Translate

mercoledì 19 aprile 2017

RECENSIONE "DOPO QUELLA NOTTE" di Linda Howard


Buon pomeriggio follower!
Serenella Procopio vi parla di "Dopo quella notte", un libro che non può mancare nella vostra libreria. La prima pubblicazione in Italia risale al 1999, mentre la seconda, cioè quella che vi propongo oggi, è del 2014. 







Titolo: Dopo quella notte
Autore: Linda Howard

Casa editrice: Mondadori

Disponibile in ebook a € 3,99




TRAMA:

Pur assomigliandole fisicamente, Faith Devlin è molto diversa dalla madre Renée, donna amorale ed egoista, amante del potente Guy Rouillard. A soli quattordici anni Faith si prende cura del fratellino disabile e da lontano ama Gray, figlio di Guy. Quando Renée, una notte, non torna a casa e Guy scompare, tutti pensano che siano fuggiti insieme. La collera di Gray porta alla cacciata dalla città dei Devlin, definiti "spazzatura". Dodici anni più tardi Faith è diventata una donna di successo, forte e coraggiosa, ma non ha dimenticato l'umiliazione patita. Nonostante tutto, è ancora innamorata di Gray ed è determinata a riscattarsi ai suoi occhi per vincere il suo cuore. Prima, però, dovrà scoprire cosa è veramente successo quella notte...


IL PARERE DI SERENELLA PROCOPIO:

Questo è uno di quei libri che una volta letto ti rimane dentro per sempre per vari motivi. Perché è scritto bene, perché la storia è intrigante, perché l’autrice è stata abilissima a tenere incollati alle pagine del libro. La storia si svolge a Prescott cittadina della Louisiana. Qui vivono i due protagonisti, Faith Devlin e Gray Rouilard che sono all'opposto della scala sociale. Gray è il bellissimo aitante giovane rampollo della famiglia più facoltosa della citta, mentre Faith appartiene a una famiglia disagiata e reietta... con un padre alcolizzato, una madre che non si cura dei figli ed è l’amante di Guy, il padre di Gray . Faith a soli quattordici anni si prende cura della famiglia e del fratellino con la sindrome di Down che ama in modo viscerale. È innamorata di Gray che ammira da lontano. Ma una notte succede qualcosa che cambierà in modo indelebile le loro vite. In seguito ad alcuni gravi accadimenti che vedono coinvolti i rispettivi genitori e la sorella di lui, Gray si reca alla baracca dove vivono i Devlin, e con l’aiuto dello sceriffo li costringe a lasciare la città, definendoli "spazzatura". Questa parola rimane nella mente di Faith come un marchio di fuoco. Dodici anni dopo, Faith, ormai diventata una donna e rimasta vedova dopo il matrimonio con un uomo ricco, ritorna a Prescott perché ha dei conti da saldare con il passato. Ma non sarà facile per lei perché, appena saputo del suo ritorno in città, Gray tenta nuovamente di farla allontanare ma lei caparbiamente si rifiuta di farsi trattare come dodici anni prima. Inizia così tra loro uno scontro di volontà fatto di battibecchi violenti, ripicche ma anche di momenti in cui la passione che li divora diventa incontrollabile. Due protagonisti davvero perfetti, la metà della stessa mela. Ma lasciatemi dire che il protagonista è da urlo!!! Quando entra in scena lui sono brividi lungo la schiena... e le scene d’amore che ci sono nel romanzo sono da sbavo! Davvero bravissima Linda Howard, magnifico il suo stile. Peccato che in Italia non vengano più tradotti i suoi romanzi e francamente non ne capisco il motivo. Misteri dell'editoria italiana che pubblica libri illeggibili e lascia nel dimenticatoio autrici degne come la Howard.


Nessun commento:

Posta un commento