Translate

venerdì 31 agosto 2018

DOPPIA RECENSIONE "L'ALTRA META' DEL CUORE" di Sara Pelizzari



Buongiorno follower!
In uscita oggi "L'altra metà del cuore" di Sara Pelizzari.
Flavia Fanelia e Mary Rotnan hanno avuto il piacere di leggerlo in anteprima 😊









Autore: Sara Pelizzari

Genere: Contemporary Romance

Disponibile in ebook a €1,99
a breve anche in versione cartacea





TRAMA:


Quanti scherzi del destino può sopportare un amore?

E quanto deve essere forte per uscirne indenne?
Luca e Luisa sono legati da una profonda amicizia e da una tragedia che ha sconvolto le loro giovani vite.
Questo primo ostacolo ha rafforzato il loro rapporto, ma saranno abbastanza uniti per affrontare gli imprevisti che la vita metterà sul loro cammino?




BIOGRAFIA:


Ciao a tutti, io sono Sara e ho 42 anni (43 il 31 agosto). Vivo a Lumezzane( in provincia di Brescia) con Ruggero, il mio compagno,  e ho due splendidi figli : Camilla(21 anni) e Christian (12 anni).

Amo gli animali, e ho un gatto di nome Tommy, un cane di nome Zack e un uccellino che si chiama Valentino.
Adoro leggere dal momento in cui la mia cara nonnina mi ha regalato il libro “Piccole donne”. E proprio leggendo questo bellissimo romanzo ho capito che scrivere è la mia passione, la mia strada e la mia missione.
Scrivo da trent’anni circa, ma non l’ho mai fatto seriamente…  
Un giorno ho sentito che era arrivato il momento di provare a realizzare quel sogno che da troppo tempo era chiuso in quel cassetto, soprattutto per la paura di mettermi in gioco.
E così ho deciso di saltare e oggi, con quasi quattro romanzi all’attivo, solo felice di aver trovato il coraggio di fare questa scelta.




DICE L’AUTRICE:

L'idea di "L'altra metà del cuore" è nata da una profonda riflessione personale, dalla voglia di " vincere" e di aiutare chi sta lottando a non perdere la speranza...
Mi hanno ispirata in molti, senza saperlo...
Queste sono le curiosità, poi leggendo il romanzo si capirà di cosa sto parlando...






IL PARERE DI FLAVIA FANELIA:

Quanto è difficile definire i contorni di quelle amicizie particolari che a volte sembrano trasformarsi in amore? E non lasciarsi sopraffare dalle paure, dal timore di perdere l'altra persona con un passo falso, facendo cambiare le nostre certezze... Luca e Luisa sono amici da sempre, inseparabili e uniti, così vicini come solo un grande dolore e una enorme perdita può farli diventare. E crescono, proseguono la loro vita, senza osare passare il limite fino a quando il destino non ci mette lo zampino. Ma a volte anche l'amore più puro e profondo può non bastare, perché alle volte la vita sa essere dispettosa.

Un diario, Luisa che scrive e racconta, Luca che legge a posteriori e ha tutto il tempo di capire i suoi errori.
Argomenti delicati mischiati a una storia d'amore in un mix che alterna momenti pesanti a momenti più leggeri. 
Qualche errore che comunque non pregiudica la lettura.




IL PARERE DI MARY ROTNAN:

Premetto che recensire un libro del genere non è facile. 

Si presenta come una sorta di romanzo diario ben delineato. É una lettura intensa, in certi punti straziante e malinconica, ma con una forza vitale unica. Non entro nel merito delle percezioni extra corporee, c’è chi può crederci e chi no. Io sono una che ci crede, quindi apprezzo il modo delicato con cui questo argomento è stato toccato in certe parti del romanzo. 
La storia ruota attorno a tre personaggi protagonisti: Luca, Luisa e Stefania. 
Luca e Stefania sono fratelli gemelli, mentre Luisa è amica di entrambi da anni. Una sorta di sorella acquisita, come viene giustamente scritto nel romanzo. 
La trama ci parla di un’amicizia intensa, unica, allegra e spensierata come dovrebbero essere le vere amicizie. Tra le parole dell’autrice si percepisce proprio questo: la vera amicizia fatta di affetto sincero e reciproco, senza malizie e senza gelosie. Un’amicizia che riesce a sconfiggere tutto anche la morte. Qualcosa di raro che ognuno di noi vorrebbe sperimentare, ma allo stesso tempo tocca un altro argomento che è l’amore. Quel sottile sentimento che, in modi diversi, lega i tre protagonisti. 
Come dicevo, la storia è descritta in modo sublime e qualche lacrima ci scappa. I personaggi sono presentati in modo egregio e si entra subito in empatia con Luisa, che è anche la voce narrante, in quanto è un romanzo scritto in prima persona. L’amore che prova per Luca è davvero unico, tanto da pensare più al bene del ragazzo che al suo. La figura di Luca per certi versi l’ho apprezzata, mentre per altri mi ha leggermente innervosito. Forse se si accorgeva prima dei suoi sentimenti, molte situazioni si sarebbero evitate, ma devo ricordarmi che è un libro. Avrei dato un maggior risalto ai genitori di Stefania e Luca, nel momento della tragedia. L’autrice non si è soffermata molto, dando più spazio ai sentimenti di Luisa. Ritengo che quello fosse un momento per loro, ma questa è solo una piccola rimostranza personale. 
Posso affermare che è un romanzo che lascia il segno, porta il lettore a qualche pensiero di riflessione sulla vita, sulla morte e sulla rinascita; a non dare niente per scontato, nemmeno nei sentimenti. 
I complimenti, per quest’opera, sono dovuti, ma anche una strigliata con il sorriso per avermi tenuto incollata alla lettura quasi tutta la notte. 
Un appunto all’autrice per qualche refuso.






BREVE ESTRATTO:

"... Sorrido ripensando alle liti su mille questioni, alla mia testardaggine e al suo essere così puntiglioso, alla mia leggerezza e alla sua razionalità. Ogni ostacolo se affrontato con lui è più semplice da superare e ogni gioia più bella da festeggiare con lui accanto a me. Luca è tutto ciò che potrebbe essere per me e molto di più... E' il mio confidente, il mio grande amico, il mio fratellone, la spalla su cui piangere, le braccia da cui farmi stringere, gli occhi con cui sorridere e la bocca con cui ridere, le gambe con cui ballare, la mente con cui parlare, il cuore con cui amare e l'anima con cui sognare..."



giovedì 30 agosto 2018

DOPPIA RECENSIONE "COMING BACK" di Betty Nakaichi



Buon pomeriggio instancabili lettori!
Olivia Ross e Alessia Toscano hanno letto - e direi apprezzato 😉 - "Coming Back" di Betty Nakaichi, edito Hope Edizioni.




TitoloComing Back
Autore: Betty Nakaichi


Genere: Romance Paranormal


Casa editrice: Hope Edizioni

Disponibile in ebook a € 3,49
e in formato cartaceo a € 13,25






TRAMA

Secondo la tradizione cinese, quando una persona muore la sua anima si divide in tre. Una sale in cielo. Una resta nella tomba e l’ultima risiede nella tavoletta del tempio.
Ma se l’anima non si dividesse? Se restasse ancorata a questo mondo? Se ci fosse un modo per tornare indietro? Eliza sta per conoscere le risposte...
Dopo dieci anni dalla tragica morte del suo fidanzato, Eliza torna a Seattle per far visita alla sua tomba. Vuole dargli l’ultimo addio prima di sposarsi e iniziare una nuova vita. Durante il suo viaggio negli U.S.A, però, Eliza scoprirà che il passato che pensava di aver sepolto è ancora vivo. Adam Shang, il suo grande amore che credeva perso per sempre, è tornato dal mondo dei morti ma per restare in vita ha bisogno di lei. 
Adam ed Eliza, due amanti, due cuori che non hanno mai smesso di battere l’uno per l’altra, stanno per affrontare un lungo cammino che li porterà a rivivere gli orrori del passato, a combattere vecchi nemici, a scavare nel passato della famiglia Shang, nelle millenarie tradizioni cinesi per riuscire a vincere contro l’invidia dei demoni e contro un’antica maledizione. 

Occhi d’acqua, quelli di lei.
Occhi di fuoco, quelli di lui. 
Yin e Yang, si uniranno per lottare per un amore che va oltre la morte, oltre la leggenda.  




IL PARERE DI OLIVIA ROSS:

Per dirla alla Vasco: la vita è un brivido che vola via… mai citazione fu più pertinente!
Perché? Ora ve lo spiego…
Come sarebbe se tutta la tua esistenza cambiasse tragicamente nel giro di ventiquattrore? Come sarebbe se tutti i sogni, le speranze, le aspettative di una vita assieme all’uomo dei tuoi sogni, venissero spazzati via senza possibilità di replica? E se poi a distanza di dieci anni ti venisse data la possibilità di TORNARE INDIETRO? Non è forse il sogno di tutti poter riabbracciare una persona che pensavamo fosse persa per sempre? Un romanzo innovativo, dolce, romantico, misterioso… La scrittura è semplice e lineare, come piace a me. La trama è coinvolgente, capace di catturare l’attenzione fin dalle prime pagine. Scritto in prima persona dalla protagonista femminile, Eliza, un “tu per tu” tra lei e l’amore della sua vita, Adam. Non mancano però capitoli in terza persona che l’autrice usa abilmente per caratterizzare i pensieri degli altri protagonisti della storia. Un susseguirsi di eventi che ruota attorno a una profezia. Ci sono passaggi tra presente e passato che si mescolano permettendo al lettore di fare luce su alcuni eventi di cui chiaramente non posso svelarvi nulla. Eliza in giovane età subisce un lutto che sconvolgerà totalmente la sua vita perfetta, si ritrova sola in una città che improvvisamente non sente più casa sua. Ma la vita si sa, ti mette in ginocchio ma poi ti dà la forza per riemergere, per andare avanti, ti fa sopravvivere nonostante tutto. Ma sopravvivere non è vivere… Eliza infatti cambia il suo modo di “essere”, girovagando per il mondo. Non resta mai in un posto per più di tre mesi, non vuole mettere radici, evita ogni tipo di relazione, fino a che accade qualcosa: incontra Mike… 

“Eravamo due zingari, senza una fissa dimora. Ci eravamo incontrati per caso nel nostro tentativo di fuggire dal mondo. L’AMORE È TUTTA UNA QUESTIONE DI TEMPISTICA.” 
L’amore è tutta una questione di tempistica… Tempistica che ha, delle volte, un crudele senso dell’umorismo… Perché, quando finalmente la sua vita apparentemente felice sta per tagliare un traguardo importante, il passato di Eliza bussa alla sua porta mettendo in discussione tutta la sua vita e tutte le scelte fatte fino a quel momento. 

Faccio i miei personali complimenti all’autrice, Betty Nakaichi, e non mi resta che aspettare il secondo libro. 




IL PARERE DI ALESSIA TOSCANO:

