Translate

domenica 8 gennaio 2017

RECENSIONE "MANUEL A TESTA IN GIU'" di Monica Giuffrida


Buongiorno follower, buon inizio settimana!
Oggi Daniela Perelli ci parla di "Manuel a testa in giù", un libro più adatto a un pubblico giovane... così accontentiamo tutti 😊 Visto l'argomento trattato, però, non escludo che possa interessare anche gli adulti.





Titolo: Manuel a testa in giù
Autore: Monica Giuffrida

Casa Editrice: La Ruota Edizioni

Disponibile in ebook a € 6,00 e in formato cartaceo a € 10,20 






TRAMA:

«Cosa c'è di peggio di essere un bullato? È vero ci sono le guerre e le carestie e quelli che non hanno da mangiare. Ma io ho 9 anni e tutti i lunedì mi menano».
L’incipit di questa storia per bambini e ragazzi ha in sé racchiuso tutto il dolore, la frustrazione, ma anche l’ingenuità e la trasparenza di un bambino che si trova ad essere il giocattolo di qualche bullo.
Dalla penna e dalla fantasia di Monica Giuffrida emerge una scrittura fresca, e allo stesso tempo intensa, che sembra davvero essere quella del protagonista Manuel: un bambino dotato di una spiccata intelligenza e di una grande sensibilità che affronterà i suoi problemi con coraggio e ironia. Sarà proprio lui in prima persona, infatti, a raccontare la sua storia che regalerà ai lettori nuovi spunti di riflessione, sorrisi ed emozioni.



IL PARERE DI DANIELA PERELLI:


Buongiorno lettori ♥

Ci tengo molto a fare una piccola premessa prima di darvi le mie impressioni: essere vittime di bullismo è una sensazione tremenda, difficile da descrivere a parole. Solo se ci si è passati si può davvero capire, e sono felice di potervi parlare proprio io di questo bel racconto, adatto a ogni età, conoscendo molto bene questo delicato argomento.
Manuel, il giovane protagonista, è vittima dei bulli. Essendo solo un bambino, mi ha molto colpito la maturità con cui viene descritto dall’autrice. In un primo momento, sono sincera, sono rimasta un po’ perplessa, in quanto si tratta di un ragazzino che frequenta le elementari, ma in molti passaggi sembrava che si trattasse più di un ragazzo già piuttosto grande.
Poi però, proseguendo nella lettura, ho cercato di capire il perché di questa decisione, di rendere così maturo un bambino nell’affrontare certe spiacevoli situazioni. E allora ho capito, e apprezzato: Manuel è un piccolo eroe, nel quale ogni bambino, ogni ragazzo, che avrà la fortuna di leggerlo, potrà immedesimarsi. E non lo dico per dire, perché so che nella vita reale non è proprio facile mettere in pratica i consigli dati, ma questo bimbo, questo piccolo protagonista, descrive quel che gli accade ogni giorno in una maniera così simpatica, che non nego di aver sorriso spesso. Non vive solo momenti di preoccupazione a scuola, non descrive solo quello l’autrice, ci sono molti aspetti piacevoli e positivi, ed è proprio su questi aspetti che ci si deve soffermare, ma soprattutto su chi ci vuole bene, e su cui si deve sempre contare, e su cui non si deve aver paura di sfogarsi. Solo così si può venir fuori da situazioni sbagliate, che fanno male, perché se ne viene fuori, sempre! Poi, se ci mettiamo anche una bella dose di ironia, proprio come fa l'adorabile Manuel, non si può far altro che uscirne vincenti 😉
Complimenti all’autrice, ne consiglio vivamente la lettura ♥
 



Nessun commento:

Posta un commento