Translate

sabato 27 gennaio 2018

"SOLO UNA STORIA D'AMORE E DI TROPPE PATURNIE" di Momi Gatto



Buongiorno follower, buon sabato!
Oggi lascio la parola a Momi Gatto che ha da poco pubblicato il terzo e ultimo volume della serie "Trilogia delle paturnie" 😊





Autore: Momi gatto
Serie: Trilogia delle paturnie Vol.3 
Genere: Romanzo rosa contemporaneo

Disponibile in ebook a € 1,99
e in formato cartaceo a € 25,56






TRAMA:

Il terzo e conclusivo capitolo della "Trilogia delle paturnie".Illudersi non va mai bene, ma sperare che i sogni si avverino non è sbagliato. Certo, per poterlo fare in santa pace bisognerebbe che le cose andassero come vuole il mio irresistibile pallanuotista, ma, anche se gli brucia un casino, non può sempre decidere lui come gestire la sua vita. Lo farà più avanti, perché, anche se lo dimentica spesso, è solo un ragazzo… Un ragazzo che è sconsigliabile "irritare" con meschini maneggi, soprattutto se coinvolgono drammaticamente la sottoscritta… Un ragazzo per cui verserò fiumi di lacrime ma che inseguirei in capo al mondo… Un ragazzo che quando ingrana la marcia e preme sull'acceleratore, non accetta un no come risposta.



BIOGRAFIA:

Quarantasette anni, milanese, ho lavorato per un lungo periodo come grafica pubblicitaria. Adesso collaboro nell’attività di famiglia e faccio la mamma di Davide, neo diciottenne e pallanuotista.
Ho scritto la storia che avrei voluto leggere e che non mi stanco mai di rileggere. Esperienze vissute in gioventù si intrecciano ad altre inventate di sana pianta per permettere all’amore di vincere sulle paturnie.






DICE L’AUTRICE:

La pubblicazione del primo romanzo della serie è stato un puro incidente. Mio marito, stufo di vedermi ritoccare a più non posso quel manoscritto personale (perché quello era in origine), mi ha suggerito di farlo stampare, illudendosi che così non lo avrei più maneggiato. Premetto che sono imbranatissima col web quindi, in cerca di un sito ove far stampare a prezzo conveniente ciò che mi stava portando sull’orlo del divorzio, sono capitata su Youcanprint. Mica sapevo che dare il visto si stampi comportasse la messa in vendita! Da lì, complici i riscontri ricevuti, è nata la trilogia.
PS: sono ancora sposata, il marito si è semplicemente rassegnato.





Trovo che immedesimarsi in quel che si legge sia la parte migliore del viaggio, per questo ho creato una storia simile a quella di tanti di noi che, come me, si sono fatti condizionare dalle paturnie. Sono il filo conduttore della trilogia, mi piaceva l'idea di metterle in piazza e, perché no, sorriderci su.
La mia è una storia d’amore contemporanea, divertente e romantica, adatta alle donne mature che vogliono rivivere i primi batticuori, alle giovanissime che li stanno vivendo, e ai ragazzi che li provocano.
I protagonisti sono Giulia, studentessa di architettura, e Davide, futuro avvocato e membro della nazionale italiana di pallanuoto. Il loro modo di gestirsi è condizionato dalle paranoie di lei e dalle decisioni discutibili e impulsive di lui. Personalità “frizzanti”, sentimenti profondi e dolci, animi battaglieri pronti a scontrarsi, necessitano e trovano sostegno in una solida e variegata compagnia di comprimari. Gli amici, talvolta fastidiosi, spesso e volentieri indispensabili.





I tre romanzi sono una sorta di diario che segue l’evoluzione del rapporto tra questi due ragazzi, dal primo incontro fino al futuro che il destino ha deciso per loro… o meglio, fino all’epilogo che io ho scelto per loro. Ve li presento con l’estrema sintesi che di solito non mi contraddistingue.
Giulia e Davide, una storia semplice, un amore facile.
Nel primo capitolo della trilogia si sono conosciuti e innamorati… giusto per farla breve.
Nel secondo hanno affrontato un’escalation di bisticci, scontri e prese di posizione tipiche, o quasi, di ogni nuova coppia.
Nel terzo mi sono concessa di ostacolargli il cammino. Quando ti separano, quando ti fanno del male, la facilità svanisce e va riconquistata. Bisogna tirare fuori gli attributi se si vuole continuare a sperare (o ad avvalorare la certezza, dipende a chi lo chiedi) in un lieto fine.





LE PATURNIE SECONDO ME:
“Noi donne siamo creature fantastiche, se vogliamo spaccare il culo al mondo, riusciamo a farlo anche meglio dei maschi. A renderci speciali è l’ampia gamma di sfaccettature fisiche e mentali che ci contraddistingue. Un’unica cosa ci accomuna tutte quante, le paturnie. Impariamo a padroneggiarle, questo sì, ma ci vogliono anni di esperienza e una buona dose di coraggio. Il percorso che intraprendiamo per gestirle al meglio fa di noi le donne che siamo, e ben venga se qualcuna ci rimane appiccicata addosso, sarebbe un peccato privare i nostri uomini del piacere di compensarle. Superarle del tutto? Non so, non ci sono ancora arrivata, sono più propensa a credere si tratti di un mito. In sintesi, se una di noi sostiene di non avere un briciolo di insicurezza, sicuro come l’oro che sta mentendo”.
Momi





Nessun commento:

Posta un commento