Translate

venerdì 2 febbraio 2018

COVER REVEAL "PERICOLOSAMENTE TU" di Tiziana Lia



Buongiorno follower! 
In anteprima per voi la cover di "Pericolosamente tu", il nuovo libro di Tiziana Lia, edito Gilgamesh Edizioni. Realizzata da Lucrezia Greco, l'immagine racchiude il senso di tutto il romanzo: il pericolo che attacca di sorpresa, alle spalle e, se non si fa attenzione, lacera... Nella speranza di avervi incuriosito, vi ricordo la data di uscita: 19 febbraio 2018.







Titolo: Pericolosamente tu
Autore: Tiziana Lia
Genere: Romantic suspense
Casa editrice: Gilgamesh Edizioni
Pagina autore: Tiziana Lia Autrice

Disponibile in ebook a € 2,99 e in formato cartaceo a € 15,00



DATA DI USCITA 19 FEBBRAIO 2018




Una famiglia unita. Un segreto taciuto per quarant’anni. Una sottile vendetta.
In passato un uomo l’ha sedotta, per causa sua adesso Joanna rischia la vita. L’FBI non ha dubbi: un pericoloso criminale è sulle sue tracce e non si fermerà. Solo un uomo può proteggerla: Alejandro Cortez, un ex ranger addestrato alle azioni più pericolose.
Un uomo che l’ha avvicinata sotto false spoglie.
Un uomo che nasconde una scomoda verità.
Inganni, veleni, false identità, e il pericolo sempre a un soffio. Come le loro labbra, le loro anime, i loro cuori e un imprevisto chiamato amore.
“Aveva un compito da portare a termine, non avrebbe concesso a niente e nessuno di distrarlo. Un regalo inatteso entrare nel mondo dei Ford: avvicinarli e conoscerli non era stato complicato. Aveva tante cose da scoprire sul loro conto ancora. Jo sarebbe stata soltanto il suo cavallo di Troia.”




BIOGRAFIA:


Tiziana Lia nasce a Roma nel 1971 e vi vive fino al 1996, quando si trasferisce in provincia, con il marito. Madre di tre figli, non ha mai abbandonato la sua prima passione: la lettura, cui si è aggiunta la scrittura cui non riesce più a rinunciare. Nel 2009 inizia la collaborazione con una rivista con tiratura nazionale, cui seguirà una seconda, che le permetterà di pubblicare quasi ottanta racconti, romanzi a puntate e un romanzo breve. Sognatrice, amante del lieto fine e delle emozioni, per sua stessa definizione, ogni storia che legge o scrive “è una vita da vivere”. Con Gilgamesh Edizioni ha pubblicato “Pericolosamente, tu”, un Romantic suspense che trova collocazione nella collana Inanna



DICE L'AUTRICE:

Io adoro tutto ciò che è pieno di intrighi, passioni, inganni e volevo cimentarmi con qualcosa che avesse tinte gialle. Ma io sono anche una cresciuta ai tempi delle prime soap opera (non so neppure se si chiamassero così negli anni ’80) tipo Dallas o Dinasty. Ve le ricordate? Bene, quante ne hanno combinate in quelle serie? Da lì è partita l’idea di inserire la presenza di una famiglia, di un clan, anche se poi qualsiasi altro riferimento di Pericolosamente tu finisce là.
La prima stesura è nata nel 2009 ma è rimasta chiusa nel cassetto così tanto tempo che prima di presentarlo alla Gilgamesh Edizioni, ho dovuto lavorarci sopra tre settimane per quanto è cambiato nel corso degli anni il mio stile di scrittura. Ma più lo rivedevo, più mi innamoravo degli intrecci, dei sotterfugi, del pericolo che accomuna entrambi i personaggi. Sì perché un protagonista rappresenta una minaccia per l’altra e viceversa.
Da qui il titolo, che va bene per entrambi i punti di vista.
Sono felice poi che le editor abbiano trovato avvincente l’intera storia e di lì è ricominciato il lungo e attento lavoro di editing, insieme.





BREVE ESTRATTO:

«Non sto cercando di coprirlo!»
«Sarebbe da idioti, ma l’hai messo in guardia» rimarcò glaciale.
«Sapeva già dell’FBI. Devo avvisare Ortega.»
«Prima accertati che ti abbia riferito la verità.»
«Sono sicura di ciò che mi ha detto.»
«È questo il problema. Ti fidi di quell’uomo come hai fatto tre anni fa!» le urlò.
«Si trova in città» affermò ferrea. Troppi dettagli combaciavano. «E credo che sia venuto fino a Estrella: sa anche di te.»
Le mascelle serrate, Alejandro socchiuse gli occhi.
«Da quanti giorni ti tiene d’occhio? Io sono qui da appena una settimana!»
Lo vide camminare teso e nervoso per il salone, lo sguardo assorto, pensieroso. Quando tornò con l’attenzione a lei, le belle labbra erano strette con rabbia.
«Se bussasse a quella porta tu lo faresti entrare, vero? E magari gli offriresti un letto!»
Jo non osò rispondere. Un miscuglio di emozioni si era agitato nell’animo: paura, comprensione, turbamento. Si limitò a sollevare lo sguardo titubante sul suo viso. Alejandro si fermò a pochi passi, le sue iridi la trafissero.
«Non mi stupirebbe,» continuò in un sibilo accompagnato da un sorriso amaro «se fosse proprio il tuo.»



1 commento:

  1. Non ho parole per ringraziarvi di questa stupenda presentazione. Solo una: Grazie!

    RispondiElimina