapere di essere tante cose: una mamma, una maestra, una narratrice di fiabe, una sognatrice. Tutto questo va a finire inevitabilmente in ciò che scrive, le fiabe come i sogni. Ha pubblicato con Triskell Edizioni la prima edizione de I Talenti delle Fate,  Amber – L’isola perdutae il racconto fantasy Cuore.






BREVE ESTRATTO:

Osservò attentamente Amber; allungò la mano, come a voler tentare un gesto di tenerezza, ma poi la ritrasse e si levò a sedere. 
«Vi ripeto che non avete colpe. Lui cercava il bambino e ha avuto la maledetta fortuna di trovare anche voi.» 
La giovane scosse il capo mestamente. 
«L’uomo che mi ha aggredita sapeva che ero una donna, nonostante il travestimento. Non mi aveva vista in faccia, ma era certo che fossi una donna,» disse con un filo di voce. 
«Sciocchezze, vi avrà osservata mentre vi muovevate attorno alla tenda.» 
«Al buio?» 
«Perché no?» 
«Vi dico che, quando ci hanno attaccati, sapevano di trovare anche me.» 
Robert tacque e parve riflettere per un lungo attimo. Infine balzò in piedi, rosso in volto per la rabbia. «Quel miserabile di Henry, ci ha venduti! Ecco come facevano a conoscere nei dettagli il nostro accampamento, comprese le postazioni abituali delle sentinelle! Solo Henry può aver riferito loro il nostro percorso, di modo che potessero raggiungerci per tempo. Nessuno sapeva che stavamo portando il bambino in un monastero, nessuno all’infuori di voi, me e i miei uomini; Henry era uno dei miei uomini e guarda caso è sparito dopo il primo giorno di marcia!» 

Lanciò un ruggito che si perse nel buio vellutato e silenzioso della notte. Afferrò una grossa pietra e la scagliò contro un tronco. Il piccolo prese a piangere ancora più forte.



DOPPIA RECENSIONE "A MARRIAGE CASE" di Catherine BC



Buongiorno follower, buona domenica!
E' online "A Marriage Case", l'atteso nuovo libro di Catherine BC.
Alessia Toscano e Olivia Ross lo hanno letto e commentato per noi.






Autore: Catherine BC
Genere: Romance

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 10,20

Pagina autoreDalle pagine di Catherine 

Cover book artist: Sherazade Digital Art 





TRAMA:

Nancy e Nathan sono due persone agli antipodi che con molta probabilità non si sarebbero mai incontrate. Eppure, per uno strano scherzo del destino, finiscono per sposarsi in fretta a Las Vegas. L’inattesa vita coniugale metterà a dura prova i sensi e la razionalità di entrambi, fino a far capire loro che l’amore non segue mai strade maestre.

Un romanzo tratto da una storia vera, perché spesso la realtà supera di gran lunga la fantasia. 




IL PARERE DI ALESSIA TOSCANO:

Nancy e Nathan, due persone talmente diverse da rappresentare quasi delle rette parallele, mai destinate a incontrarsi. Ma il punto di intersezione c’è, si chiama Madison. A lui non si può dire di no e quindi, per uno strano caso del destino, i due devono assolutamente sposarsi in fretta e furia a Las Vegas, senza neanche conoscersi. 

Nelle prime pagine ho pensato che, forse, l’espediente che unisce i novelli sposi sia un po’ inverosimile, ma poi ho considerato che stavo leggendo un romanzo che ha il compito di rapirmi e incantarmi. Se unisco il fatto che l’autrice sia Catherine Bc con la sua penna coinvolgente ed evocativa, non mi è importato più nulla che potesse sembrarmi irreale. 
Invece… si tratta di una STORIA VERA, ovviamente romanzata, e allora mi sono sciolta! Che emozione bellissima devono avere provato i reali protagonisti a vivere il loro personale romanzo d’amore. Quando si dice che la realtà riesce a superare la fantasia. 
Ho amato Nathan dal primo momento in cui ha iniziato a mostrare il suo punto di vista narrativo. 
Nancy è adorabile con tutte le sue fragilità, che però vengono affiancate a un caratterino che la manda avanti a testa alta, senza farsi sopraffare dagli eventi. 
Entrambi sono descritti molto bene, come anche tutti gli altri personaggi e le ambientazioni, sembra quasi di conoscerli e vedere tutte le immagini raccontate. 
Catherine ha uno stile molto raffinato ed elegante che riesce sempre a trasmettere emozioni, conquistando il lettore in modo da trascinarlo letteralmente nella storia, travolgendo. Lei è evocativa, allusiva, sensuale, rendendo lo scritto scorrevole e intenso.
Pur descrivendo situazioni non proprio nuove, l’autrice ha saputo sorprendere, centellinando la storia per costruire una trama coinvolgente. Come sempre nelle sue opere, le parti erotiche sono delicate, eleganti e raffinate, rispettando la sensibilità di chi legge. 
Sia Nathan che Nancy sono narratori della storia, con il loro punto di vista, in cui traspaiono anche le debolezze e i sentimenti: sono stati resi umani e raggiungibili. 
Qualche errore di distrazione non è importante per la buona riuscita di questa nuova creaturina di Catherine. Ha dato forza e importanza ai sentimenti e all’attrazione, ma anche all’amicizia e alla famiglia. Una storia dolce, intrigante ed emozionante, dove sono presenti tutti gli elementi del romanzo rosa, con quel pizzico di ironia, sale e pepe necessario a condire e amalgamare ogni ingrediente. 
Pur essendo costretti a conoscersi, frequentarsi, sposarsi e convivere, subito si percepisce che il destino è più arguto di Nathan e Nancy perché il legame che li unisce è subito naturale, e li porta a spogliarsi dai pregiudizi che popolano le loro menti, dal pensiero dei giudizi esterni, da regole o convenzioni. 
Quindi non posso fare altro che ringraziare, come al solito, Catherine per le belle emozioni che mi ha regalato con “Marriage case”, magari porterà gli abbracci di tutti noi lettori ai veri protagonisti di questa bella storia.




