venerdì 13 ottobre 2017

"DECEPTION" di Barbara Bolzan



Buongiorno follower!
In arrivo i nostri consigli librosi per il fine settimana 😃
Barbara Bolzan ci presenta "Deception", terzo volume della serie Ray Series 😊



Titolo: Deception
Autore: Barbara Bolzan
Serie: Rya Series Vol. 3
Genere: storico-fantastico (distopico)


Casa editrice: Delrai Edizioni

Disponibile in ebook a € 2,99
e in formato cartaceo a € 14,03

Pagina autore: Barbara Bolzan 
Blog: La Vetrina Della Bolzan






TRAMA:


Possiamo perdonare. Dimenticare, no. Quello, mai. Rya torna al proprio passato e guarda al futuro con occhi diversi. In lei si mescolano dubbi e incertezze: gli equilibri di potere in Idrethia sono cambiati e nessuno può più garantirle protezione. La principessa di Temarin deve sopravvivere e lottare ancora per difendere se stessa e la propria dignità. L’amore è una scelta, non un sentimento; l’amore non rende liberi, ma appaga desideri altrui a cui lei non può sottrarsi, se lo scopo è il ritorno a corte. 

Il prezzo da pagare, però, è alto quando si soffocano le vere emozioni. Il ritorno dell’uomo che Rya ama le sconvolgerà la vita, già difficile, e farà riaffiorare difficoltà prima sopite, sensazioni di un viaggio lontano, mai sbiadite, che con violenza tornano allo scoperto.  
Il terzo romanzo della Rya Series, dove verità inaspettate si mescolano a intrighi e vendette, e la sincerità di ognuno è messa in discussione. Di chi puoi fidarti quando in gioco c’è la tua stessa vita? Per quanto tempo si può vivere nella menzogna? 




BIOGRAFIA:


Fate scrivere venti romanzi a Barbara Bolzan e non si tirerà indietro. Chiedetele di parlare di sé e vi guarderà come se foste alieni… quando invece l’aliena è lei. Affetta da una forma inguaribile di timidezza cronica, è più simile a una categoria dello spirito che a una persona in carne e ossa. Nonostante questo, collabora come editor, ghostwriter e illustratrice con diverse realtà editoriali e tiene corsi di scrittura creativa. Vincitrice di prestigiosi riconoscimenti letterari, ha già all’attivo varie pubblicazioni. Deception è il suo terzo romanzo per la Delrai Edizioni. 







DICE L'AUTRICE:


Deception non è un romanzo sulla violenza domestica, ma di certo essa rientra nei temi principali.

Era da Fracture che preparavo il terreno per affrontare e indagare in punta di piedi questo orribile fenomeno (non "capirlo" - la violenza non può essere capita -; non "giustificarlo" - la violenza non deve essere giustificata -).
Tratto di alcolismo, così com'era accaduto già in Sacrifice. Di rapporti famigliari che smuovono animi e coscienze (nel bene e nel male). E di un amore difficile, pieno di ostacoli e responsabilità, ma Vero e Puro.
Il messaggio che permea un po' tutta la saga - ma, in special modo, questo terzo volume - è quello di non arrendersi. Anche quando ti senti meno di niente. Anche quando ti fanno sentire meno di niente. Anche quando ti viene tolto tutto ciò che era tuo di diritto.
Tu. Non. Arrenderti. Trova il modo per risollevare la testa. Per tornare.
Rya non è la vittima ribelle. È un'agguerrita sopravvissuta. Una ragazza che ha disperatamente deciso di sopravvivere, nonostante gli orrori subiti in Sacrifice.
È una persona che trova una ragione per la quale vivere e che, per questa sola, unica ragione, combatte fino in fondo.
È una ragazza con una propria moralità, che non coincide con quella corrente e che la espone a rischi e biasimi.
In Deception, ho inserito Rya all'interno di una -passami il termine moderno- campagna di diffamazione. In questo, sì, lei è la vittima. Ugualmente, non è innocente.
Non credo nei dogmi. Un tempo, gli uomini potevano anche dividersi in aristotelici e platonici, ma il mondo di Rya è un mondo nel quale proliferano piuttosto i Gorgia - e ci si trovano anche a proprio agio! -.
Vivere nella menzogna, comunque, non è indolore e, di sicuro, alla lunga non paga.
I personaggi della RyaSeries non sono buoni. Non sono cattivi. Tentano di sopravvivere.
Perfino Strevj - il cugino e cognato di Rya -, che di Deception è uno dei protagonisti indiscussi: un uomo dalle ambizioni dirompenti. C'è un fuoco, in lui. Che arde.
Perfino Alsisia - la meravigliosa e dolce sorella -: per la prima volta, in questo terzo volume, il lettore potrà vederla per quella che è, non filtrata dall'amore e dall'adorazione che Rya ha sempre nutrito nei suoi confronti.
Deception, in sostanza, è… il mistero svelato. La caduta del velo.
Erano tanti i misteri e le mezze verità che ho disseminato, fin dalle primissime pagine di Fracture, gli elementi e gli indizi, le tessere di un puzzle da comporre pagina dopo pagina.
Gli indizi conducono tutti a un punto.
Questo.
Buona lettura e tutte e buon soggiorno nel dorato regno di Idrethia!







BREVI ESTRATTI:


Non dimenticare mai chi sei, era sempre stato il monito di Alsisia.
Be', a quanto sembrava, lo scopo del nuovo sovrano -l'uomo che ora sedeva sul trono di Idrethia e che non era neppure venuto a salutarmi, proprio come se io non contassi nulla-, era indebolire quella consapevolezza.
Dovevo cominciare a familiarizzare con un concetto: Blodric era morto. Tutto ciò che ero stata, tutto ciò che stavo per essere, era finito




Nemi e Niken, fianco a fianco, avevano affrontato il sovrano di Idrethia ed erano sopravvissuti. Avevano vinto. La faccenda era molto semplice, perché la morte è molto semplice. Il resto, è solo conseguenza.


Blodric Herrand non c’era più.
Io non ero più signora d’Idrethia.
Io non sarei mai stata regina.
Semplice. 



3 commenti:

  1. L'ho finito giusto ieri ed ho ancora la sensazione di star fra quelle pagine!

    RispondiElimina