Eliza, occhi d’acqua, coraggiosa, forte, dolce, testarda. 
Adam, occhi di fuoco, uomo d’onore innamorato della SUA donna. 
Due guerrieri per difendere un amore oltre la morte, oltre la vita, oltre la leggenda. 
Lo Yin e lo Yan sono destinati a stare insieme, ma saranno capaci di lottare contro qualcosa di più grande di loro? 
Una trama accattivante e coinvolgente, come la sua ambientazione orientale intrisa di magia e mistero. 
Dopo dieci anni dalla morte di Adam, Eliza torna a Seattle per lasciare andare la sua vecchia vita, e una passione mai sopita nel suo cuore, perché finalmente vuole dirle addio definitivamente e sposarsi con Mike. Ma… se questo grande amore tornasse dal mondo dei morti proprio grazie a lei? Le loro anime sono legate indissolubilmente e lui ha bisogno di lei per rimanere in vita. 
Perché, secondo la tradizione cinese, quando una persona muore, la sua anima si divide in tre: una sale in cielo, una resta nella tomba e l’ultima risiede nella tavoletta del tempio. 
Eliza e Adam scoprono che potrebbe non essere così, l’anima del guerriero di fuoco è rimasta salda in questo regno per stare accanto alla sua Eliza per i lunghi dieci anni in cui lei ha dovuto vivere senza di lui. 
Ed ecco che inizia un rocambolesco viaggio che li vedrà percorrere antiche tradizioni cinesi e maledizioni, scavando nel passato della famiglia Shang: dovranno battersi contro demoni, invidie e gelosie, tra mille enigmi inspiegabili. 
Una corsa a perdifiato contro il tempo, perché Adam non è tornato per restare, a meno che, insieme, non riescano a fare combaciare tutti i tasselli del puzzle e a spezzare la maledizione.
Il ritmo è incalzante e, nonostante sia un romanzo non molto corto, l’attenzione non cala perché dietro l’angolo c’è sempre un colpo di scena, un nuovo trabocchetto, una scoperta diversa dalle precedenti. 
Non è noioso o scontato. Mi sono ritrovata coinvolta nella lettura, anzi nella loro avventura, ho avuto il batticuore anche io, e mi sono sciolta quando Adam ed Eliza hanno ritrovato i loro cuori. 
Lui è di madre americana e di padre cinese, Jun, che sarà, suo malgrado, un altro protagonista della vicenda. Leggendo si capisce perché la sua figura sia fondamentale. 
È scritto principalmente in prima persona, con il punto di vista di lei, che parla rivolgendosi direttamente a lui. Mentre, in alcune parti, abbiamo una narrazione in terza persona, che ci permette di avere una visione d’insieme tridimensionale per capire ogni sfaccettatura. 
La storia mi è sembrata originale e mai scontata. 
Lo stile dell’autrice è semplice, diretto e lineare, ma molto evocativo e suggestivo, dipingendo quasi gli scenari e addirittura le sensazioni dei personaggi, che sono tutti ben caratterizzati. Mi sono affezionata e li vorrei ancora qui con me. Sono stati dei buoni compagni per questo viaggio, per me erano reali. 
Ho adorato la tenacia con cui Eliza infondeva coraggio al suo uomo, senza arrendersi mai; di contro mi sono follemente innamorata della forza di Adam, un personaggio costruito senza ruotare intorno ai soliti cliché, da piccolo è stato allenato alla protezione e alla forza del combattimento, quello che dona autocontrollo e non va contro i più deboli, anzi li aiuta. Lui non ostenta muscoli e fisico mozzafiato, ma appoggia la sua donna nelle sue scelte sempre e comunque. I suoi sguardi, le sue carezze al momento giusto… ma si può essere più “uomini” di così? Bellissimo il suo modo di proteggere lei. E viceversa. 
Un intreccio sapientemente ordito, indizi disseminati tra le pagine con originalità, lasciando sempre quella punta di mistero paranormale che mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine. 
I salti temporali mi hanno permesso di capire ogni punto focale delle legende, della storia familiare e delle maledizioni. 
È scritto bene, in un modo semplice e diretto, ma lineare ed esaustivo. 
Un buon mix di ingredienti: romanticismo, passione, antiche culture, forza, paura, gelosia, inganni, visioni e sogni premonitori… una storia ben riuscita! 
Le ombre che inghiottono la luce… La luce che lotta per emergere. Proprio come la vita e la morte. Piano piano la verità verrà svelata e porterà a un finale inaspettato che mi ha strappato un pezzettino di cuore, il resto lo conservo per i prossimi volumi. 
Racconto paranormale, ma reso talmente realistico da farmi credere che queste cose possano davvero succedere. 
A tratti una fiaba, perché parliamo di amore eterno e anime gemelle che non vengono allontanate neanche dalla morte. Entrambi i protagonisti sono disposti ad affrontare tutto, pur di salvare l’altro. Però mi piace che non venga raccontato che l’Amore vinca per forza, no. Si deve lottare, INSIEME, per poterlo proteggere. Alla fine, è un bell’insegnamento, perché in generale la passione, per durare, deve essere coltivata e concimata ogni giorno. 
Ho apprezzato molto il modo in cui si è evoluta la storia, delicatamente ma con tanta forza, proprio come l’antica arte dei combattimenti cinesi. 
Un cammino introspettivo e di crescita personale. 
Insomma, una trama semplice, ma articolata davvero bene, come un labirinto che visto dall’alto sembra facile da sconfiggere, ma che in realtà nasconde cunicoli e stanze segrete da affrontare. 
Dicevo del finale, credevo sarebbe stato diverso, mi ha lasciato uno strano sapore appena letto, ma poi ho metabolizzato e ho capito che è adatto alla storia e… comunque si aspettano i prossimi volumi, perché già immagino la portata di ciò che leggerò. 
Un romanzo romantico che mi ha commosso e fatto uscire qualche lacrimuccia, narrato in modo a volte lirico che dona, in alcuni punti, un aspetto onirico e poetico.
Quindi, desidero ringraziare Betty Nakaichi per le forti emozioni, contrastanti, che mi ha fatto provare. 



"ISABELLA E L'EREDE PERDUTO" di Katherine Jane Boodman



Buongiorno follower!
Vi segnalo l'ultima fatica di Katherine Jane Boodman: "Isabella e l'erede perduto - Ritorno nel mondo oltre il quadro", il seguito di "Isabella e i pedoni danzanti".





Autore: Katherine Jane Boodman

Genere: Fantasy

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 9,36






TRAMA:




Sono passati nove anni da quando Isabella ha visitato per la prima volta il regno oltre il quadro.
E’ cresciuta, ora ha diciotto anni e mille progetti per la testa. Vuole iscriversi all'università e diventare un’archeologa, vuole intraprendere nuovi viaggi e vivere nuove avventure.
Prima di fare questo, però, Isabella dovrà affrontare ancora una volta quel mondo folle, nascosto in quel quadro strano, dove pedoni irreali danzano tra loro su di una scacchiera dorata. 
E’ il regno di Marichon a cui Isabella non sa resistere.
Senza accorgersene si ritrova in quel vecchio mondo che ha conosciuto da bambina, mondo che però è cambiato. Sembra che lì siano passati molti più di nove anni e quello che Isabella si trova di fronte non è lo scenario dell’altra volta, è qualcosa di completamente diverso.
Questa volta, Isabella dovrà trovare un nuovo erede, ma tra foreste dei sospiri, addormentatrici e stanze dei sogni, riuscirà a trovare la via di casa?