IL PARERE DI OLIVIA ROSS:


Nancy è una ragazza italiana che approda in America, precisamente a Los Angeles, grazie a una borsa di studio. Ammaliata dalle luci sfavillanti di questa città, divide insieme a due colleghi/amici di lavoro un appartamento. Fin qui tutto bene. La sua vita scorre lenta e noiosa, devota al suo lavoro che ama e che svolge con solerzia. Per colpa di un errore, il suo visto non può essere rinnovato e la giovane Nancy viene messa alla “porta”, deve rientrare in Italia. E qual è l’unico modo per aggirare la lenta burocrazia americana? Sposare un americano. L’autrice premette che la storia narrata, sia una storia vera, chiaramente romanzata… storia che, pensandoci, è alquanto stereotipata. Letta e riletta, vista e stravista in molti film… ma non importa, del resto essere originali in un mondo in cui è stato scritto praticamente tutto non è possibile, ma non impossibile. 

Il capo di Nancy tenta di rimediare al suo errore e, sotto suggerimento del suo legale, obbliga la dolce Nancy a sposarsi a Las Vegas con Nathan, un ragazzo bello, che passa da un letto all’altro senza ritegno… il classico “uomo che non deve chiedere mai”, che agli occhi di Nancy appare come un perfetto idiota, tanto che lo definisce “l’uomo di Neanderthal”. Tra di loro dopo l’iniziale sconcerto si accenderà una fiammella che neanche troppo tardi divamperà in un incendio. La scrittura è fluida, semplice e diretta. Non ci sono particolari colpi di scena, ma la storia viene raccontata minuziosamente e con passione. Non sono riuscita a entrare in empatia con i protagonisti anche se ho notato una brillantezza nei pensieri narrati dal protagonista maschile. Mi è sembrato che l’autrice sia più portata, almeno in questo scritto, a narrare da un punto di vista maschile e non femminile. Vi lascio con una piccola citazione del libro “ Noi viviamo ogni giorno cercando di essere felici, consapevoli che questa tanto decantata felicità non sta alla fine del cammino, ma nel viaggio”.



sabato 29 settembre 2018

"LACRIME DI FARFALLA" di Francesca Rossini



Buongiorno follower, buon sabato!
Vi segnalo l'uscita del nuovo libro di Francesca Rossini, "Lacrime di farfalla", edito Butterfly Edizioni 😊





Autore: Francesca Rossini
Genere: Romance

Casa editrice: Butterfly Edizioni

Disponibile in ebook a € 0,99






TRAMA:

Chiara, una laurea da preparare e un futuro fatto di mare, amicizie e il ragazzo che ha sempre desiderato. Ma la vita beffarda cambia tutto all’improvviso. Il mondo le crolla addosso con una sola parola: carcinoma.

Tutto appare diverso, ostile: gli amici, i parenti, la quotidianità. Unico rifugio in un incontro furtivo nel luogo più cupo: l’ospedale. Davide è speciale: crea forme incantate con pezzetti di carta e scrive frasi che fanno battere il cuore, Chiara con lui ritrova se stessa, togliendo la maschera che indossa con gli altri. Ma cosa nascondono gli occhi imperscrutabili di Davide? Cosa riserverà il destino per loro?
Uno sguardo gettato sulla malattia e i suoi retroscena, ma anche una storia d’amore, che può scattare, sempre, ovunque, sfidando l’impossibile. 




BIOGRAFIA:
                  
Ho un rapporto di amore-odio con questo romanzo: nato come esigenza di catarsi, raccontando sotto forma romanzata una mia esperienza dolorosa di ormai 12 anni fa, Destino ha voluto che appena scritta la parola FINE su questa storia, sono stata catapultata di nuovo in quelle situazioni. Era troppo ‘fresco’ e doloroso. Volevo cestinare tutto, arrivando persino ad accusare questa mia storia di aver portato sfortuna. Poi lo ho riletto con calma, ho visto il messaggio di speranza ad esso legato, nonostante tutto, ho aggiunto sensazioni e stati d’animo più nuovi e deciso che poteva essere lasciato ai lettori. Spero di regalare emozioni vere e soprattutto lasciare in chi leggerà la leggerezza della speranza e un lieve sorriso, nonostante i temi trattati.



DICE L’AUTRICE:

Ciao a tutti,
Mi chiamo Francesca Rossini, sono un’insegnante della scuola d’infanzia, ho due monelle di 5 e 9 anni e vivo a Manziana, tra bosco e lago nella provincia di Roma. La scrittura è divenuta la mia valvola di sfogo, la mia compagna di avventure, ho pubblicato 7 romanzi, alcuni con case editrici, altri self (volevo provare entrambe le esperienze). Non sto qui ad elencarveli annoiandovi (scrivete Francesca Rossini su amazon e compare la lista) penso che, pur essendo di genere diverso (due thriller, tre romance, un narrativa contemporanea, un drammatico) li accomuna un narrare senza fronzoli, diretto, cinematografico e sempre con una punta di ironia, perché il sorriso non deve mai mancare, neanche tra le lacrime.
Bene, non sapendo cosa aggiungere e avendovi annoiato abbastanza, aggiungo solo di andare a dare un’occhiata a Lacrime di farfalla, perché ancora per poco sarà in offerta.






BREVI ESTRATTI:

«Andrà tutto bene». Ecco la sua frase migliore, la sua battuta preferita. Non so se si riferisca a me, a lui o a noi due, ma gli credo, gli credo disperatamente, mentre prendo la sua mano e la stringo a me.


Crescere è doloroso, cambiare è doloroso, ma sento che non posso tornare indietro, è come se l’intervento mi avesse donato una nuova consapevolezza, come se insieme al cancro avessero estirpato una lente attraverso cui prima guardavo il mondo.
La rivoglio indietro, ma so che non è possibile.


venerdì 28 settembre 2018

RECENSIONE "TRAVOLGIMI" di Jess L



Buon pomeriggio amici lettori!
Flavia Fanelia ha letto "Travolgimi", il romanzo d'esordio di Jess L di cui vi avevamo parlato nei giorni scorsi 😊






TitoloTravolgimi
Autore: Jess L

Genere: New Adult

Disponibile in ebook a € 1,99
e in formato cartaceo a € 9,90

Pagina autoreJess L 





TRAMA:


Elise ha diciassette anni e spesso e volentieri si sente un’estranea nel suo stesso corpo.

Vorrebbe cambiare le cose ma non sa come fare, non sa da dove cominciare. I problemi che la circondano la fanno sentire ancora più bambina di quello che è, anche se nella sua testa dovrebbe solo vivere spensieratamente.

È con un invito ad una festa che cambia tutto.
È lì che conosce Alex, è da lì che inizia ad affrontare le sue paure e a fare piccoli passi avanti per prendere il “controllo” della sua vita.

Ce la farà? Sarà solo una cosa momentanea? E Alex che importanza avrà in tutto questo?  





Un incontro a una festa, cui Elise, la protagonista, partecipa quasi forzatamente, un lui, Alex, che si avvicina e la serata che passa tra risate e chiacchiere, come se si conoscessero da sempre. La cosa che mi lascia un po' perplessa è ciò che succede quella prima notte, non tanto perché ritengo che nessuna ragazza bruci la propria illibatezza, quanto più perché mi sembra stonare col personaggio.
La storia si dipana fra litigi e incomprensioni, fra emozioni vissute a mille come è tipico dei giovanissimi, fra il passato di lui che lo influenza in negativo e le preoccupazioni di lei che a me non sono sembrate eccessivamente chiare, in particolar modo è il rapporto con le cugine che non ho tanto capito, ma forse per un mio limite. Il rapporto con gli amici di lui è molto bello, mentre avrei strozzato l'amica più cara di lei e non vi anticipo cosa combina.
Ultima cosa che non ho apprezzato tantissimo è il modo di fare di Alex che a volte rasenta la violenza, seppur verbale. Per fortuna Elise riesce a reagire e a pensare a cosa è meglio per sé.
Una ripulita al testo e forse qualche battibecco in meno secondo me migliorerebbero la resa. I battibecchi, sono parte integrante di un romanzo con protagonisti giovani, ma secondo me ce ne sono un po' troppi.
Libro piacevole.


