Translate

lunedì 31 luglio 2017

RECENSIONE "IO CHE HO AMATO SOLO TE" di Silvia Maira



Buongiorno follower!
E buongiorno a Silvia Maira, quantomeno speriamo che la recensione di Franca Poli le faccia iniziare bene la giornata 😉😃









Titolo: Io che ho amato solo te
Autore: Silvia Maira

Disponibile in ebook a € 1,00
 e in formato cartaceo a € 9,26

Pagina autore: Silvia Maira - Scrittrice Per Passione 





TRAMA:


Irene è una giovane ragazza siciliana prossima alle nozze. Il suo futuro marito, Giorgio, lavora sulle navi da crociera e si trova spesso lontano da lei. Tuttavia il loro è un amore forte e solido. Irene lo ha conosciuto all’università per caso e da quel momento non si sono più divisi. La vita però è imprevedibile e proprio quando meno se l’aspetta, Irene tornerà faccia a faccia con il suo passato. Dopo tredici anni, rivede Marco. Le sue sicurezze cominciano a vacillare, perché Marco non è l’uomo che l’ha sedotta e abbandonata, facendola soffrire, ma è un uomo che l’ha amata alla follia e che è stato costretto a lasciarla, a fuggire da lei e a non farsi più trovare. 

Nell’atmosfera accogliente e festosa del periodo natalizio, i due non potranno fare a meno di vedersi, seppur di nascosto da tutti, esattamente come tredici anni prima, e di fare un bilancio della loro vita. 




IL PARERE DI FRANCA POLI:


Bello, emozionante. Un amore vero e intenso, ma anche proibito, che è rimasto sopito per tredici anni, senza tuttavia spegnersi, aspettando solo il momento giusto per riemergere.


Irene è una giovane donna, affermata professionalmente e prossima alle nozze con Giorgio, che da adolescente era perdutamente innamorata, ricambiata, di Marco, una persona all'epoca proibita per lei.
I due si incontrano anni dopo, al matrimonio dell'amica di lei, che si celebra alcuni giorni prima di Capodanno.
Dopo quell'incontro riaffiorano i ricordi e Irene con la mente torna a quando, allora diciassettenne, ha conosciuto Marco.
Ho apprezzato il tuffo temporale di tredici anni, che l'autrice ha fatto per spiegare cosa è successo in quel periodo e come è nato il loro amore.
Bello il rapporto di amicizia che lega la protagonista a Chantal e Michelle, compagne di scuola e sempre pronte ad aiutarla. Anche zia Adelina sarà una figura importante per la nipote.
Ho letto questo libro in un pomeriggio, mi sono lasciata trascinare dalla storia dei protagonisti. Ho gioito con loro, a volte ho persino riso per le situazioni che si venivano a creare, altre invece mi sono commossa.
Unico piccolo appunto... il finale. Mi è piaciuto perché, finalmente, ho visto Irene determinata e sicura di sé... però qualche riga in più forse lo avrebbero reso più completo.
Consigliato.
I miei complimenti a Silvia Maira. 




1 commento:

  1. Grazie mille per la bellissima recensione!
    Una sorpresa che mi riempie di gioia.
    Per il finale...magari ci sarà un sequel!!!

    RispondiElimina