Translate

domenica 16 aprile 2017

RECENSIONE "IL PROFUMO DEI FIORI DI CILIEGIO" di Chiara Trabalza


Buongiorno follower! Buona Pasqua! 
Prima di andare a rimpinzarmi insieme al parentado e di permettere al cioccolato di avere la meglio sulla mia volontà... vi lascio la recensione di Franca Poli al libro di Chiara Trabalza 😀









Autore: Chiara Trabalza

Disponibile in ebook a € 1,99

Pagina autore: Il volo delle lanterne 





TRAMA:

Alice ha trent'anni, meravigliosi occhi verdi pieni di segreti e un passato doloroso che le ha lasciato molte cicatrici. Quando il dolore diventa troppo grande da sopportare, scappa via dalla sua casa e dalla sua vita, per rifugiarsi nella piccola Positano, dove vive sua nonna. E qui, dove l'aria è intrisa del profumo dei glicini e dei limoni e dove il mare parla al suo animo inquieto, Alice incontra Luca, un uomo schivo e solitario che sembra volerla evitare e tenere alla larga. Ma anche Luca nasconde un segreto doloroso, perseguitato dai fantasmi di un passato che si rifiuta di affrontare, ha chiuso le porte delle sue emozioni, per proteggersi da ferite nascoste che ancora sanguinano. Solo Alice riesce a toccargli il cuore. Quando lui la guarda incontra gli occhi più belli che abbia mai visto in tutta la sua vita, occhi profondi che sembrano capaci di capire i suoi tormenti. Occhi in grado di farlo innamorare. 

Ma, per ricominciare ad amare, Luca e Alice dovranno affrontare le loro paure, lasciarsi il passato alle spalle e imparare a guardare di nuovo l'amore negli occhi, prima di rischiare di perdersi.
Una storia di dolore e speranza, di ferite e promesse, di fragilità e forza, di sofferenza e rinascita. Una storia d'amore romantica, dolce e intensa. Perché anche dalle cicatrici possono nascere un paio di ali per ricominciare a volare.  
Bisogna attraversare la tempesta per tornare a vedere le stelle.

Qualche volta succede che, per quanto due anime cercano di sfuggirsi e di restare a distanza, se è scritto che devono stare insieme alla fine si incontreranno inevitabilmente. Non si può lottare troppo a lungo contro la naturale forza dell'attrazione. Non si può resistere per troppo tempo al richiamo del cuore.


IL PARERE DI FRANCA POLI:


Inizio con il dire che ho già letto alcuni libri di questa autrice e che mi piace il suo modo di scrivere. Di solito i suoi romanzi sono scritti in prima persona con il pov di entrambi i protagonisti, questa volta invece si è cimentata con la scrittura in terza persona. Ho trovato la storia molto scorrevole, con dei dialoghi fluidi, anche la descrizione del luogo di mare dove è ambientato il romanzo mi è piaciuta, mi sembrava di vedere la spiaggia, le case, di sentire le onde, ma soprattutto di vedere il cielo stellato. Mi ha trasmesso delle emozioni, mi ha tenuta incollata fino a quando non ho letto la parola “fine”.
Alice è una giovane donna che si rifugia dalla nonna Ester a Positano per riprendersi da una serie di eventi negativi e dolorosi. Ha sempre amato quella casa dove da bambina, assieme alla sorella Gaia, trascorreva le vacanze estive. Lì incontra Luca, anche lui reduce da un lutto che lo ha annientato. Inizia così un'amicizia che presto si trasforma in qualcosa di molto più profondo, ma prima devono risolvere i loro problemi e lasciarsi alle spalle il doloroso passato se vogliono avere un futuro assieme. Molto bella e commovente la parte finale del libro, non posso dirvi di più per non fare spoiler, ma penso di potervi anticipare che è veramente la parte più romantica del romanzo.
 Luca e Alice mi sono piaciuti, ma quella che ho amato è stata nonna Ester, che con la sua saggezza e la sua esperienza, ha avuto un ruolo determinate in tutta la vicenda. 

   

Nessun commento:

Posta un commento