Nel precedente libro Isabella ha avuto a che fare con una morte che distrugge, questa volta con una morte che fa male. 




BIOGRAFIA:


Pseudonimo dietro al quale si cela una Lettrice professionista, una sognatrice instancabile, una blogger accanita.
Ha ventitré anni e nella vita di tutti i giorni recensisce libri, si fa largo tra montagne di pacchi pieni di libri e si tiene in forma correndo dietro a fantastici bambini con cui finge di essere Jane Eyre quando con loro non approda nel Paese delle Meraviglie.
Vive in Italia ma appena le riesce, fugge per perdersi tra le vie del mondo.




DICE L’AUTRICE:

II libro è nato dopo un sogno che ho fatto sulla scacchiera, in pratica ho sognato il dipinto dei pedoni danzanti e da lì ho creato il libro.






BREVE ESTRATTO:

Strinse forte i pugni, e tentando di correre lontano da quella situazione che le sembrava così ingiusta, Isabella corse al piano di sopra, divorando le scale in legno scuro con le sue scarpe da ginnastica.
Una volta al primo piano, si lasciò scivolare contro il muro, la t-shirt nera si impolverò di bianco sulla schiena, Isabella però non ci fece caso, si piegò invece sulle ginocchia ricoperte dal tessuto elasticizzato dei pantaloni.
Come si poteva andare avanti quando chi amavamo era rimasto indietro?
Non si poteva far finta di nulla.
Da chi sarebbe andata ora per avere un po’ di compagnia? Chi le avrebbe preparato tutti quei dolci iper-calorici che avevano il potere di rendere meravigliosa la vita? Con chi altri avrebbe condiviso fantastici segreti? Isabella si sentiva ora così sola.
Prepotenti, i ricordi le tornarono alla mente.
Rammentò di quando la nonna la prendeva per mano e se la trascinava dietro mentre borbottava frasi incomprensibili, o di quando le preparava l’acqua per il bagno, sempre piena di bolle profumate. 
Rammentò di quella volta che le aveva preparato uno strano intruglio per i brufoli e di quando le aveva riso in faccia la prima volta che aveva tentato di truccarsi.
Dorotea c’era sempre stata per lei, sia nei momenti buoni che in quelli brutti, da chi poteva andare ora?
Isabella si rimise in piedi, sistemandosi i capelli dietro le orecchie. Fece qualche passo in avanti,  fermandosi poi davanti alla camera da letto della nonna, si appoggiò allo stipite della porta e lasciò vagare il suo sguardo.
Il comò con sopra profumi, gioielli e quella spazzola vecchia di decenni che usava per spazzolarsi i capelli grigi. 
L’armadio pieno di vestiti che portavano ancora il profumo di nonna Dorotea, il letto grande e morbido, affiancato dal comodino sovrastato da un centrino bianco e da una lampada estremamente antiquata. 
E lì, proprio come l’ultima volta, c’era una chiave, o per essere precisi, la chiave per quel mondo strampalato, spaventoso, certo, ma anche straordinario e pieno di avventure. 
La giovane sussultò, colta alla sprovvista. 
Marichon. Un posto di amici e grandi imprese. 



mercoledì 29 agosto 2018

RECENSIONI NON-STOP: LA RIVISTA - AGOSTO 2018



E siamo onlineeeeee! 😄

Quarto appuntamento con la Rivista Recensioni Non-Stop, collegata al nostro blog e al gruppo “Le harmonyne” su Facebook.  Agosto 2018. Qui potrete leggere le nostre recensioni e aggiornarvi sulle ultime novità editoriali.

