Translate

martedì 21 marzo 2017

RECENSIONE "I DOVERI DI UN PRINCIPE" di Susan Meier e "PASSIONE SULLE PUNTE" di Annie O'Neil


Buongiorno follower!
Federica Azzali inizia attivamente il suo percorso di #ambasciatriceHarmony e qui di seguito vi propone le prime due recensioni relative alle letture di Marzo.







Autore: Susan Meier
Serie Jolly di Marzo

Casa editrice: HarperCollins Italia

Disponibile in formato cartaceo a € 3,30





TRAMA: 

I Principi di Xaviera - Due fratelli alla ricerca della principessa del loro cuore! Chi riuscirà per primo nell'impresa?
Dominic Sancho, principe di Xaviera, è il fiore all'occhiello della famiglia reale. Sa bene quali sono i propri doveri e le aspettative che i genitori ripongono in lui. Eppure, rischia di perdere stima e onore per la follia di una notte d'amore. Durante un viaggio all'estero, infatti, incontra la dolce Ginny Jones e ne è subito conquistato. L'attrazione tra loro è così potente che è impossibile aspettare... Le conseguenze sono, per Dominic, drammatiche. Scopre che Ginny è incinta, e il solo modo per evitare lo scandalo alla casa reale è il matrimonio. L'amore? Non serve! Ma allora, cos'è che gli fa battere così forte il cuore ogni volta che si trova accanto alla sua futura moglie?

IL PARERE DI FEDERICA AZZALI:
"I doveri di un principe", di Susan Meier, è un romanzo d'amore che sembra scritto per folgorare le amanti del mondo dei royals. Virginia Jones, tutor scolastico, ha l'occasione di accompagnare il principe ereditario di Xavera in una giornata di visita per le scuole del Texas: tra i due scatta la scintilla e vivono una notte di passione. Entrambi sono sicuri che si sia trattato di un episodio isolato ma Ginny, poco dopo, si scopre in dolce attesa del futuro erede al trono. Decidono in tutta fretta per un matrimonio di facciata, soprattutto per proteggere il bebè, ma frequentandosi si innamorano perdutamente. Riuscirà questo rapporto a sopravvivere alle regole della ragione di stato? Non vi resta che leggere questo romanzo!! Avvincente e ben congegnato, attraverso magiche atmosfere e colpi di scena, descrive bene luci ed ombre della vita dei reali riuscendo a farci sognare ad occhi aperti.








Autore: Annie O'Neil
Serie Bianca di Marzo

Casa editrice: HarperCollins Italia

Disponibile in formato cartaceo a € 3,30





TRAMA:

Quando, in seguito a un incidente, la prima ballerina Lina Keminsky capisce che non potrà danzare mai più, sa anche che ha disperatamente bisogno di un piano B. Per questo accetta il posto di receptionist nella clinica che si occupa del recupero di ballerini reduci da gravi infortuni. Questa clinica, la più rinomata di Londra, è diretta da Cole Manning, un uomo carismatico e introverso, ma anche capace di grandi slanci di generosità. È grazie a lui che Lina riesce ad affrontare i fantasmi del passato e a rimettere insieme i pezzi del suo cuore. 
Nonostante l'attrazione che prova per Lina e la sua esuberante sensualità, Cole non riesce ancora a lasciarsi andare. L'amore per lui è sempre stato off-limits ed è così che deve continuare a essere. Anche a costo di sacrificare la propria felicità

IL PARERE DI FEDERICA AZZALI:
Cole Manning è un affascinante medico americano che gestisce En Pointe, una clinica londinese specializzata nel recupero fisico dei ballerini; la sua strada si incrocia con quella di Lina, una ex etoile che non potrà più danzare ed è pertanto alla ricerca di una nuova occupazione. In breve tempo i due protagonisti si innamorano l'uno dell'altra, ma saranno in grado di aiutarsi vicendevolmente a superare i fantasmi del passato? È la prima volta che mi confronto con questa raccolta di scritti, ambientati nel modo dei "camici bianchi" e sono rimasta piacevolmente colpita da questo romanzo: mi è sembrato basato su un'idea interessante ed efficace, capace di coinvolgere e di portarci nelle magiche atmosfere di Londra. Lo consiglierei a tutte quelle persone che, come me, non smettono mai di credere nei sogni anche quando gli eventi della vita sembrano consigliare di dimenticarsene. Buona lettura!!



Nessun commento:

Posta un commento