Translate

domenica 5 marzo 2017

RECENSIONE "LA SEDUZIONE DI UN ATTIMO" di Silvia Cossio


Buona domenica follower!
Ringrazio Lui Cel per la splendida recensione al mio libro 😀




Titolo: La seduzione di un attimo
Autore: Silvia Cossio

Casa editrice: Libromania

Disponibile in ebook a € 1,99
IN OFFERTA PER POCHI GIORNI A € 0,99

Pagina autore: Silvia Cossio Scrittrice






TRAMA:

Massimo, ricco chirurgo plastico, si accorge di essere stato ripulito del suo portafoglio nell'incontro scontro con una ragazza davvero intrigante. Inizia così una disperata ricerca per ritrovare quella che ha soprannominato Margot e, quando casualmente la rivede nelle vesti di cameriera, la convince a ripagare il suo debito in modo non proprio convenzionale. La passione tra i due non tarda a scoppiare, ma quando anche il denaro depositato sul conto dello studio di chirurgia si volatilizza, Massimo inizia a dubitare di Margot della quale non conosce nemmeno il vero nome. Seguire il cuore, questa volta, potrebbe rivelarsi un errore fatale.


IL PARERE DI LUC CEL:

Dopo aver letto L'ultimo uscito di Silvia Cossio, "Il prezzo dell'attrazione", non potevo fare a meno di andare a spulciare il romanzo precedente: La seduzione di un attimo.
Ero troppo curiosa di andare a conoscere Margot.
Questo personaggio è pieno di carattere, secondo me il più azzeccato della serie, così pieno di sfaccettature e fuori dalle righe.
Cosa succede quando un'affascinante ladra si scontra con un altrettanto affascinante chirurgo?
Attraverso questa penna sincera entriamo nella vita di questi personaggi pieni di carattere. Lo stile narrativo è il solito molto diretto, racconta con semplicità l'amore che nasce, le incomprensioni, la passione e gli scontri, rendendo questo libro un bel rosa con cui passare qualche ora in simpatia.
Un'altra caratteristica che troviamo spesso nei romanzi è la passione per gli animali, che qui ci tocca attraverso una bellissima calopsite.
Un po' mi spiace, e questo credo sia il difetto di questa autrice, lasciare i personaggi così in fretta, non si ha il tempo di conoscerli più approfonditamente, mi piacerebbe stare insieme a loro un po' di più.


“Margot portava sempre una maschera, pertanto era impossibile ferirla dal momento che nella realtà non esisteva”





“Eppure non si sentiva affatto debole con lei al suo fianco, ma, al contrario, era forte. Non sapeva come spiegarlo, aveva la sensazione di poter affrontare qualsiasi avversità, di essere invincibile.”





Nessun commento:

Posta un commento