Cover realizzata da "Santa" Mary Rotnan... 😂😂






Un grazie di cuore ai fedeli lettori che seguono “Recensioni Non-Stop”, che non mancano di spronarci e consigliarci. Un grazie ai nuovi lettori che ancora non ci conoscono, ma che hanno deciso di darci fiducia. Sappiate che non vi deluderemo, eh? 😉

Un ringraziamento speciale viene riservato ai miei collaboratori: Lucilla Celso, Laura Colucci, Flavia Fanelia, Mariella Mogni, Daniela Perelli, Franca Poli, Serenella Procopio, Alessia Toscano, Valentina Piazza e ai new entries Francesco Fontana, Beatrice Pistore, Mary Rotnan,  e Maria Grazia Tommasini, che si districano tra le numerose richieste di recensioni. Tra i vari impegni lavorativi e familiari, trovano sempre il tempo da dedicare alla lettura di un buon libro. 

Infine, desidero ringraziare tutti gli autori e le case editrici che scelgono il nostro blog e che, giorno dopo giorno, rinnovano la stima nel nostro operato.



Per tre giorni, a partire da oggi, la rivista sarà scaricabile gratuitamente su Amazon:






I ritardatari potranno sfogliarla, sempre in forma gratuita, su Calameo:




UN AMORE FIRMATO LOUBOUTIN" di Giulia Rizzi



Buongiorno follower!
Vi segnalo "Un amore firmato Louboutin" di Giulia Rizzi, una commedia romantica precedentemente pubblicata dalla Youfell - Rizzoli, oggi riproposta in versione integrale. 





Autore: Giulia Rizzi
Serie: Innamorarsi a Verona Vol.1

Genere: Commedia romantica - Autoconclusivo

Disponibile in ebook a € 0,99
e in formato cartaceo a € 7,27







TRAMA:


"E se un paio di scarpe potessero davvero cambiarti la vita?" 


Rebecca Losi è la pecora nera della famiglia. A trent'anni suonati vive ancora a Verona, nell'appartamento che condivide con Alessandra e Fabrizia dai tempi dell'università, e si barcamena fra un lavoro poco redditizio e la passione per la scrittura. Nonostante le pressioni delle invadenti zie, non ha nessuna intenzione di "mettere la testa a posto", come hanno fatto invece i suoi fratelli maggiori. Al contrario, lei è una donna indipendente e non ha bisogno di un uomo per sentirsi realizzata. Rebecca è talmente convinta delle proprie idee che è pronta a dichiararle alla trasmissione televisiva alla quale è stata invitata per presentare il suo lit-blog. Ha tutto sotto controllo: domande concordate, risposte accattivanti, scarpe griffate tacco dodici e essenza di fiori di Bach in abbondanza. Il destino, però, decide di metterla alla prova, facendo finire le sue Louboutin dalla suola rossa fiammante dritte nelle mani di Leonardo Davies. 
Per fortuna Reby è una tipa tosta, praticamente immune allo sguardo magnetico e al sorriso disarmante del bel modello inglese... oppure no? 
Fra sketch tragicomici e odissee familiari, Rebecca si lascerà trascinare in un'avventura fuori dagli schemi, accompagnata dalle amiche di sempre, sullo sfondo di un'incantevole Verona.

* Precedentemente pubblicato dalla collana Rizzoli YouFeel. Il romanzo è nella sua versione integrale *




BIOGRAFIA:

Classe '84, vive in un bel paesino in provincia di Verona. Laureata in Scienze dell'educazione e specializzata in Pedagogia, lavora da anni nel campo dell'istruzione e della prima infanzia.
Lettrice compulsiva, aspirante scrittrice e gattofila per vocazione, non esce mai senza avere carta e penna nella borsa. Ha esordito nel 2014 con un romanzo fantasy per poi cedere al romanticismo delle favole moderne con “Un amore firmato Louboutin” nel 2015 e “Book Lovers. Le vie dei sogni sono infinite” nel 2018. Entrambi i romanzi fanno parte della serie “Innamorarsi a Verona”.






DICE L’AUTRICE:

“Un amore firmato Louboutin” è alla sua terza edizione. La prima è arrivata come self nel 2015, la seconda con la collana Youfeel Rizzoli – Mood ironico l'anno successivo. 
Per quest'ultima versione, self e integrale, ho deciso di creare un titolo che possa unire in qualche modo il romanzo a “Book Lovers. Le vie dei sogni sono infinite”, dato che entrambi sono ambientati nella bellissima Verona; così è nata appunto l'idea della serie “Innamorarsi a Verona”.
I romanzi sono indipendenti e autoconclusivi, non è necessario leggerli entrambi, anche se gli eventi narrati in “Un amore firmato Louboutin” precedono cronologicamente quelli di “Book Lovers”. I protagonisti sono diversi, ma è possibile trovare qualche vecchia conoscenza di passaggio... 😉
Un'ultima curiosità: Alessandra e Fabrizia sono le amiche del cuore di Rebecca, la protagonista di “Un amore firmato Louboutin”. I loro nomi sono quelli delle mie amiche, che mi hanno supportata durante la stesura coi loro consigli preziosi. 




