Translate

mercoledì 10 maggio 2017

"VIENI VIA CON ME" di Marianna Vidal


Buongiorno follower!
Fresco di pubblicazione "Vieni via con me", il nuovo libro di Marianna Vidal 😃








Titolo: Vieni via con me
Autore: Marianna Vidal

Disponibile in ebook a € 2,99 e in formato cartaceo a € 19,76

Pagina autore: Marianna Vidal Autrice






TRAMA:


Per Giulia, l'amore ha il volto ed il nome di Enzo, il suo fidanzato storico, ma quando lui la lascia per sposare la sua migliore amica, lei incontra Aaron Richardson, un ricco ed avvenente imprenditore britannico che, cambiandole la vita, le permette di incontrare l'amore vero.

Per Clark, Aaron è un nome che fa ribollire il sangue nelle vene ed ha sempre pensato che il rifiuto fosse il prezzo da fargli pagare per la sofferenza subita, ma l'ostinazione di suo padre gli insegnerà che il perdono passa attraverso l'amore. 
Due esistenze lontane si incontrano e si innamorano grazie alla determinazione di un uomo deciso a pareggiare i conti con la vita.
Un'immensa eredità, una lettera e un futuro da costruire guideranno i nostri protagonisti in un viaggio tra l'Italia, l'Inghilterra e il Messico alla scoperta del vero amore. 



DICE L'AUTRICE:


L'idea per questo romanzo nasce diversi anni fa e per lungo tempo non ha trovato realizzazione, semplicemente perché respingevo Giulia... Lei bussava alla mia porta, chiedendomi di raccontare la sua storia, ma io mi voltavo dall'altra parte. Non per antipatia personale, perché a dire il vero a me questa ragazza è simpatica, ma per un rifiuto della scrittura come strumento creativo.


Avevo provato in passato, scrivendo un'altra storia, ma mi ero arenata e così ho lasciato che gli impegni esaurissero la mia fantasia e lei giorno dopo giorno è stata riassorbita dalla quotidianità.
Pensavo di averla seminata ed invece si nascondeva dietro una tenda e quando meno me lo aspettavo è saltata fuori e mi ha detto: «Allora, la vuoi ascoltare la mia storia sì o no?».




Aveva due occhi grandi e luminosi e un faccino addolorato e, visto che gli impegni lavorativi erano diminuiti e la possibilità di pubblicarsi anche da soli era diventata diffusa, mi sono messa all’opera, e diversamente da quanto avevo fatto la prima volta, ho tenuto la cosa per me.
Pomeriggio dopo pomeriggio il materiale si accumulava sulla mia scrivania e dopo qualche mese mi sono accorta che procedevo spedita e che ero arrivata ad un buon punto della storia. A Giulia si era affiancata la sua famiglia e poi c'era Aaron... 






Ho sempre avuto un debole per lui. Sì, lo so è antipatico, arrogante e puzza di soldi, ma a me gli uomini come lui sono sempre piaciuti... Fino a quando non ne ho conosciuto qualcuno davvero e a quel punto il mio giudizio si è incrinato, ma questa è un'altra storia... Di loro mi piace la forma, meno il contenuto, ma Aaron poteva essere come io volevo e lo vedevo al fianco di questa ragazzina, che della vita aveva visto così poco, per regalarle un futuro. Solo che ad un certo punto Aaron ha preso il sopravvento e ha voluto decidere da solo la sua storia. Mi ha detto: «Siediti. Non sono un principe azzurro agé con cui ti puoi divertire a tuo piacimento. Ho anch'io una mia storia e la signora al tuo fianco, è sì mia moglie, ma le cose non sono andate come voi pensate e ora vi spiegherò il perché...».
Parlando con Aaron si è venuta delineando la figura del protagonista maschile, che non era l'imprenditore, ma il figlio di questi, Clark Lopez Alvarez.






Bello, anzi bellissimo, di cinque anni più grande di Giulia. Mi sono immaginata la reazione di questo ragazzo, quando scopriva che suo padre aveva sposato una sconosciuta di venticinque anni più giovane e nonostante Aaron insisteva di averlo ripudiato per immaturità, visto che lo aveva concepito a venti anni, avvertivo la rabbia di quel giovane, che nell'ostinato silenzio racchiudeva sentimenti di odio e amore.

In mezzo a loro, ho visto Giulia che, lasciata dal fidanzato storico, faticava a mantenere aperta la porta del cuore, ma Aaron come un tornado la seduce e la sposa, trascinandola nel suo mondo.
Ed è a Londra, nella City, a capo di una delle aziende europee più floride che Clark la fronteggia: Giulia Mattera in Richardson un'arrivista senza scrupoli, che si è approfittata della malattia di suo padre per convincerlo a sposarla, trasformandosi di fatto nell'erede di un patrimonio milionario. Peccato che a rovinare i suoi piani ci sia lui, perché non ha nessuna intenzione di lasciarle il cammino libero.
Ma Giulia non è affatto come lui pensa e riconoscerlo gli costerà fatica, perché dovrà ammettere che si è lasciato soggiogare da suo padre, che ha architettato tutto per riuscire a farli cadere nella sua trappola.

A grandi linee questa è la storia di Vieni via con me, a cui ho lavorato un anno con dedizione e amore, perché alla fine mi sono sinceramente affezionata a questi personaggi e spero di cuore che possano piacere anche ai lettori. 


Nessun commento:

Posta un commento