Translate

giovedì 19 luglio 2018

DOPPIA RECENSIONE "IRRIDUCIBILE" di Adele Vieri Castellano



Buon pomeriggio amici lettori!
Mary Rotnan e Alessia Toscano hanno letto "Irriducibile" di Adele Vieri Castellano, edito Emma Books, secondo volume della serie Legio Patria Nostra.




TitoloIrriducibile
Autore: Adele Vieri Castellano
Serie: Legio Patria Nostra Vol.2

Casa editrice: Emma Books

Genere: Romantic Suspense

Disponibile in ebook a € 1,99
e in formato cartaceo a € 10,49







TRAMA:


Tre come i moschettieri. Pericolo, avventura, missioni speciali, a volte senza ritorno. Eppure loro, i tre legionari, ce l’hanno fatta. Ora hanno fama, denaro, donne, una palestra a Roma in cui insegnano arti marziali. E quando un amico chiede un favore non si può che assecondarlo, anche perché in quanto ex soldati, che hanno vissuto più vite in una sola, perseguono un unico obiettivo: proteggere i deboli. Per questo Riccardo Gardini, il più irriducibile dei tre, accetta di diventare la guardia del corpo di Elena Verri Pallavicini, avvocato milanese dagli occhi e dal carattere raggelanti. Comincia come un favore l’avventura che diventerà ben presto qualcosa di profondamente diverso, che lo costringerà a guardare al passato e ad affrontare il dolore di una perdita di cui ancora porta le stigmate. L’avventura che cambierà la sua vita. Per sempre.





BIOGRAFIA:


L'autrice Adele Vieri Castellano è nata a metà degli anni Sessanta e, dopo un lungo periodo in Francia, è tornata a Milano, dove ora vive con tre gatti e un computer portatile. È sempre molto impegnata tra editing, traduzioni e romanzi, ma riesce a trovare il tempo per le amiche, perché senza di loro il suo sogno non si sarebbe mai realizzato. Per Leggereditore ha pubblicato Roma 40 d.C. Destino d’amore, Roma 39 d.C. Marco Quinto Rufo, Roma 42 d.C. Cuore Nemico, Il gioco dell’inganno e Il canto del deserto. Sono seguiti Roma 46 d.C Vendetta, La tormenta, La legge del lupo e altre storie, La musica del cuore (AVC Historiae), Il leone di Roma (Amazon Publishing) e NutriMenti (Emma Books). Dopo Implacabile, Irriducibile è il secondo romanzo dell’acclamata serie romantic suspense Legio Patria Nostra. 




IL PARERE DI MARY ROTNAN:

Oggi vi parlo di Irriducibile di Adele Vieri Castellano, edito Emma Books, secondo volume della serie Legio Patria Nostra. 

É il primo romanzo che leggo di questa autrice (onestamente prediligo scrittrici americane). Come stile di scrittura devo dire che si avvicina molto al genere oltre oceano, quello Atlantico, per intenderci. Usa la terza persona che io amo e il genere romance-azione regge bene. La storia è fluida dopo le prime pagine, che secondo metendono a essere lente. Molto ben descritte le scene e i personaggi. Troviamo una lei, Elena Verri Pallavicini avvocato con un carattere inizialmente freddo e altezzoso, tanto che il protagonista la soprannomina Miss Inverno. C’è lui, Riccardo Gardini, che deve proteggerla dal ricco e cattivo di turno. Ricky (come viene ahimè chiamato) è il classico Uomo playboy tutto d’un pezzo, ma con vecchie e tormentare esperienze passate che ti fanno voglia di coccolarlo. Poi è pure figo, citazione della protagonista, quindi si può fare... Scocca la scintilla? Certo che sì! 
Lei diventa più sensuale, lui meno macho. Attorno a loro una serie di personaggi che a volte disturbano la lettura (sempre parere soggettivo, l’autrice non me ne voglia). In alcuni punti il romanzo tende a rallentare, non ci sono grandi colpi di scena se non... pensavate ehhh... Non ve lo dico! 
Logicamente non vi svelo il finale, odio spoilerare. 





IL PARERE DI ALESSIA TOSCANO: 

Elena Verri Pallavicini, un’avvocatessa d’acciaio, algida e imperturbabile, Riccardo Gardini, ex legionario dal fisico stratosferico, che a prima vista dà l’idea di non avere molto cervello, invece ne ha da vendere: loro i protagonisti indiscussi di “Irriducibile” di Adele Vieri Castellano. Non avevo letto nulla di suo e devo dire che mi è piaciuto molto il suo stile scorrevole, pulito e semplice.

Sinceramente all’inizio non trovavo la porta per entrare nella storia nel modo in cui mi sarei aspettata, la tanto ricercata empatia con Elena non arrivava, lui mi sembrava il solito uomo messo lì a caso che non avrebbe cavato un ragno dal buco. Ho faticato un pochino se devo essere sincera, ma nonostante tutto ero incuriosita da come si sarebbero potuti evolvere i loro caratteri. Per fortuna non mi sono fermata alle apparenze, perché la storia merita, solo un po’ lenta in alcuni punti e con tanti, forse troppi, personaggi che sbucano fuori da ogni angolo. Alcuni di loro sono simpatici e interessanti, come Valerio e Ivan, che mi hanno colpito molto. Forse mi è mancata un po’ di coralità, come se a volte risultassero slegati tra di loro, nonostante fossero uniti da grande amicizia o sentimenti profondi. 
Un racconto costellato da molti aspetti: amicizia, amore, passione, paura, mistero, suspance, avventura, pericolo e coraggio. I due protagonisti sono entrambi molto forti, almeno apparentemente e si ritrovano, loro malgrado, a stare vicini perché Riccardo deve proteggerla da un uomo molto potente a cui Elena, involontariamente e senza esserne la vera causa, potrebbe pestare i piedi. 
La scrittura dell’autrice è ricca, piacevole ed evocativa, sia nella psicologia dei personaggi, che qui è ben presente e strutturata, sia nelle descrizioni fisiche e dell’ambientazione. 
Mi piace lo spirito goliardico e militaresco che hanno i tre ex soldati tra di loro, si butterebbero nel fuoco pur di aiutarsi e spalleggiarsi, questo è un lato che ho ammirato e apprezzato. Belli come il sole, sicuri delle loro possibilità all’ennesima potenza sia nel lavoro che con le donne, ma leali e protettivi quando hanno di fronte qualcuno a cui tengono, hanno visto troppe brutture durante la loro vita nella legione straniera, e ne subiscono ancora le conseguenze, ma fortunatamente il nucleo del loro cuore e la loro anima non si sono compromessi o induriti, forse solo a una prima impressione.
L’epilogo mi è piaciuto, come anche l’uso della terza persona nella narrazione che ha permesso all’autrice di essere superpartes e quindi agevolare la lettura, intervallata da qualche pillola di pensiero dei protagonisti.
Bravi entrambi i personaggi a smussare quei lati del carattere che non permettevano di… Ma chissà poi come andrà a finire tra di loro, così diversi eppure… Beh, non resta che leggere per scoprirlo! 





2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Grazie Mary e Alessia! Spero leggerete ancora le avventura di Damiano, Riccardo e Ivan. Non dimenticate che questo è il secondo della serie e in questo preciso momento in cui vi scrivo sono alle prese con il terzo libro che racconterà le avventure di Ivan Conti. Vi abbraccio, grazie anche al blog Romance Non-Stop, buone letture a tutte!

    RispondiElimina