"UN CAFFE' CON RAFFAELLO" di Marilena Boccola



Buongiorno follower!
E' finalmente online "Un caffè con Raffaello", il nuovo libro di Marilena Boccola, edito Harmony.






Autore: Marilena Boccola

Genere: Romance contemporaneo 

Casa editrice: HarperCollins Italia
Collana: eLit

Disponibile in ebook a € 3,99

Pagina autore: Marilena Boccola 





TRAMA:

Un trio indissolubile, quello formato da Melissa, Caterina ed Edoardo, studenti fuori sede all'università di Urbino. Qualcosa però, all'inizio dell'ultimo anno accademico, si incrina tra Edo e Cate, a causa dell'arrivo nella vita della ragazza del misterioso Raf. Lei ne sembra irrimediabilmente affascinata, anche perché, durante i loro incontri, lui le parla della vita e delle opere di Raffaello, argomento della sua tesi di laurea, e lo fa come se si identificasse totalmente con l'artista. Edo, che ha cominciato a provare per Cate qualcosa di più di una semplice amicizia, cerca di dissuaderla dal fidarsi di un uomo che non le promette nulla e che sparisce per intere settimane senza lasciarle nemmeno un recapito. I due finiscono per litigare molto spesso e lui teme che rivelarle di essersi innamorato possa decretare la fine della loro amicizia e non l'inizio di una storia d'amore. Se solo quel Raf, che nessuno di loro amici ha mai conosciuto, sparisse dalle loro vite esattamente come è arrivato... 




BIOGRAFIA AUTRICE:

Marilena Boccola è un'appassionata lettrice che scrive da sempre per il puro piacere di farlo. Laureatasi a Padova in Scienze Politiche, vive a Mantova con il marito e due figli e lavora presso una cooperativa sociale.
Fin da piccola ha tenuto un diario e negli anni ha scritto diversi racconti, tra cui alcuni per i suoi bambini. Uno di essi, Il Ragno Luigi, vincitore del concorso letterario Racconti nella rete 2011, è stato pubblicato nell'omonima antologia edita da Nottetempo. 
Romantica e sognatrice, negli ultimi tempi si è cimentata nella scrittura di romanzi rosa senza tralasciare un pizzico di erotismo. A partire dal 2015, ha pubblicato in self Una casa per dueUna vita in più, Abbracciami più forte, la raccolta Abbracciami, è Natale e altri raccontiSposa per vendettae il suo seguito Maledetta gelosia riscuotendo apprezzamenti e recensioni favorevoli.
Con HarperCollins Italia ha pubblicato in digitale i romanzi Baci, sabbia e stelle (giugno 2016) e Nella rete di Shakespeare (settembre 2017) raccolti in un'unica edizione cartacea nella collana eLit Harmony a luglio 2018.
Positiva e solare, è convinta che la vita ricambi nello stesso modo chi le sorride.







BREVI ESTRATTI:

«Onestamente, vedere Edo allupato mi fa specie...»
«Esagerata! Semplicemente stava dando corda a una ragazzina che l'aveva notato... è abbastanza normale per un musicista essere circondato da fan. Tanto più che, diciamocelo, lui non è niente male...»
«Ah, no? A esser sincera, non ho mai guardato Edo da questo punto di vista... e poi gli anni scorsi non mi sembra che avesse chissà quale seguito...»
«A parte il fatto che la band è decisamente migliorata da quando hanno cambiato il cantante, non dirmi che Edo non è un bel ragazzo?!»
La guardo, dubbiosa.
«Cate, è inutile che fai quella faccia! Edo, con quei capelli neri un po' lunghi, la barba incolta, gli occhi scuri e penetranti ha indubbiamente il suo fascino... per non parlare del fisico! È alto, prestante...»
Sbuffo. «I capelli e la barba sono così perché è troppo pigro per tagliarli con costanza!» protesto.
«Quello che conta è il risultato... e per il resto, non dirmi che la luce divertita che ha sempre in fondo agli occhi non sarebbe in grado di far impazzire una donna?!»
«Infatti, a volte mi manda in bestia! Anche quando non vedo la luce, per la verità; mi basta il tono irritante della sua voce per sentirmi presa in giro...»
«Tu non fai testo perché sei sua amica, se ne fossi innamorata sarebbe tutta un'altra cosa.» 
L'ascolto stranita, incapace di ipotizzare situazioni che non ho mai osato nemmeno lontanamente immaginare. 


