Translate

giovedì 9 febbraio 2017

RECENSIONE "INSEGNAMI AD AMARE" di Stefania Fabrizi


Buon pomeriggio follower!
Franca Poli ha letto il libro di Stefania Fabrizi





Titolo: Insegnami ad amare
Autore: Stefania Fabrizi

Casa editrice: Delos Digital

Disponibile in ebook a € 3,99

Pagina autore: Stefania Fabrizi Autrice





TRAMA: 

Langhe, fine agosto 2010. La vita scorre fin troppo tranquilla nella cascina di Bossolasco dove la giovane Annita trascorre le sue giornate ad aiutare la famiglia nei campi e a rimuginare sul suo futuro, faticando a liberarsi da un'infanzia segnata dal dolore per la perdita di sua nonna, unica persona che le ha dato il suo affetto. L'impasse esistenziale di Annita viene sconvolta dall'arrivo inaspettato di David, giunto dall'Inghilterra come volontario del w.w.o.o.f. nelle attività agricole della cascina e appassionato lettore di poesie con cui lei, a poco a poco, scopre di avere una profonda sintonia. Qualcosa cambia per sempre, Annita scopre l'amore e si trasforma in donna insieme a David che, giunto al termine della sua permanenza in Italia, dovrà separarsi da lei. Restare o raggiungerlo? Cambiare vita per sempre o rinunciare alla felicità? Solo il cuore potrà deciderlo e darle il coraggio di compiere la svolta definitiva. 


IL PARERE DI FRANCA POLI:

Devo dire che questo libro mi ha appassionato fin dalle prime pagine, l'ho trovato veramente avvincente. Ho amato alcuni personaggi, primi fra tutti David che mi ha conquistata per la sua dolcezza e il suo modo di proteggere Annita, la protagonista del romanzo, a seguire Nausica, sua madre, e Marta.
Il romanzo è ambientato in Piemonte e più precisamente nelle Langhe.
Annita fin dalla nascita non ha mai conosciuto l'amore, tranne quello della nonna che purtroppo è morta quando lei aveva solo dodici anni. Vive in un casolare di campagna assieme al fratello, maggiore di lei di diciannove anni (lei ne ha ventiquattro), e alla cognata, una vera vipera. È proprio lì che incontra delle persone, venute ad aiutare durante la vendemmia come volontari, che riescono a capirla e a darle quell'affetto che le è sempre mancato. Tra loro c'è anche David, un uomo che ha la stessa età del fratello, ma che ha con Annita molte cose in comune, come ad esempio le poesie, i libri e il cantante David Bowie. Quello che nasce tra i due è un amore che cresce piano piano e che spaventa molto la ragazza. Quando lui se ne va, Annita soffre parecchio, soprattutto per la via della cattiveria della cognata e del fratello che sembra farsi più pressante. L'arrivo al casolare di Marta, un'altra volontaria, segna una svolta nella sua vita. Riesce finalmente a staccarsi da chi non l'ha mai considerata come persona. Ho apprezzato molto il regalo che Annita riceve, quando arriva a Roma, da Nausica e da sua madre.
E' un libro scritto bene, ci sono delle citazioni di canzoni di Bowie, e strofe di poesie di Shakespeare e di altri poeti Inglesi. 
L'unico piccolo appunto che mi sento di fare è il finale. Non pensavo che il libro terminasse così... mi sembra più un finale aperto, e mi farebbe veramente piacere sapere come si evolve la storia tra David e Annita. Stefania Fabrizi cosa ne pensi?


Consigliato!

Nessun commento:

Posta un commento