Translate

giovedì 29 giugno 2017

"CAPE RIVER LIGHT AND DARKNESS" di Claudia Melandri


Buongiorno follower!
E poi uno si chiede cosa passa per la testa della gente quando, annoiata, è in fila alla cassa del supermercato, in posta, o in banca... Chi pensa a cosa preparerà per pranzo e chi butta giù le basi per un libro... 😂😂
Vi segnalo "Cape River Light And Darkness", il nuovo libro di Claudia Melandri 😊






Titolo: Cape River Light And Darkness
Autore: Claudia Melandri

Genere: Paranormal Romance

Disponibile in ebook a € 1,99

Pagina autore: Claudia Melandri Autrice






TRAMA:

Scontare una condanna da innocente: cosa può esserci di più atroce? Forse vedere bruciare il tuo corpo nel tentativo di sfuggire alla prigionia. Questo è il destino di Daniel Keane, il condannato, guardiano e signore, contro la propria volontà, del faro e del promontorio di Cape River. A nessun altro è concesso rimanere su quella terra macchiata di sangue quattrocento anni prima, se non vorrà far parte anch'egli del tragico disegno. Questo lo sa molto bene anche Elena Cortese Ross. Ma la tenacia di Elena supera di gran lunga la tanto temuta condanna, pur di liberare Daniel dalla crudele sentenza sarà disposta a scatenare l’ira di chi vuole tenerlo legato a una maledizione centenaria, pronta a dare la vita se fosse necessario. Perché Lui è tutto ciò che ha sempre desiderato: forza, coraggio indomito, fascino oscuro impregnato da un alone di mistero, un segreto che avvolgerà il suo cuore imprigionandolo per l’eternità. Lui le tenebre. Lei la luce. Un solo respiro, un unico amore. Insieme contro il destino che è stato già scritto. 








DICE L'AUTRICE:

Ogni mia storia letteraria è nata da una scintilla improvvisa che ha innescato la miccia. Tutto succede per una ragione è una frase che mi ripeto da quando non ero che una ragazzina con tanti sogni nel cassetto e la voglia di tirarli fuori e dargli vita. Cape River è nata così, tra un pensiero e l'altro in fila allo sportello dell'ufficio postale, ehm… sì, in coda agli sportelli arrivano trame fantastiche, che poi forse non esploderanno in un nuovo romanzo ma che di sicuro saranno messe nero su bianco, in attesa di tempi migliori. Quante sono le trame? Non molte, tre quelle con grandi potenzialità di vederle sviluppate. La storia di Daniel ed Elena non doveva avere questo corso, avevo immaginato tutto un altro risvolto ma sono un'autrice che scrive di getto e fare scalette, programmi, mettere paletti, non fa per me. Infatti, come volevasi dimostrare, anche questa volta il mio intento ha preso tutt'altra direzione.  Invidio, nel senso buono del termine, chi riesce a fare un programma e seguirlo con dedizione, si agevola di molto un lavoro già di per sé duro. Una cosa però sono riuscita a mantenere, volevo un romanzo autoconclusivo e così è stato. Non perché non avessi materiale a disposizione per continuare ma perché volevo capire e sondare se anch'io fossi in grado di racchiudere tutto in un unico volume, senza strafare e senza essere troppo leggera (be’ sì, questo poi tocca ai lettori dirlo). Il dono della sintesi non è in me, non lo è mai stato, e con Cape River mi sono messa alla prova. Amo questa storia, certo, ogni scarrafone è bello a mamma sua ma quando ci metti il cuore e l'anima in ciò che fai, tutto diventa bello, reale, vero, anche se parliamo di un contesto immaginario… molto immaginario. Incrocio le dita, sperando che i lettori possano amare Cape River e passare con esso qualche ora in totale relax, sognando fari, laghi, cavalli e un amore che supera il confine tra realtà e fantasia.    




 






1 commento: