Translate

giovedì 31 agosto 2017

"HOLD ME" di Emily Storm




Buongiorno follower, buon giovedì!
Finalmente online "Hold Me", il primo volume della serie "Corde&Rossetto" dell'autrice Emily Storm 😃






Titolo: Hold Me 
Autore: Emily Storm
Serie: Corde&Rossetto Vol.1

Genere: Thriller - Erotico

Disponibile in ebook a € 0,99

Pagina autore: Emily Storm Autrice 






TRAMA:


Melbrook City si tinge di rosso.

L'agente Ana Alves sta investigando, insieme al collega Alex Bathory, su un presunto Serial Killer. Le vittime vengono ritrovate nude con i corpi avvolti dalle corde, rossetto nero sbavato e la firma del pazzo criminale: Hold me. Il tutto fa pensare al Bondage. Ana dovrà infiltrarsi nel mondo del Bondage. Lo scenario che si aprirà davanti ai suoi occhi sarà inaspettato. L'agente Alves proverà emozioni forti, entrerà in punta di piedi per poi farsi travolgere completamente dalle pratiche del Bondage. Si lascerà trascinare dall'eccitazione, dalla passione e dai piaceri piccanti che lei non aveva mai provato in vita sua.

UN RACCONTO TRAVOLGENTE!
LE SCENE VARIANO DAL THRILLER, ALLA SUSPENSE, ALL'EROTISMO, FINO AD ARRIVARE A SCENE VIOLENTE.





BIOGRAFIA


Emily Storm è uno pseudonimo.
Emily ama la musica, la danza e i libri. Ama viaggiare e riportare tutte le sue esperienze nei propri libri.
Ha scritto alcuni articoli per riviste varie. 








DICE L'AUTRICE:


Il racconto "Hold Me" è nato brevemente. Mi trovavo in vacanza a Rimini. Nel bar dello stabilimento chiesi carta e penna, avevo dimenticato tutto in albergo, mi sdrai sul lettino e sotto l'ombrellone nacque questo racconto Thriller-Erotico. Pensavo alla gente, al loro scetticismo su alcune pratiche erotiche e il Bondage, decisi, che faceva al caso mio. Volevo delle scene inquietanti, dove l'assassino puniva chi praticava il bondage, puniva le donne per essersi messe in gioco. Ma non è tutto qui...
"Hold Me" è solo il primo racconto della serie:"Corde&Rossetto", ho già in mente altri due racconti, sicuramente più lunghi del primo, per arrivare a una conclusione sulle verità dell'assassino.
Questo racconto è un biglietto di invito per il mio romanzo erotico che spero possa uscire per Natale.
Con questo racconto vorrei far luce a quelle persone bigotte, scettiche, che giudicano senza provare. Io non ho mai provato il Bondage, ma ho già prenotato per una lezione dimostrativa! 
Sicuramente avrò da raccontare nei miei libri... prossimamente. 
Ho un motto nella vita: VIVI E LASCIA VIVERE 




BREVE ESTRATTO:


L'agente Ana Alves parcheggiò la sua automobile in Mel Street, lì c'era il Melbrook Hotel. Era tutto programmato. Salì le scale verso la Suite Passion, la porta era socchiusa, il ragazzo della reception aveva avvisato la Regina Nera. Bussò per educazione, una musica rilassante proveniva dalla suite. Una voce rauca, forse per le troppe sigarette, la invitò ad entrare. Ana aveva il cuore in gola, le tremavano le mani, era emozionata, ma allo stesso tempo una strana paura aveva preso il sopravvento nella sua mente, nel suo corpo. Entrò con passi lenti, con molta calma, quel che vide le mozzò il fiato. 



Nessun commento:

Posta un commento