Translate

lunedì 8 maggio 2017

RECENSIONE "MANUEL: TRA ODIO E AMORE - TRA GELOSIA E FOLLIA" di Leda Moore


Daniela Perelli è rimasta favorevolmente colpita dal libro di Leda Moore 😀







Titolo: Manuel: Tra odio e amore - Tra gelosia e follia
Autore: Leda Moore

Disponibile in ebook a € 3,99 e in formato cartaceo a € 19,28

Pagina autore: Leda Moore





TRAMA:


Un uomo perverso, vendicativo, un uomo che vuole punire la donna che gli ha sottratto la gioia della paternità. 
Manuel è pericoloso per il cuore di Gioia, lui l'ha lasciata e lei si è rifiutata di usare la gravidanza per tenerlo legato a sé. 
Dopo tre anni la scoperta della verità li farà rincontrare e l'odio e l'amore reciproco si scontreranno in una battaglia erotica e sentimentale. 
Manuel sfrutterà il corpo della donna che odia, riversandole la sua rabbia e l'amore che lo ha tormentato da quando l'ha lasciata. 
Gioia lotterà con tutta se stessa, rendendogli la vita un inferno fin quando...
Potrà l'odio ritornare ad essere amore?
Odio, amore, gelosia, follia una miscela esplosiva per una duologia altamente erotica che vi sconvolgerà. 



IL PARERE DI DANIELA PERELLI:


Scrivo i miei pensieri sul romanzo MANUEL di Leda Moore con il cuore che rimbomba in petto per tutte le emozioni che ho provato. Manuel è ossessionato da Gioia, la “sua Gioia”. Gli è entrata nell’animo, il pensiero di lei gli scorre nelle vene. È il suo sangue, il suo ossigeno, il suo cuore. Lui vive solo grazie al pensiero di quella dolce e innocente ragazza che, anni prima, gli ha rubato ogni parte di se stesso.

Il suo unico appiglio per resistere, per vivere quegli anni in cui sarà obbligato a restare lontano da lei. Quegli anni in cui cambierà, non rimanendo più il ragazzo spensierato che era un tempo.
Ma Gioia gli ha nascosto un segreto: Federico. Quel bimbo dolcissimo concepito proprio quando le loro strade si divideranno. Gioia, sconvolta dal dolore di essere stata lasciata senza una spiegazione, non rivela a Manuel la sua gravidanza. Decide di non tenerlo legato a lei. Ma quando, tre anni dopo, Manuel scopre di essere padre, quell’amore del passato che gli dava la forza di continuare a vivere una vita che non voleva, diventa il suo odio più profondo. Vuole suo figlio, lo vuole amare con tutto se stesso, ma vuole farla pagare a Gioia, vuole punirla e umiliarla per avergli taciuto un amore così grande. Un amore che avrebbe potuto salvarlo da chi invece lo ha violato…
Leda Moore è una scrittrice molto abile nell’intrecciare amori, legami, passioni, sospiri. Scrive senza pensare troppo alle parole, scrive d’impulso, di getto, e tutto ciò l’ho percepito tra le pagine. I momenti di eros sono ottimamente descritti. Descritti in ogni minimo dettaglio, e con fantasia. Non lascia nulla all’immaginazione. Il sesso tra Manuel e Gioia è crudo, sporco, devastante ma, nonostante questo, l’amore che si percepisce è incondizionato, e dolce. Ogni parola, ogni gesto di Manuel non è buttato lì a caso, e il modo in cui Gioia risponde è un intreccio perfetto. Lui non la comprende, purtroppo, è un personaggio davvero fragile, ma è un aspetto che ho apprezzato molto per il tipo di storia. Gioia è così forte, invece, coraggiosa, l’unica cura per guarire il suo cuore ferito. Perché credetemi: il suo cuore è davvero ferito.
Lui vuole amarla ma non sa come fare. Come può sentirsi forte, coraggioso, quando la donna che ama è capace di leggergli dentro e cogliere ogni piccola sbavatura? Ed è proprio da qui che nasce il suo tormento.
Complimenti all’autrice, ne consiglio assolutamente la lettura 😉 


Nessun commento:

Posta un commento