Che cazzo mi è saltato in mente?, si era chiesto a intervalli regolari, ogni volta che il pensiero aveva indugiato troppo a lungo sulle sensazioni elettrizzanti che aveva provato rubando a Caterina quel che aveva tentato di spacciare per un bacio innocente, dato per fare pace. Quello, almeno, voleva essere l'intento iniziale, ma perché mai si era trasformato in qualcosa d'altro? E perché si sentiva il cuore gonfio come un palloncino sul punto di scoppiare?






giovedì 27 settembre 2018

"B&W SOULS" di Emma Lee Bennet




In uscita in tutte le librerie "B&W Souls" il nuovo libro di Emma Lee Bennet, edito Edizioni La Zattera. Un grosso in bocca al lupo all'autrice da parte di tutti noi 😊





Titolo: B&W Souls
Autore: Emme Lee Bennet
Genere: Romance thriller con sfumature noir

Casa editrice: Edizioni La Zattera

Disponibile in formato cartaceo
a breve anche in ebook







TRAMA:

Alexander Archer, proprietario della AA Enterprises Corp., è un potente uomo d’affari dal carattere spigoloso, segnato da un passato difficile. Laila, figlia del famoso pittore Samuel Lee Cole, ex uomo d’affari e proprietario della Cole Company Inc, compagnia sull’orlo del fallimento, è tormentata dai traumi di un rapporto infelice. Si incontreranno per lavoro, ma la loro affinità spirituale e l’immediata attrazione fisica dipingeranno scenari sconvolgenti ricchi di colpi di scena. Fa da sfondo una New York contemporanea che vede anche gli altri protagonisti muoversi nella metropoli che non dorme mai. 




BIOGRAFIA:

Emma Lee Bennett è italiana e ha iniziato a scrivere per caso, dopo anni di letture. La sua prima opera è “Il Duca”, trilogia appartenente a The Northcliff Series, che ha venduto oltre 17.000 ebook e ha procurato all’autrice un consenso di pubblico notevole e migliaia di contatti di lettrici affettuose. I romanzi successivi sono “Il condominio della signora Lia” e “La strada per Hopeful Ranch”, altrettanto amati per il modo in cui l’autrice arriva al cuore del lettore. 




DICE L'AUTRICE: 

Le lettrici conosceranno Alexander Archer tramite la pagina che lui aprirà, perchè, se è vero che ho avuto ispirazione dal cattivo di THE FALL, è altrettanto vero che un'amica mi ha fatto conoscere un uomo dalla patologia simile a quella di ALEX. Lui, quell'uomo, si rivelato disponibile a parlare con le lettrici, ovviamente in anonimato

  





BREVE ESTRATTO:


8 Agosto 2016

La verità rende liberi.
Forse.
Non sempre.
Non quando ti fa star male, perché in quel caso pensi solo al tuo disagio e non al senso di libertà.
La verità è che devo andare all’appuntamento con il Consiglio d’amministrazione della AA Enterprises Corp. per tentare in tutti i modi di vendere i pochi dipinti di mio padre, vestigia di un periodo florido in cui dipingeva ancora.
Detta così sembra passata un'eternità, invece sono solo due anni. L'ultima sua opera, intendo l'ultima eseguita totalmente in autonomia, senza il mio aiuto, è stata quella regalata a mia sorella Madeline per il suo matrimonio.
La verità è che vestirmi così per adempiere l'incarico di curatrice delle questioni artistiche e sociali del mio famoso padre, Samuel Lee Cole, mi fa essere la donna che non sono. Eppure continuo a farlo da due lunghissimi anni. Preferirei un jeans e una maglietta, ma indosso tailleur severi per tenere alla larga gli uomini.
La verità, inoltre, è che so di non avere altra scelta se voglio permettere alla Cole Company Inc., l’azienda della mia famiglia, di sopravvivere al tracollo finanziario verso cui si sta avviando. Per motivi che ancora non sono chiari, ci tengo a precisarlo.
La verità è anche che sopprimo la mia passione per la pittura celando il fatto che dipingo fin da ragazzina. Non qualche spruzzo di tinta su una tela. Dipinti veri e propri che mio padre ha sempre definito opere d’arte più belle e moderne delle sue. Io però non ho un nome che richiama acquirenti facoltosi, sono solo la figlia del pittore Sam Cole, e le mie creazioni non frutterebbero abbastanza per salvare la baracca. Devo tacere e fingere che non mi importi nulla, mentre il mio cuore piange per le possibilità che mi sono negate.
A conti fatti, la verità non mi rende affatto libera. 
O forse non me ne accorgo. 
Mi sento prigioniera. Più mi guardo allo specchio, più mi sento invasa da un crudele senso di ineluttabilità. Qualcosa sta per cambiare nella mia vita, lo so.
Mi rincuora solo il sostegno che ho dai miei amici, Macie e Gerry, sempre e incondizionatamente. Convivo con loro da poco dopo il matrimonio di mia sorella Madeline e Noah.
Le mie sorelle mi definiscono conciliante verso il prossimo. E dicono che le persone ne approfittano. Loro e papà mi hanno affibbiato il nomignolo di anima bianca.
È più forte di me. Non so dire di no. Sono troppo buona. Avrei dovuto ribellarmi a tutto questo, ma non sono stata capace. E se oggi sono qui, in fin dei conti è per colpa mia.
Non so voler male, neanche a chi mi preclude un futuro, neanche a chi mi ha fatto soffrire, come Kevin.
Una ciocca biondissima fuori posto cattura la mia attenzione e desta il mio disappunto. La caccio dietro l'orecchio, assicurandomi che il nodo in cui ho stretto i capelli regga almeno fino alla fine dell’appuntamento-tortura a cui sto per sottopormi volontariamente.