BREVE ESTRATTO: 

Un brivido mi percorre la schiena pensando alle coincidenze che ci hanno fatto incontrare. E se un paio di scarpe potessero davvero cambiarmi la vita? Con Cenerentola hanno funzionato benissimo e anche a Dorothy Gale sono tornate piuttosto utili. Se fosse il destino a volere intrecciare la mia strada con quella di Leonardo Davies, e le meravigliose Louboutin non fossero altro che un Cupido in vernice e tacco dodici?

"Rebecca, frena!" 
Continuo a ripetermelo come un mantra, ma il mio cuore batte troppo forte e sento che ormai sono a dir poco cotta. Certo lui non facilita le cose se, mentre parla, continua ad accarezzarmi i piedi che, grazie al cielo, sono dignitosamente curati. Lo guardo attentamente, studiandone ogni dettaglio: le piccole rughe d'espressione che segnano gli occhi quando ride, le fossette, il naso un po' pronunciato che rende il suo profilo ancora più affascinante...






martedì 28 agosto 2018

RECENSIONE "L'INCANTESIMO DELLA SPADA" di Amy Harmon



Buon pomeriggio amici lettori!
Valentina Piazza ha letto per noi "L'incantesimo della spada" di Amy Harmon, edito Newton Compton Editori.





Autore: Amy Harmon

Casa editrice: Newton Compton Editori

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 10,20 - 19,90

Pagina autore: Amy Harmon 





TRAMA:


In un regno in cui gli incantesimi sono banditi, l’unica magia rimasta è l’amore.

«Deglutisci, figlia. Ingoia le parole, bloccale nel profondo della tua anima. Nascondile, chiudi la bocca sul tuo potere. Non maledire, non curare. Non parlerai, ma imparerai. Silenzio, figlia. Rimani viva». 
Il giorno in cui mia madre è stata uccisa, ha detto a mio padre che non avrei mai più pronunciato una sola parola e che se fossi morta, lui sarebbe morto con me. Predisse anche che il re avrebbe venduto la sua anima e avrebbe ceduto suo figlio al cielo. Da allora mio padre attende di poter avanzare la sua pretesa al trono e aspetta nell’ombra che tutte le parole di mia madre si avverino. Desidera disperatamente diventare re. Io voglio solo essere finalmente libera. Ma la mia libertà richiede una fuga e io sono prigioniera della maledizione di mia madre tanto quanto dell’avidità di mio padre. Non posso parlare o emettere suoni. Non posso impugnare una spada o ingannare un re. In un regno in cui gli incantesimi sono stati banditi, l’unica magia rimasta potrebbe essere l’amore. Ma chi potrebbe mai amare… Un uccellino? 





Dopo una breve introduzione, ci troviamo subito catapultati in un mondo diverso dal nostro, lontano, dove i Volgar, orrende creature alate, imperversano e uccidono, mentre gli uomini del regno, capeggiati dal re, tentano di resistere. La protagonista è Lark, una giovane ragazza, muta, impossibilitata a comunicare da dopo la morte della madre che, per proteggerla, le fece giurare di non parlare mai più e legò la sua vita a quella del padre: se Lark fosse morta allora anche il padre sarebbe deceduto. Il genitore sopravvissuto quindi, rinchiuse la figlia, tenendola al sicuro ma come in gabbia, fino a che, un giorno, Lark viene presa dal re in persona, che dubita della fedeltà del padre della ragazza: Tiras è un re bello, forte e coraggioso, con i capelli bianchi come la neve, ma è anche un uomo che nasconde un segreto. Il mondo raccontato da Amy Harmon è pieno di magia, le persone hanno doni, possiedono la magia delle parole, possono cambiare forma eccetera… Un bel fantasy, con alcuni elementi che ho ritrovato anche in altre storie, ma piacevole da leggere. La storia d’amore avvincente e intensa, Tiras un vero eroe romantico, Lark forte, nonostante la sua stazza minuta, è dotata di una volontà di ferro e saprà trovare la sua strada anche tra molte avversità. Bello, piacevole, si legge d’un fiato. Ideale come lettura estiva. 



"BATTICUORE" di Samantha L'Ile



Buongiorno follower!
In uscita oggi "Batticuore", il nuovo romanzo di Samantha L'Ile, terzo volume della serie "Cuori". Un grosso in bocca al lupo all'autrice da parte di tutti noi 😊







Titolo: Batticuore
Autore: Samantha L'Ile
Serie: Cuori Vol.3

Genere: Rosa Contemporaneo Autoconclusivo

Disponibile in ebook a € 2,99

Pagina autore: Samantha L'Ile Romances 





TRAMA:


Sabrina è sola perché suo marito l’ha lasciata e stanca perché non riesce più a dormire la notte, ma non vuole mostrare la sua amarezza, soprattutto durante il matrimonio della sua migliore amica. Pronta a recitare e soffrire, è proprio alle nozze che incontra Gabriele, fratello della sposa e amico d’infanzia, che vive a Sydney e non vede da anni. 
Gabriele è cresciuto e molto cambiato, tranne per il fatto di avere un debole per lei. Sabrina è tentata dai suoi approcci seduttivi e ancor di più dalla proposta di una vacanza in Australia. Sorprendendo anche se stessa, parte con lui e inizia un viaggio alla scoperta di un nuovo continente e di un nuovo modo di vivere. Tra esplorazioni e mille batticuori, ci sarà tempo per divertirsi, esplorare, imparare e infine... Amare. 



BIOGRAFIA: 

Samantha L’Ile vive in provincia di Varese con il marito e i figli. Laureata in Ingegneria Informatica, lavora in ambito amministrativo con i numeri ma sono le parole la sua vera passione. Lettrice compulsiva da sempre, ha trovato nella scrittura un mondo tutto suo in cui evadere e ha pubblicato i romanzi contemporanei:
-  Non come una Barbie!
-  Amore, cioccolato e disastri 
-  Non merito il tuo amore
La serie Cuori di romanzi contemporanei e autoconclusivi: Coppia di Cuori, Cuori Coraggiosi, Batticuore
La serie young adult “Le vicende degli Island” di genere paranormale: Generazione Magica, Doppio prodigio, Ultimo incanto, Logan
La trovate su Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest.
L'indirizzo del suo blog è: sammylile.blogspot.it






DICE L'AUTRICE: 

I primi due libri della serie sono ambientati in Italia mentre la storia di Batticuore si sposta in Australia. Sabrina è stata la più sfortunata del trio di amiche e all’inizio di questo romanzo è davvero in crisi. Ho deciso quindi di metterla in viaggio, per scoprire luoghi sconosciuti ma anche un nuovo modo di vivere e se stessa.



BREVE ESTRATTO:

«Ero pazzo di te quando avevo tredici anni e quattordici e ogni anno dopo. Ero troppo piccolo e non mi avresti mai preso in considerazione. Poi ti sei fidanzata e sposata troppo presto e io ho perso la mia occasione.»
Il cuore mi batte all’impazzata e mi accorgo di avere la bocca spalancata. La chiudo e i denti sbattono tra di loro con forza. Gabriele sorride e mi prende una ciocca di capelli tra le dita. Li porto lisci e lunghi fino alle spalle. Ci gioca un po’ arrotolandosela sulle dita poi me la mette dietro all’orecchio. Ad ogni tocco sento la pelle formicolare e lui si accorge di tutto. Capisce il potere che ha su di me e ne è compiaciuto. 
«Adesso sei disponibile, non sono più un ragazzino e mi mandi ancora fuori di testa.»
«È una rivincita?»
«No tesoro, è passione repressa pronta ad esplodere. Ho una camera qui per stanotte.»
La mia bocca si spalanca di nuovo per la sfrontatezza con cui affronta l’argomento. Che cosa dovrei dire adesso? «Non perdi tempo.»
Gabriele sorride divertito e alza le spalle con noncuranza. «Io sono al tavolo della famiglia, purtroppo, invece tu sarai vicina a un noioso impiegato single che ci proverà senza tregua. Non voglio farmi soffiare un’altra occasione.»
«Che ne sai del mio posto a tavola?»
«Ho indagato. Mia sorella sapeva che sarei morto se fossi stato troppo tempo con i miei e mi ha prenotato una suite spettacolare. Ho un letto enorme e la vasca idromassaggio. Immagina le cose che ti potrei fare per tutta la notte, pensa a come ti farei sentire bene.»
La sua mano accarezza lieve la mia guancia e sento il metallo freddo di un anello che porta al dito. I miei occhi si chiudono e penso che potrei iniziare a gemere, qui sul prato vicino a tutti gli invitati. Che cosa mi sta facendo? Io non sono così, non lo sono mai stata. 
«Dimmi di sì, Schizzo.» La mano si posa possessivamente dietro al mio collo e smette di massaggiarmi la pelle finché non apro gli occhi. «Devi solo dire di sì.»