Translate

mercoledì 23 maggio 2018

"REMEMBER MY NAME" di Sara De Rosa



Buongiorno follower!
Di recente pubblicazione "Remember my name" di Sara De Rosa 😊








Autore: Sara De Rosa
Genere: Romance

Disponibile in ebook a € 1,99
e in formato cartaceo a € 9,90

Pagina autore: Sara De Rosa Autrice 






TRAMA:


Nathan, agente dell’FBI, si porta alle spalle un doloroso passato che lo ha portato a chiudersi nel suo mondo fatto solo di lavoro e fugaci avventure, un mondo dove l’amore non è più contemplato.

Ma una mattina tutto cambia quando soccorre una ragazza in fin di vita. Honey, così viene chiamata la ragazza, non sa più chi è, ma sembra che il suo passato sia avvolto dall’oscurità.
E mentre Nathan cerca di venire a capo di un difficile caso, i due si ritrovano a convivere sotto lo stesso tetto, ma misteri e pericoli si nascondono dietro l’angolo e i ricordi sepolti rischiano di tornare a galla investendoli come uno tsunami.
Nathan sarà capace di guarire le ferite di Honey? Quelle del corpo e quelle dell’anima? E lei riuscirà a far battere di nuovo il cuore di Nathan ormai assopito da troppo tempo?
Entrambi hanno sofferto molto e ne portano i segni, ma il destino ha deciso di intrecciare i loro cammini.
Ma questa strada dove li condurrà? Verso l’amore e la felicità o li risucchierà in un vortice di dolore e disperazione?



BIOGRAFIA:


Mi chiamo Sara De Rosa, ho 27 anni (quasi 28 ^^'), vivo in provincia di Varese con i miei genitori, mia sorella e un gatto di nome Leo.

La passione per la scrittura Ã¨ nata qualche anno fa un po' per gioco, quando insieme alla mia migliore amica abbiamo deciso di iniziare a scrivere su un sito di fanfiction, e da lì poi la cosa si è evoluta fino ad arrivare a scrivere un libro vero e proprio. Al momento ho pubblicato due libri: il primo, "Cursed", è un paranormal romance, pubblicato un anno fa, mentre l'altro, "Remember my name", Ã¨ un romance di recente pubblicazione.
Tra le altre passioni ci sono la lettura e le serie tv che divoro!





BREVE ESTRATTO:

«Senti, forse a questo punto dovremmo trovarti un nome, almeno per il momento.»
«Quale?» chiede riportando l’attenzione su di me.
Ecco si, Nathan, quale?
«Mmh… vediamo.» Cerco di pensare a qualcosa ma la mia mente sembra essersi svuotata d’un tratto. Vago con lo sguardo alla ricerca di un’idea che non arriva, poi poso gli occhi sul vasetto che ha in mano la ragazza. «Che ne dici di Honey?» butto lì, facendo mentalmente i complimenti a me stesso per la fantasia.
Lei mi guarda per un attimo interdetta, poi segue il mio sguardo guardando a sua volta il barattolo e a quel punto scoppia a ridere. Una risata spontanea e sincera, la prima da quando l’ho conosciuta, ed è un bellissimo suono; le si illuminano gli occhi, dello stesso colore del miele, quando sorride. All’improvviso, sento una stranissima sensazione, come un calore al petto, e per un istante rimango interdetto non capendo di cosa si tratti.
«Sì, mi piace» dice continuando a sorridere.
Torno a concentrarmi su di lei, decidendo di ignorare questa strana sensazione a cui non so dare un nome.






Nessun commento:

Posta un commento