Translate

giovedì 8 dicembre 2016

RECENSIONE "L'ESSENZA DEL DESIDERIO" di Abby Green





Titolo: L'essenza del desiderio
Autore: Abby Green

Casa editrice: HarperCollins Italia

Disponibile in formato cartaceo a € 3,20








TRAMA:

Alix Saint Croix, re in esilio dell'omonima isola, aspetta con trepidazione di poter tornare sul proprio trono trascorrendo le giornate fingendosi il classico playboy perditempo. La sua passione per la bella Leila Verughese, però, non è affatto una finzione, e continua a travolgerlo anche dopo averla sedotta.
Leila ha un negozio di profumi in uno dei luoghi più chic di Parigi, di fronte al quale ha visto passare gli uomini più ricchi e affascinanti della città. Nessuno, però, è paragonabile ad Alix, la cui bellezza e il cui profumo risvegliano in lei sensazioni mai provate e la spingono a gettare al vento ogni cautela.


IL COMMENTO DI FRANCA POLI:


Quando ho iniziato a leggere questo libro mi sono detta: vuoi vedere che anche questa volta ci troviamo di fronte ad un milionario, in questo caso un re in esilio, arrogante e prepotente con la lei di turno? Invece mi sono dovuta ricredere perchè è vero che Re Alix Saint Corix all'inizio sembra essere arrogante e playboy, ma in realtà ha un motivo valido per comportarsi in quel modo, ossia poter tornare nella sua isola, dalla quale è dovuto scappare per salvarsi quando era adolescente, dopo un colpo di stato. Per quanto riguarda la protagonista, Leila Verughese, è la proprietaria di un piccolo negozio di profumi, che lei stessa produce, nel centro di Parigi. Complici le essenze, Parigi e una bella isola Caraibica, tra i due nasce un'attrazione talmente forte che Alix decide di chiederle di diventare la sua sposa.

Mi sono piaciuti sia Alix che Leila. Entrambi con un'infanzia problematica alle spalle che ha lasciato delle cicatrici non visibili, ma che crea loro dei problemi quando si tratta di avere fiducia verso gli altri e di aprire il proprio cuore all'amore, oppure di manifestare le emozioni e i sentimenti che provano uno nei confronti dell'altra.
Finale molto bello, di quelli che piacciono a me, con relativo epilogo.
 

PS. di questo libro ho la fortuna di avere anche una copia in lingua originale, autografata dall'autrice.
 

1 commento: