Translate

mercoledì 11 gennaio 2017

JONAS E VIRIDIANA - IL CUORE D'INVERNO di Francesca Cani


Buongiorno follower!

Jonas e Viridiana – Il cuore d’Inverno – è in uscita oggi in versione e-book su tutte le piattaforme digitali e il 26 gennaio in libreria. Si tratta del seguito di Tristan e Doralice – Un amore ribelle – pubblicato nell’ottobre 2015 sempre per Leggereditore. Le due storie sono autoconclusive, possono essere lette come indipendenti o una di seguito all’altra e narrano le vicende di due fratelli: Tristan e Jonas di Holsein.
 





Titolo: Jonas e Viridiana - Il cuore d'inverno
Autore: Francesca Cani

Casa editrice: Leggereditore

Disponibile in ebook a € 4,99 e a breve anche in formato in cartaceo






 TRAMA:

Anno Domini 1095. Cresciuta all’estremo nord del Sacro Romano Impero, Viridiana è abituata a viaggiare ed esercitare l’arte della guarigione. Fino a quando re Jonas dei Naconidi irrompe nel suo villaggio e la reclama come ostaggio in cambio della pace, ammaliato dalla chioma di fuoco e dallo spirito fiero che la contraddistinguono. Perché proprio a lei è toccato in sorte un simile sacrificio? Jonas è un sovrano arrogante e un guerriero spietato. Non c’è limite alla sua forza, né al suo desiderio di proteggere il figlio Andreas, unico vincolo con il suo perduto amore. Il suo cuore è in silenzio, non sa più amare né provare tenerezza. Eppure, vicino a Viridiana, si sente più vivo che mai. Ma non c’è pace nelle terre di confine, e quando il piccolo Andreas viene rapito dai predoni turchi insieme alla sorella di Viridiana, i due seguiranno la via percorsa da Goffredo di Buglione e dai crociati verso l’Oriente. Il mondo sta cambiando, l’esercito di Dio è partito alla conquista di Gerusalemme e due nemici scopriranno che l’amore più grande divampa dal fuoco di un odio cocente.  



DICE L'AUTRICE: 


L’ispirazione quando scrivo romanzi ambientati nel medioevo mi viene spesso da personaggi storici realmente esistiti. Il medioevo, al contrario di una certa credenza, fu un’epoca molto stimolante sul piano culturale, creò menti brillanti e sprazzi di incredibile modernità. Viridiana, la mia protagonista, è un personaggio molto forte e indipendente, fa la guaritrice, da ragazza ha viaggiato e sa leggere e scrivere. Una donna così non si arrende al proprio destino e quando Jonas, re dei Naconidi, la prende come ostaggio, lei gli darà del filo da torcere. Un’eroina capace di tener testa a un guerriero temprato dal fuoco di mille battaglie e con un cuore gelido mi è stata ispirata da molte donne energiche realmente esistite. Una di queste regine la incontreremo nel romanzo, si tratta di Anna Comnena, la figlia dell’imperatore d’Oriente che nel medioevo di “lavoro” faceva la storica.

Jonas in questo romanzo fa da contraltare a un altro grande personaggio dell’epoca, Goffredo di Buglione, l’uomo che conquistò Gerusalemme. Seguiremo le gesta epiche del grande condottiero, viaggeremo attraverso le vie carovaniere di Oriente e Occidente. Ma Jonas è il motore dell’azione e il filo conduttore con il romanzo precedente (in cui era fra i personaggi secondari). L’abbiamo lasciato solo, con il cuore a brandelli per la perdita dell’amata Liese e con un figlio piccolo da difendere. Lo ritroviamo a capo della popolazione slava cui appartiene per vincoli di sangue suo figlio, in quanto nipote del re. Ritroviamo Jonas all’apice del potere, ma molto cambiato. Taciturno, arrogante, abituato a farsi rispettare e a impartire ordini, privo di legami sentimentali, indurito dalla vita.

La sfida nello scrivere questo romanzo è stata farlo cambiare. Non volevo creare un brusco voltafaccia, non volevo solo un uomo burbero che zac, di punto in bianco, si trasforma in un innamorato devoto, ma desideravo creare un percorso che il lettore possa fare insieme a un uomo che ha tanto sofferto. Volevo che il passaggio dal cuore stretto nella morsa dell’inverno all’estate dei sentimenti fosse completo e coinvolgente. Spero di esserci riuscita!

Nel romanzo troverete un po’ di tutto, c’è una grande storia d’amore, molta avventura, il passato e i suoi protagonisti, ma c’è anche un mistero da svelare e la sorte di due bambini rapiti da scoprire.

1 commento: