Translate

sabato 11 marzo 2017

RECENSIONE "REGALAMI UN SORRISO" di Antonella Maggio


Franca Poli ha letto il libro di Antonella Maggio 😊



Titolo: Regalami un sorriso
Autore: Antonella Maggio

Casa editrice: Butterfly Edizioni

Disponibile in ebook a € 3,99 e in formato cartaceo a € 12,75

Pagina autore: Antonella Maggio Scrittrice 






TRAMA: 


Virginia Collins ha ventisette anni, non crede nei sogni che si avverano ma ogni giorno indossa il naso rosso di spugna e si fa chiamare (S)Miley perché ama i bambini e vive per loro, regalando sorrisi e attimi di spensieratezza grazie alla Clownterapia che esercita in un ospedale pediatrico di Londra. 
Nick Lloyd è un ragazzo padre, vive unicamente per suo figlio Nathan e per lui ha rinunciato a tutto, anche al suo sogno: il teatro. Le donne sono solo un passatempo, da tenere distanti, le colleziona e David, il suo migliore amico e socio in affari, sembra portare il conto e istigarlo a darsi da fare.
Nathan, ribelle e scontroso, viene costretto a rapportarsi con i bambini meno fortunati di lui che soggiornano in ospedale. Il cambiamento improvviso di suo figlio non passa inosservato a Nick, che è curioso di conoscere la ragazza che è riuscita a ridargli il sorriso...


IL PARERE DI FRANCA POLI:


Ho trovato questo romanzo molto carino. La lettura è scorrevole e i dialoghi sono vivaci. È scritto in prima persona, ma con il POV di entrambi i protagonisti, Nick Lloyd e Virginia Collins (Ginny), questo però non penalizza la lettura, ma a mio parere la rende più interessante.

Oltre a loro, ci sono altri personaggi che risultano fondamentali per la storia e la rendono appassionante. Tra questi, il figlio di lui, Nathan, sua sorella Summer e il suo migliore amico David.
Nick gestisce un locale con David, Ginny invece lavora come animatrice in un ospedale pediatrico, e solo con i piccoli pazienti riesce a ridere.
I due protagonisti sono stati delusi e feriti anni prima dai rispettivi partner, di conseguenza non credono più nell'amore, ma solo nell'appagamento fisico.
A volte però il destino ci mette lo zampino e in questo caso prende le sembianze di Summer e Nathan, perchè è proprio grazie a loro che Nick e Ginny si conoscono.
Ho amato entrambi i protagonisti, lei perché nonostante le ferite fisiche e psicologiche riesce a rendere più allegre le giornate dei bambini ammalati e lui perché si dimostra un bravo papà single.
Brava Antonella!!
È un libro che io consiglio.


Nessun commento:

Posta un commento