GIORNATA... A TEMA - MARIA STELLA DONA'



Buongiorno follower!
Ben ritrovati al nostro consueto appuntamento con la "giornata... a tema". Ospite di oggi, Maria Stella Donà, autrice, giornalista e tanto altro ancora. Leggete il tema che ha scritto per il nostro blog e poi seguiteci nel gruppo delle harmonyne, dove avrete la possibilità di conoscere meglio Maria Stella e i suoi lavori.







IL TEMA DI MARIA STELLA DONA' 

Giornalisti e scrittori sono secondo me due mondi completamente diversi anche se, messi di fronte, sono i due volti di un unico modo di vedere le cose: ossia attraverso la cronaca, i fatti, le notizie. 
Il giornalista scopre, annota, ha il senso di ciò che fa notizia, e la dà in pasto al pubblico cercando l’imparzialità, il distacco; lo scrittore parte dalla stessa notizia, ma la scrive riscattandola dall’imparziale e freddo resoconto dei fatti chiesto dalla deontologia e la veste di emozione o almeno ci prova. 
Ecco, io dopo un po’ di lustri, durante i quali ho fatto e faccio la giornalista, ho sentito l’esigenza di dare libero sfogo anche alle emozioni. Sono partita da molti libri, ma indubbiamente “Il nome della rosa” di Umberto Eco mi ha aperto un mondo. Eco, semiologo, filosofo, esperto di mass media, narratore  oltretutto è stato giornalista-pubblicista, fondatore del corso di laurea in Scienze della comunicazione  nel 1992, ha scritto un libro dove c’era tutto: la cronaca di un’indagine , la ricostruzione storica di un medioevo inedito con luoghi illuminati nonostante il credo comune, il mistero, la passione , la politica. 
Un giornalista secondo me è privilegiato rispetto a uno scrittore, perché ogni giorno si imbatte in storie e mondi che non cerca a priori, ma è costretto ad affrontare per lavoro ed è tutto humus per chi vuole raccontare un romanzo. L’ispirazione nasce proprio lì, davanti al cadavere coperto di una donna, uccisa dal marito che non sopportava di averla persa, o davanti all’arresto di un funzionario corrotto o all’arroganza del potere, o ancora davanti a un’affascinante attrice che nasconde anche un bel cervello , ecco è lì che scatta la molla che fa venire voglia  di imbastire una storia, ma non per raccontare la storia, quella è un pretesto, ma per dare vita alle emozioni, ai sentimenti, alle sensazioni, alla libertà di sentire e di fermarsi a cogliere sfumature che emergono nei rapporti con gli altri, aspetti  che nella fretta di vivere altrimenti si finisce per ignorare.  A proposito di sfumature, la critica ha fatto a pezzetti “50 sfumature di grigio”, giustamente per le aspettative del mondo letterario. Il racconto è ripetitivo e i personaggi, soprattutto lei, sono macchiette, di loro non vengono raccontate le paure , i traumi scavando come un buon scrittore avrebbe certamente fatto, ma il racconto mi ha colpito perché ha centrato un tema, molto ricorrente in questo anni in cui il femminicidio è diventato un fenomeno esplosivo: Il rapporto mai risolto secondo me  tra chi prevarica e come in una coppia anche solo per gioco. Il tema l’ho colto come giornalista, mi è capitato di intervistare donne perseguitate dai loro ex compagni, vittime di stalking , dopo aver vissuto con il loro carnefice momenti splendidi all’inizio. Ecco, ad affascinarmi è quello stadio intermedio tra il feeling iniziale e la caduta di tutte le inibizioni, anche di quelle che garantiscono il rispetto della persona. Uno stadio  che qualche coppia purtroppo supera, qualche altra non raggiunge mai e le più fortunate invece dopo esserci arrivate imparano a gestirlo e a mantenerlo  con ironia, glamour, capacità di vivere la vita con leggerezza senza mai sottovalutarne le mille e profonde sfaccettature. La parola giusta secondo me è proprio questa: sfaccettature, non sfumature. Ed è il tema che ho affrontato nel mio primo libro  e che sto affrontando nel secondo e l’ho costruito  pensando di essere una scrittrice e non una giornalista , perché avrei perso qualcosa durante il racconto e mi sono anche data un nome diverso, perché in quel momento mi concedevo di essere un’altra me stessa.  


