Translate

mercoledì 20 giugno 2018

DOPPIA RECENSIONE "REGINA DI CUORI" di Stefania Cantoni



Buon pomeriggio follower!
Valentina Piazza e Serenella Procopio hanno letto "Regina di cuori" di Stefania Cantoni, un romanzo forse troppo breve, ma che comunque ha soddisfatto le aspettative... 😉😊 








Autore: Stefania Cantoni

Genere: Chick- lit

Disponibile in ebook a € 0,99






TRAMA:

Ludovica ha trent’anni, un lavoro che adora e ahimè una storia finita male alle spalle per colpa del tradimento del suo fidanzato. A causa di questa rottura, un po’ depressa e con un profondo senso di sfiducia verso il genere maschile, decide di passare le serate in casa con il suo gatto, Brugola, a guardare serie TV e fare scorpacciate di gelato. Fino a quando l’improvvisa morte del suo datore di lavoro, lascia la Fondazione per cui lavoro nell’incertezza. A capo della dirigenza sarà chiamato il nipote del cavalier Nardi, Alessandro, un uomo affascinante, sulla quarantina, dai modi delicati, con la passione per i tulipani.
Ludovica ne resta ammaliata. Potrebbe innamorarsene e riprendere a stimare il genere in questione. Se non fosse che corrono voci… Voci che avrebbe volentieri fatto a meno di sentire. 
No! Esclama, ogni volta che lo incontra, quel tocco di manzo non può essere gay…





BIOGRAFIA: 

Stefania Cantoni, vive ad Ancona, sposata e con una figlia, è diplomata in Designer della Moda, da sempre amante della lettura. Adora scrivere romanzi rosa. Gestisce il blog: "Amore per i libri...e non solo"



DICE L’AUTRICE:

L'idea di scrivere questo romanzo girava nella mia testa da tempo e finalmente grazie alle persone giuste al momento giusto l'ho tirato fuori dal cassetto e i miei personaggi hanno preso vita.








Una lettura piacevole e brillante. La protagonista, Ludo, è una ragazza simpatica e pasticciona con cui è facile immedesimarsi. Appena uscita da una relazione fallita, si consola con la sua gatta e il gelato, quando nella sua vita compare un nuovo capo: Alessandro, bello da morire! Ma… Gay? Ludo non se ne capacita, come può farle tremare le gambe e poi… Sarebbe una vera ingiustizia verso le donne che un tipo del genere non fosse disponibile. L’autrice racconta in modo spiritoso e con dialoghi fluidi e brillanti la quotidianità di questa ragazza fatta di lavoro, parrucchiera, amiche, casa e batticuori... La sua storia si legge tutta di un fiato, belli i siparietti che ricordano la “Regina di cuori” del titolo. Una storia da leggere, magari sotto l’ombrellone! 







Libro molto breve per poter fare una recensione molto dettagliata. Si legge velocemente, con una protagonista, Ludovica, simpatica, ironica e anche un po' pasticciona che, a causa di una delusione d'amore, non ha più fiducia negli uomini. Ma tale convinzione viene messa a dura prova quando conosce il suo nuovo capo, Alessandro. Alcune voci però dicono che sia gay. Per Ludovica è un brutto colpo.... non le sembra giusto che questo uomo bellissimo sia off limits per le donne. Ma sarà vero? O le apparenze qualche volta ingannano? Se volete scoprirlo non vi resta che leggerlo. Purtroppo la brevità del romanzo non ha permesso una maggiore caratterizzazione dei protagonisti e questo mi ha impedito di entrare in sintonia con loro. Anche la storia avrebbe meritato un maggiore sviluppo. Così come il finale troppo brusco. Ma queste sono solo considerazioni personali. 





Nessun commento:

Posta un commento