Translate

mercoledì 25 luglio 2018

"ROOMMATES" di Silvia Giaccioli



Buongiorno follower!
Vi segnalo "Roommates", il nuovo libro di Silvia Giaccioli.








Titolo: Roommates
Autore: Silvia Giaccioli 

Genere: New adult

Disponibile in ebook a € 0,99

Pagina autoreSilvia Giaccioli Autrice 





TRAMA:


Allison West si è appena trasferita a Chapel Hill per frequentare il college e scopre che dovrà condividere l’appartamento con due ragazzi: Wayne Harper e David King. L’idea di vivere con due ragazzi le mette un po’ ansia, ma è quando li incontra che comincia ad agitarsi davvero. David e Wayne sono bellissimi, sembrano due fotomodelli e, come se non bastasse, entrambi sembrano avere un debole per lei. Inoltre, sono amici per la pelle e, quando cominciano a fare di tutto per conquistarla, le cose diventano incredibilmente complicate da gestire. Chi sarà il fortunato a conquistare il cuore di Allison? E i due ragazzi riusciranno a rimanere amici?

Roommates: un intrigante triangolo vi aspetta! 




BIOGRAFIA:

Nata a Città di Castello nel 1984, ha una laurea in scienze politiche, ma ha sempre amato scrivere. Nel 2010 pubblica il suo primo romanzo "Un inverno a Klamath Falls" con Arduino Sacco Editore, per poi proseguire con la pubblicazione di vari romanzi in self (Heaven, Lungo la via, Quello che so di te, Mi fido di te, La ragazza del mio peggior nemico, Una notte solo per noi, The Beast trilogy, in collaborazione con Luca Alunni).



DICE L'AUTRICE:

Ultimamente sto cercando di evolvere dal genere young adult, con il quale sono partita, per rivolgermi a un pubblico leggermente più maturo e avere più libertà di espressione. 

Roommates è un romanzo del genere new adult, il mio genere preferito. Mi ha sempre intrigato l'idea di affrontare il tema di un triangolo amoroso ambientato al college. Si tratta di una lettura spensierata, un po' hot, ma anche molto romantica.       




BREVE ESTRATTO:

Il primo giorno al college è già un’esperienza abbastanza stressante senza che ti capiti di doverti trasferire in un appartamento con due ragazzi.
Ero estremamente nervosa mentre aspettavo che i miei coinquilini mi raggiungessero nella mia nuova casa di Chapel Hill, in North Carolina. Chiamarla casa forse era un tantino eccessivo; era un minuscolo appartamento formato da tre piccole stanze: una saletta da pranzo con un angolo cottura e un divanetto, un bagno e una camera da letto. In camera c’erano tre letti singoli, tutti in fila, uno vicino all’altro. Pensare che avrei dovuto dividerla con due ragazzi sconosciuti mi metteva davvero ansia, ma era la soluzione più economica che avessi trovato. La mia famiglia avrebbe già dovuto fare i salti mortali per pagarmi gli studi, non potevo permettermi di fare la schizzinosa sulla casa o sui coinquilini. Ero molto timida e riservata e per me era un grande sforzo anche solo andare a vivere lontana dai miei genitori. Abitavano a circa cinque ore di auto da Chapel Hill, quindi non li avrei certo visti tutte le settimane. Mi guardai allo specchio un’ultima volta; avevo cercato di vestirmi in modo semplice ma carino per fare una buona impressione sui ragazzi, di cui conoscevo solo il nome (grazie all’annuncio per l’appartamento), David King e Wayne Harper. Indossavo un paio di leggins neri e un top bianco, i miei lunghi capelli biondi erano raccolti in una coda e gli occhi nocciola sottolineati dall’eyeliner. Mentre mi recavo dal bagno in sala da pranzo sentii la chiave girare nella serratura; erano loro. Quando la porta si aprì mi comparvero davanti due ragazzi che sembravano usciti da un film: entrambi alti e muscolosi, erano ricoperti di tatuaggi e, impossibile non notarlo, erano bellissimi. Uno era moro, con gli occhi verdi, l’altro castano chiaro, con gli occhi azzurri. Ero lì in piedi, davanti a quei due ragazzi che mi fissavano, e non riuscivo a spiccicare parola, nemmeno a salutarli; stavo già facendo la figura della stupida.



Nessun commento:

Posta un commento