Translate

martedì 14 marzo 2017

"UNA TORTURA SUBLIME" di Celeste Degli Iblei


Buongiorno follower!
In uscita proprio oggi il nuovo libro di Celeste Degli Iblei 😃






Titolo: Una tortura sublime
Autore: Celeste Degli Iblei

Casa editrice: Delos Digital

Disponibile in ebook a € 2,99

Pagina autore: Celeste Degli Iblei Autrice






TRAMA:


Una giovane studentessa americana e il suo professore di italiano. Una passione che li unisce, segreti e gelosie a dividerli.


Victoria è sempre più attratta da Manfredi, ma ha paura a lasciarsi andare completamente. Ogni giorno la loro passione diventa più forte, finché la ragazza non decide di essere sua. Fino in fondo. Ma qualcuno trama nell'ombra per dividerli, mentre gli oscuri segreti di entrambi piano a piano vengono a galla. Il secondo avvincente romanzo della serie "Sublime" vi terrà col fiato sospeso.  


BIOGRAFIA:

CELESTE DEGLI IBLEI, siciliana nell'anima, fa della scrittura la sua primaria forma espressiva. Innamorata del pianoforte, che ha accompagnato la sua vita per tanti anni di studio, ha trascorso l'adolescenza scrivendo lettere su commissione. Amante dei grandi classici e della poesia è stata selezionata per una delle antologie del Premio Molinello. Nasconde il suo romanticismo con l'ironia, con cui affronta la vita quotidiana. Ha collaborato con quotidiani e periodici nazionali. Profondamente convinta che solo l'amore esalti l'essere umano, ha iniziato la stesura della serie "Sublime" per tutti coloro che, stanchi di sognare, hanno perso fiducia nell'amore, nel destino e nella meraviglia del non sapere cosa potrebbe accadere domani.


DICE L'AUTRICE:



Una tortura sublime è la seconda parte della serie Sublime. Iniziata per caso sotto forma di fan fiction e pubblicata su Wattpad, la serie Sublime sta prendendo vita grazie alla casa editrice Delos. Inizialmente ero restia a pubblicare un genere così passionale, ma ho colto la sfida e volevo dimostrare prima di tutto a me stessa, che potevo scrivere d'amore, in ogni dettaglio, usando la gentilezza e un pizzico di eleganza. Il protagonista è Manfredi, un professore di Letteratura dell'università di Roma. Nel corso di letteratura tenuto da Manfredi arrivano per un semestre cinque ragazzi americani che hanno vinto un periodo di studio all'estero grazie a un progetto che hanno presentato a Yale. Fra questi ragazzi c'è Victoria, la giovane protagonista. L'incontro con Manfredi in realtà avverrà in un ambiente diverso da quello universitario, ma sarà proprio fra quelle cattedre che quell'attrazione e quella sensazione così forte crescerà e diventerà sublime. Entrambi hanno un segreto, ma nessuno di loro userà il proprio passato per allontanare l'altro, anzi, il passato che tengono nel cuore è là, pronto a essere svelato, ma il tempo deve essere propizio, il tempo deve rispondere alla domanda più importante. può un amore sublime superare ogni ostacolo? Manfredi prenderà per mano Victoria e cercherà di controllare quell'attrazione che in tanti anni non aveva più provato per una donna. Lei è tutto quello che lui ha desiderato ed è tutto quello che pensa di non meritare. Victoria vive abbracciata dal fascino di Roma e la sua passione per la letteratura italiana e per la poesia sembrano diventare complici di un'intesa che la stordisce, la coinvolge, la fa sentire donna per la prima volta nella sua vita. Incantati in un mondo quasi surreale, i protagonisti vivranno il loro amore sublime, prima di affrontare quelle pagine del passato che decideranno una volta e per sempre se il loro amore sarà abbastanza forte.



ESTRATTO:


Mi baciò, offrendomi di nuovo il suo sapore. Ci eravamo lasciati poche ore prima, ma il mio bisogno di lui non conosceva riposo. Tuttavia, non potevo restare. Volevo tornare a casa. Smettere di pensare. Arrivare a domani con la consapevolezza che avrei chiarito le cose con Fran, una volta per tutte.

– Devo andare – mi staccai da lui.
– Scappa, signorina Wood. Scappa da me – mi baciò di
nuovo.
РProfessor Valentini, le ricordo che domani c'̬ il
compito e ho una sola notte per recuperare il tempo che non ho potuto dedicare
allo studio, in questi giorni.
Manfredi mi sorrise divertito. Probabilmente stava
pensando che quel tempo l'avevo dedicato a lui, alle sue mani, alla passione

sublime che mi stava consumando


Nessun commento:

Posta un commento