Translate

venerdì 5 maggio 2017

RECENSIONE "SOGNANDO IL PRIMO AMORE" di Silvana Sanna


Buon venerdì pomeriggio follower!
Daniela Perelli ha letto "Sognando il primo amore" di Silvana Sanna, la storia di quattro donne molto diverse tra loro, ma unite nel comune ricordo dell'esaltante scoperta dell'amore 😀


Titolo: Sognando il primo amore
Autore: Silvana Sanna

Disponibile in ebook a € 0,99

Trama: “Il primo amore non si scorda mai”, recita un noto proverbio.
E anche per le protagoniste di questi quattro lunghi racconti, il primo amore resta un sogno da custodire gelosamente nel cuore per tutta la vita, un ricordo a volte dolce a volte amaro, ma sempre legato agli anni incantati della prima giovinezza.
Un sogno da rimpiangere e magari sperare di tradurre nuovamente in realtà, come accade a Giovanna che, dopo una vita errabonda segnata da un grande dolore e molti amori sbagliati, ritorna al piccolo paese da cui era fuggita più di vent’anni prima, ragazzina ribelle e anticonformista, spinta dall’ansia verso l’indipendenza.
E come succede a Viviana, unica figlia di una coppia benestante e molto snob, il cui primo tenero amore era stato osteggiato dai genitori.
Un sogno che per una vita ha provocato rabbia e sofferenza a Carla nel momento in cui rammentava Ermanno, ragazzo ebreo da lei amato fin da quando era bambina. Un amore difficile, perché Ermanno, pur amandola, non era completamente suo, c’era nel suo cuore e nella sua mente qualcosa che egli amava assai più di lei.
Per Annesa è il sogno di una passione segreta e violenta vissuta tanti anni prima in una Sardegna aspra e dura, ancora quasi primordiale, e che affiora alla memoria nel momento più importante della sua vita portando finalmente la quiete.
Quattro storie che hanno per protagoniste donne molto diverse tra di loro, ma unite nel comune ricordo dell’esaltante scoperta dell’amore. 



IL PARERE DI DANIELA PERELLI:

Proprio vero... Il primo amore non si scorda mai!
Ho letto questa piacevole raccolta tutta d'un fiato, facendomi trasportare dalla dolcezza delle protagoniste. Donne come noi: sorelle, mamme, zie, nonne... Donne che fanno delle loro sofferenze, delle loro fragilità, la loro forza per sorridere comunque alla vita. Ma è proprio vero che il primo amore non si scorda? Sapete che me lo chiedo, ogni tanto? A essere sincera quando ripenso al primo ragazzo che mi ha fatto battere forte il cuore, sorrido al ricordo di come sembrava tutto così complicato, e di come già il destino avesse in serbo un futuro diverso. Ed è proprio quel che accade alle protagoniste, con un'unica differenza però: il loro pensare al primo amore è un "pensare" completamente diverso dal mio. Nel mio cuore c'è solo un piacevole sorriso, nel loro cuore invece ancora tanto, tanto amore...
Ed è proprio questo il punto focale della storia. Silvana ci racconta uno spaccato di vita, un turbinio di sentimenti ed emozioni con gli occhi di donne speciali che non hanno più paura del passato. Che sentono il bisogno di rivangarlo. Di raccontarlo a chi vive loro intorno, in un certo senso.
Come le note di dolci canzoni passate, ma ancora adesso così attuali, facciamo un viaggio nel tempo, condividendo gioie e dolori, sentendosi parte di loro, vivendone e assaporandone ogni prezioso momento con finali che faranno sospirare anche i cuori più duri...
Complimenti all'autrice, una lettura adatta a tutte le età, assolutamente da non perdere 😊 


2 commenti:

  1. Forse sono un po' di parte. Ho letto molti libri di Silvana Sanna e li ho trovati tutti bellissimi. E' una persona che mette il sentimento in ciò che scrive e le sue storie sono belle anche perché sono reali e i protagonisti possono essere i nostri amici, conoscenti, noi stessi...
    E' una donna che stimo molto e che mi fa star bene quando leggo ciò che scrive.

    RispondiElimina