Translate

giovedì 6 luglio 2017

RECENSIONE "CLAUSTROFOBIA" di Zoe Blac


Buon pomeriggio follower!
"Claustrofobia" di Zoe Blac, un libro non per tutti, ha colpito favorevolmente la nostra Daniela Perelli 😃







Titolo: Claustrofobia
Autore: Zoe Blac

Genere: Letteratura erotica

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 14,55 






TRAMA:


Chi è Elettra, chi si nasconde dietro le vesti succinte di Fraise e chi può dire quale volto abbia la ladra Scarlett?... Tre donne diverse che vivono nello stesso corpo, un corpo privo di anima ma creato per il peccato. Il romanzo è ambientato in una Roma attuale, sporca e piovosa. Sarà Lucas, giovane agente dei Nocs a risolvere un mistero che lo vedrà impegnato a combattere e proteggere la stessa donna in una personale e struggente battaglia dove il confine tra il lecito e l'illecito diventerà impalpabile. A causa di un fatale imprevisto due anime perse verranno unite al loro inimmaginabile destino in un luogo nascosto, buio, angusto e claustrofobico. Violenza, passione, mistero ed erotismo, sono questi gli ingredienti di una storia che nasce in una notte diversa da tutte le altre. 
Claustrofobia è un racconto erotico, noir, graffiante ed eccessivo, si tratta di un opera di fantasia e come tale va interpretata, è consigliato ad un pubblico adulto, con un elevata capacità di discernimento ed una spiccata preferenza per le storie non banali. Nel romanzo vi sono descritti con un lessico esplicito, rapporti carnali, anche non consensuali e atti di efferata violenza.
In anteprima, le prime pagine del Seguito di Claustrofobia, il romanzo conclusivo dal titolo: NEMESI




IL PARERE DI DANIELA PERELLI:


Come il diavolo e l’acqua santa!

In questo caso, però, il “diavolo” è la protagonista femminile: Elettra!
Lucas, integerrimo poliziotto, però potrebbe avere qualche problema nel continuare a seguire la retta via, una volta incontrata lei…
Intanto comincio col dirvi che questo romance mi è piaciuto molto, nonostante si tratti di una lettura forte e non per tutti! Le scene vengono descritte in ogni più piccolo particolare: sesso, violenza, passione, la fanno da padrona in un turbinio di emozioni e colpi di scena che ti tengono col fiato sospeso.
Elettra è una donna piuttosto giudicabile, per lo meno all’inizio ho fatto fatica a immedesimarmi in lei, le sue scelte di vita sono decisamente sbagliate. Però, perché c’è un però, procedendo con la lettura, ho pensato a quanta forza, a quanta determinazione, vivono in lei. A come l’autrice è stata brava nel descrivere un personaggio, nelle sue più piccole sfaccettature, e a come in alcuni momenti l’ho percepita umana, e fragile. Tanto fragile…
Di contro abbiamo Lucas, affascinante e giusto che però ogni tanto perde la retta via, quasi non riconoscendosi! L’attrazione che prova, violenta e incontrollata, per Elettra, lo fa vacillare. Come può nascere qualcosa tra un poliziotto, e una criminale? Eppure il modo c’è…
Credo che sia davvero difficile scrivere un romance che tanto ricorda i film d’azione americani, credo sia ancor più difficile descrivere situazioni in cui diversi personaggi ruotano intorno ai protagonisti, dando a ognuno di loro il giusto peso, senza però renderli invadenti ai fini della storia. E per questo motivo faccio i miei complimenti all’autrice nell’esser riuscita a renderli molto reali, ognuno con le proprie particolarità 😉
Ne consiglio assolutamente la lettura 😊 



Nessun commento:

Posta un commento