Translate

mercoledì 26 aprile 2017

TRIPLA RECENSIONE "DIARIO DI UNA BOOKLOVER" di Isabella D'Amore


Eccoci con un'altra recensione! Anzi, a dire il vero le recensioni sono tre e tutte per lo stesso libro. Un libro che ha trovato tutte d'accordo e di cui non resta che consigliarne la lettura 😃
Complimenti all'autrice, Isabella D'Amore, e naturalmente a Pink Books 😁😁









Titolo: Diario di una booklover
Autore: Isabella D'Amore

Casa editrice: Pink Magazine Italia

Disponibile in ebook a € 0,99 





TRAMA:


Chi è il bibliofilo? “Chi ama i libri in se stessi, per la loro antichità o rarità, e ne fa collezione” recita il dizionario Treccani. Ecco dunque la definizione dei cosiddetti booklover. Una razza aliena? No, una vera e propria schiera di amanti dei libri che hanno un profilo ben preciso. Un breve saggio, divertente e senza pretese, in cui si fa un viaggio nelle piccole manie, gioie e debolezze dei booklover. Ce n’è di ogni tipo: annusatori di libri, collezionisti di gadget letterari, amanti delle edizioni speciali, lettori incalliti, book-blogger, Amazon-dipendenti. Non mancheranno ovviamente consigli di lettura e soprattutto tanti suggerimenti per acquisti “librosi”. Caricate le vostre carte prepagate e tenetele pronte. Si parte!




IL PARERE DI ALESSIA TOSCANO:

I libri... quanto amiamo leggere i libri!

Molto carina questa mini guida dedicata ai booklovers.
Praticamente descrive in maniera ironica e simpatica i profili degli amanti della lettura. E mi ci sono ritrovata. Io sono una che il libro lo vive... va avanti, torna indietro, fa le orecchie... Comunque sono d'accordo su tutto. Davvero è un peccato che le piccole librerie indipendenti siano a volte un po' in difficoltà a causa delle grandi catene. Io vorrei essere una libraia, in una libreria di legno con la scala a chiocciola che scricchiola e odora di cannella... sarei sempre in mezzo a lettori e scrittori... creerei un vero luogo di incontro tra di loro. Quindi mi è piaciuta molto la parte in cui l'autrice ha parlato dei consigli del libraio di fiducia e del profumo dei libri... contrapposti agli acquisti in digitale su Amazon.
Tra l'altro davvero sfiziosi i consigli per riporre i volumi, tipo le librerie handmade, e i gadget per i book addicted! Sapete che esistono anche i collant e i foulard stampati con citazioni da romanzi?
Bella la riflessione sulla differenza tra ebook e cartaceo. Ha ragione, l'uno non esclude l'altro... possono benissimo affiancarsi! 
Graditi anche i consigli letterari, mi sono incuriosita rispetto a qualcuno.
Il libro è scritto in modo scorrevole e piacevole!
I lettori del Pink magazin troveranno una gradita sorpresa per passare un simpatico quarto d'ora.




IL PARERE DI DANIELA PERELLI:

Ho apprezzato tantissimo questo diario personale, un piccolo ma grande mondo in cui ritrovarsi, in cui farsi confidenze su ciò che accomuna molte di noi: la magia della lettura.
Il tutto viene raccontato con particolari interessanti, e un punto di vista personale che però lascia libero spazio al lettore di decidere se essere d'accordo o meno. Mi è piaciuto molto questo aspetto, perché il bello del raccontare qualcosa di sé e del confrontarsi, è proprio saper cogliere con armonia ed entusiasmo anche pareri diversi. In questo modo si comunica e ci si confronta.
Isabella parla anche di tante innovazioni che stanno cambiando il mondo della lettura: tra queste sicuramente il primo è l'ebook, che davvero ha portato un notevole cambiamento. Sono d'accordo sul fatto che "un libro elettronico" possa andare di pari passo con "un libro di carta". Ho voluto usare le virgolette di proposito, proprio per sottolineare il fatto che non esiste differenza tra gli uni e gli altri. Siamo solo noi lettori a dover saper dosare bene il grande e positivo cambiamento portato dall'ebook. Perché ogni cambiamento, se viene ben accettato e ben dosato, non può essere altro che positivo. Io sono una di quelle lettrici che ama entrare in libreria e perdersi tra gli scaffali, ma sono anche una di quelle che ha scoperto tra il self publishing tante belle letture, e questo proprio grazie all'innovazione. Entrambi i modi in cui si legge sono importanti, entrambi essenziali.
E poi i gadget? Ho curiosato tra i vari consigli su dove e come trovare chi li crea, perché sono irresistibili 😉
Vi consiglio di leggere questo piacevole diario, ricco di consigli e informazioni utili, anche per l'acquisto di libri, è davvero una bella lettura. Complimenti all'autrice 😄




IL PARERE DI FRANCA POLI:

Ho trovato questo articolo molto bello e utile.
Si possono prendere degli spunti su come organizzare la propria libreria casalinga. Io ad esempio ho una libreria, piena ormai, dove i libri sono sistemati per autore, inoltre ho un armadio dove conservo quelli più importanti e preziosi per me.
Mi è piaciuta la parte che spiega la differenza tra librerie classiche, dove puoi ancora trovare persone che ti aiutano nella scelta, e quelle virtuali. Io personalmente, per comodità, per la vasta scelta che trovo e anche per un fattore economico, acquisto on line, sia cartacei che ebook, ma quelle rare volte che entro in libreria sembra di entrare in un altro mondo... Vedere tutti quei libri e sentirne il profumo... non c'è paragone! Devo dire che tramite facebook, i blog, ecc.. ho conosciuto parecchi autori, e non mi riferisco solo a quelli emergenti, ma anche a scrittori famosi di cui non avevo letto niente.Interessante anche quando parla dei gadget, si possono prendere spunti per fare dei regali, a se stessi e a persone che amano i libri.Brava Isabella D'Amore per i consigli, parecchio graditi, che ci hai dato.Consigliato.


Nessun commento:

Posta un commento