Translate

mercoledì 3 maggio 2017

RECENSIONE "GLI STRANI CASI DELL'AMORE" di Judith Sparkle


Un'altra recensione per il libro di Judith Sparkle







Titolo: Gli strani casi dell'amore
Autore: Judith Sparkle

Disponibile in ebook a € 2,99 e in formato cartaceo a € 8,90

Pagina autore: Judith Sparkle Autrice 




TRAMA:


Possono due persone completamente opposte innamorarsi tra gli scaffali di una libreria? 
Trent’anni entrambi, Michael ha un lavoro che lo assorbe completamente, odia i social e non legge romanzi da una vita. 
Penny è una brava commessa in una libreria, dispensa consigli di lettura e tutte le sere aggiorna la pagina Facebook del negozio. 
Non si conoscono e non potrebbero essere più diversi.
Ma hanno in comune qualcosa: una figlia, concepita molti anni prima in una notte di bagordi universitari. Una notte in cui si sono amati senza essersi svelati i loro nomi, senza essersi presi impegni di alcun tipo, e senza che lui poi sapesse di essere diventato padre.
Ma il tempo è beffardo e quello che dà poi lo richiede con gli interessi. 
Ora la salute di Michael è minata e la sua carriera in crisi mentre Penny, che aveva scelto di rinunciare ai suoi sogni per prendersi cura di sua figlia Mabel, ora si ritrova madre felice di una splendida e vivace ragazzina.
Un giorno, per uno strano scherzo del destino, Michael entra nella libreria dove lavora Penny e i due si rivedono, pur senza riconoscersi. Tra di loro scatta una scintilla d’intesa. 
La tana dei libri diventa il loro punto d’incontro, il luogo in cui si scambiano opinioni sui libri e, più in generale, sulla vita. Dove, inconsapevolmente, gettano le basi per ricostruire i tasselli della loro felicità.
Ma questa ha un prezzo, un prezzo che si chiama Mabel: saranno disposti a pagarlo fino in fondo? 



IL PARERE DI COLUCCI:


Sono stata piacevolmente sorpresa da questo libro.

Una storia d'amore romantica e delicata.
Delicato e fragile è anche il rapporto fra questi due protagonisti, Penny e Michael, che devono ricostruire un rapporto dopo dieci anni di distanza.
 L'incontro di una notte da cui nasce una bambina. L’incoscienza della giovinezza allontana i due protagonisti che intraprendono vite diverse. Penny lavora in una libreria, si divide fra il lavoro e la figlia, affrontando la quotidianità e i problemi della vita.
 Michael è un uomo di successo, dedito al lavoro, conduce un'esistenza in cui i sentimenti sono relegati in uno spazio molto ristretto, ma il ricordo di Penny ogni tanto riemerge.
 La sua vita viene sconvolta dalla malattia, che arriva prepotente spazzando via tutto il resto. E così Michael cerca conforto nella lettura, che diventa il filo conduttore del libro, e grazie al destino rincontra Penny.
 Questa storia fa riflettere su come si dia facilmente per scontata la vita. La malattia fa capire a Michael che ciò che rende degna la vita di essere vissuta è l'amore, la vicinanza delle persone care. I personaggi in punta di piedi sono riusciti a coinvolgermi e a lasciarmi un bel ricordo.
Complimenti all'autrice per aver scritto questa bella storia. 


Nessun commento:

Posta un commento