mercoledì 26 settembre 2018

RECENSIONE "NEMESI. LA STRADA OLTRE IL BUIO" di Zoe Blac



Buon pomeriggio follower!
Laura Colucci ha letto "Nemesi. La strada oltre il buio" di Zoe Blac, secondo volume della serie "Duologia del buio" 




Autore: Zoe Blac
Serie: Duologia del buio Vol.2

Genere: Letteratura erotica

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 14,56

Pagina autore: Zoe Blac Autrice





TRAMA:


Il risveglio non sarà come lo avevano immaginato Elettra e Lucas, il destino si abbatterà su di loro proprio quando entrambi avevano deposto le armi. 
Cosa accade ad un uomo quando gli viene sottratto tutto? L'amore, la propria vita, il proprio lavoro. Lucas non ha più nulla, non gli rimane, quindi, che cedere al tormento e ad una rabbia cieca e distruttrice: la sua luce si è spenta con la scomparsa della donna alla quale aveva donato ogni cosa. 
Elettra ha fatto la sua scelta, ha deciso lei per entrambi, nella convinzione che solo in questo modo sia possibile liberare l'uomo che ama dalla maledizione che la perseguita sin dalla nascita. 
Il dolore getterà la donna nel buco nero dal quale era uscita, quel luogo oscuro e asfissiante che è dentro di lei. 
Le anime mutilate dei due giovani si divideranno a Roma, per ritrovarsi in una notte di luna piena nel misterioso e selvaggio sfondo della Savana, dove tutto è possibile, ma niente è come appare.
Il Congo e i suoi scenari faranno da sfondo in questo capitolo conclusivo, nel quale nuove figure si intrecceranno alle sorti dei due protagonisti. Quello che Elettra e Lucas scopriranno insieme non è solo il loro destino, ma la strada che li condurrà in una nuova, affascinante avventura dai contorni sorprendenti.

NEMESI è L'ultimo capitolo del romanzo Claustrofobia.
Il romanzo tratta delle tematiche consigliate solo ad un pubblico adulto e consapevole.

Quest’opera contribuisce a sostenere il progetto Save the Children. 






Dopo aver letto l'anno scorso il primo libro sulla travagliata storia d'amore fra Lucas ed Elettra, Claustrofobia, finalmente è arrivato il seguito, il secondo e ultimo capitolo intitolato Nemesi.
Se è possibile questo libro mi è piaciuto ancor più del primo.
Abbiamo lasciato Lucas ed Elettra felici e innamorati con tutto un futuro davanti, ma si sa che la vita è piena di ostacoli e questo amore dovranno invece duramente guadagnarselo, passando attraverso grandi sofferenze e innumerevoli prove.
La felicità sembra a portata di mano, ma viene spazzata via da un drammatico evento che innescherà tutta una serie di reazioni a catena, che divideranno i nostri due personaggi. Già, perché a seguito di questo evento Elettra non sarà più la donna che abbiamo conosciuto in Claustrofobia. In Nemesi facciamo un viaggio nell'anima più intima di questa donna, venendo a conoscenza del suo lato più fragile e insicuro che la spinge a credere di essere "maledetta" e pericolosa per chi le sta accanto, così, ahimè, decide di allontanarsi da Lucas per raggiungere sua nonna in Africa.
L'ambientazione molto importante in questo libro è proprio quella del territorio africano magistralmente descritto dall'autrice nei suoi usi e costumi, che lo rendono un luogo misterioso e magico.
Elettra si ritroverà in una realtà ben diversa da quella che abbiamo visto in Claustrofobia e ne verrà fuori una donna profondamente cambiata, che ha intrapreso un percorso di crescita e maturazione profonda.
Invece Lucas non reagirà per niente bene all'abbandono di Elettra e finirà in una vorticosa spirale di autodistruzione.
Assisteremo al viaggio verso il suo lato più oscuro fatto di eccessi e sfrenata lussuria.
Ciò che lo alimenta sono la rabbia e l'odio, è un uomo che crede di aver perso tutto e si abbandona alla disperazione diventando l'ombra di sé stesso. 
Mi è dispiaciuto molto vedere Lucas andare in pezzi, perché è sempre stato un uomo con grandi valori che ha sempre vissuto seguendo i suoi ideali, ma ciò è servito per renderlo più imperfetto e forse più normale ai nostri occhi.
Ma non temete perché ben presto si risolleverà... Sarà la speranza di ritrovare la sua donna a dargli la forza per reagire e lottare per riprendersela. 
Di più non dico per non svelare troppo, perché questo è un libro che va gustato appieno.
Ho notato una crescita importante nello stile dell'autrice che se già è stata bravissima con il primo libro in questo secondo capitolo è ulteriormente migliorata.
Non mancheranno le scene ad alta tensione erotica, dopotutto la passione aleggia sovrana lungo tutta la storia. 
Vi consiglio caldamente di leggere Nemesi e lasciarvi trasportare nei fantastici luoghi africani insieme a Lucas ed Elettra. 



"QUANDO SARAI LONTANO" di Azzurra Targa



Buongiorno follower!
Vi segnalo "Quando sarai lontano", l'ultima pubblicazione di Azzurra Targa 😊








Autore: Azzurra Targa
Genere: Romance Suspense 

Disponibile in ebook a € 0,99
e in formato cartaceo a € 9,00

Pagina autoreAzzurra Targa Autrice






TRAMA:

Segnata da un tragico evento che ha cambiato il suo presente, Greta Laversi, l'aspirante pittrice con qualche mania di troppo, ha scoperto l'espediente perfetto per fronteggiare il dolore: 'dominare il cuore' attraverso la corsa. Certa che il segreto della rinascita stia nell'intraprendere una nuova strada, si trasferisce a Torino dove lavora come barista e dove, in un giorno di pioggia, incontra Ruben, un misterioso ragazzo colombiano dagli occhi neri e dalla pelle scura. Sarà a causa della luce scorta nel suo sguardo, oppure dei racconti dell'infanzia latina, o forse degli atteggiamenti furtivi se Greta ne è inspiegabilmente attratta: quegli occhi magnetici, tanto insoliti quanto indecifrabili, sembrano sollecitare il suo estro creativo finora sopito. Tra la corsa, la crescente empatia e il legame di amicizia che li unisce sboccerà l'amore. Quello che non sanno è che entrambi custodiscono segreti: Ruben le nasconde di essere un talentuoso calciatore, Greta il dipinto che lo ritrae e il passato che esorcizza. È proprio il quadro a dividere le loro strade conducendoli separatamente in Colombia. L'acquirente dell'opera porta il nome di Alvaro Montoja, un noto trafficante di droga di cui Ruben è il figlio illegittimo; il ragazzo non l'ha mai conosciuto e l'indirizzo dello studio legale di Cali appare la pista utile per rintracciarlo. Seguendo le orme dell'amato in un viaggio all'insegna dell'imprudenza, Greta scoprirà luoghi reconditi, riti e civiltà magiche, conoscerà i pericoli della foresta e pagherà sulla pelle il prezzo delle sue scelte. Ma solo in seguito, a Londra, accadrà il peggio... e quelli che sembravano solo segreti assumeranno insospettabili risvolti.
Sullo sfondo della magica terra colombiana, sentimenti, intrighi e avventure saranno gli ingredienti di questa storia d'amore ricca di suspense.




BIOGRAFIA:

Azzurra Targa è nata a Latina nel 1983, dove lavora e vive con il marito, il figlio e il loro cane. Laureata in regia teatrale presso il DAMS di Roma e specializzatasi come addetta stampa per attività culturali, adora la lettura, i viaggi, il cinema e le sceneggiature. Ha un debole per lo sport, in particolare per il calcio, e una sfrenata passione per i mercatini dell'usato e il riciclo creativo. La scrittura è la sua malattia e la sua medicina: da sempre affligge e al tempo stesso cura il suo animo contraddittorio. Nel 2016 ha pubblicato Un balcone a due piazze per la collana YouFeel di Rizzoli.







DICE L’AUTRICE:

Descrivere la Colombia, Paese dal quale sono profondamente affascinata, è stato un banco di prova durissimo. Ho consultato riviste e forum locali per avere più notizie possibili sulle tematiche che mi interessavano, e ho parlato con gente del luogo che mi ha insegnato molte parole colombiane. El Glorioso, soprannome del calciatore protagonista del libro, è stato scelto da un gruppo di adolescenti caleni, appassionati di calcio. Per descrivere alcuni luoghi impervi e pericolosi, mi sono avventurata nella foresta (...e pure persa) grazie a google maps!




BREVE ESTRATTO: 

«Non so perché sei venuto qui e perché vuoi correre con me. Io non devo sviluppare niente, né resistenza né velocità. Io corro per dominare il cuore, siamo intesi?» S’impalò di fronte a me, ammutolito dalla mia reazione furiosa. Non ci eravamo mai osservati così da vicino.
Mi guardò dritto negli occhi e vidi il nero intenso dei suoi, strano come non l'avessi notato prima. Era nero, ma non era un nero freddo. Pensai che, se avessi dovuto dipingerli, avrei aggiunto una punta di magenta per scaldare il colore e replicare quella particolare cromia. Ne osservai il taglio e rimasi ammaliata dalla loro forma insolita; non avevo mai visto quella geometria nel volto di nessuno. I suoi occhi erano leggermente a mandorla, facilmente associabili a dei tratti asiatici, l'arcata era tipicamente caucasica, i colori nordafricani. Avrei voluto ritrarli.