venerdì 18 gennaio 2019

DOPPIA RECENSIONE "INTO THE DREAM" di Alycia Berger



Buon pomeriggio amici lettori!
Luc Cel e Olivia Ross hanno letto "Into The Dream" il nuovo libro di Alycia Berger.






TitoloInto the Dream
Autore: Alycia Berger
Genere: Contemporary Romance - Urban fantasy  

Disponibile in ebook a €1,49
a breve anche in formato cartaceo 

Pagina autoreAlycia Berger Autrice 





TRAMA: 

Newport, Oregon, 1998

La vita di Chase Runner, guida turistica presso l'Oregon Coast Aquarium, viene irrimediabilmente capovolta quando in un tragico incidente stradale la sua ex moglie perde la vita e sua figlia diventa cieca. 
Decisivo si rivelerà l'incontro con un'orca dai comportamenti tutt'altro che ordinari e una sirena giunta sulla Terra per riprendersi ciò che le è stato sottratto. Tuttavia, Isabelle non è una semplice sirena, e la verità che lei cerca di nascondere porterà entrambi a una scelta.

Un'intensa e struggente storia d'amore sospesa tra la vita e la morte, tra un'insidiosa realtà fatta di complotti e una fantasia alimentata da leggende e creature bizzarre.

Ogni storia ha qualcosa da raccontare, Into the Dream parla di un amore che nasce dalle profondità del mare per infrangersi contro le scogliere di Newport, dove un faro sarà il custode della sua magia.
Del suo sacrificio, del suo miracolo.  




IL PARERE DI LUC CEL:

Una bella favola che ci ricorda la sirenetta, tant’è che per tutto il tempo mi suonava in testa il motivetto del cartone animato.
L’autrice ci prende per mano e ci guida attraverso gli eventi con uno stile semplice e scorrevole.
I personaggi ci coinvolgono e si fanno amare, hanno carattere e sono ben delineati in tutte le loro sfumature. Vince su tutti Polky, decisamente il più divertente.
Questo romanzo si è rivelato una lettura piacevole con più contenuti che portano a riflettere su scelte consapevoli.
Non posso svelare il finale ma non è insolito. 
A mio avviso la necessità di condurci all’interno della storia attraverso tutti gli eventi, senza farci perdere parti importanti, ha reso la lettura un po’ lenta, ed è l’unico appunto che mi sento di fare. Per tutto il resto, consigliato!





IL PARERE DI OLIVIA ROSS:

C’era una volta… Myradius, un mondo sottomarino abitato dalle sirene. 
Isabelle, è una delle protagoniste di questa deliziosa favola moderna… favola che, inaspettatamente, porta con sé dei messaggi importanti e che ci fa inevitabilmente riflettere su alcune tematiche, come il maltrattamento degli animali, che siano marini o terrestri. 
Inizio la recensione facendo i miei complimenti all’autrice che è riuscita con parole semplici a mescolare la leggenda con la realtà. Lo scritto è in terza persona e questo ci aiuta da subito a entrare nella storia e, soprattutto, a conoscere i tre protagonisti. Lo stile è vivace e accattivante, e l’amore è il fulcro della storia, ma non solo l’amore tra un uomo e una donna, bensì l’amore nel significato più ampio della parola: amore per la famiglia, amore per gli animali… insomma… AMORE… 
Chase è il proprietario dell’acquario dove è stata rinchiusa un’orca, amica della nostra spumeggiante sirenetta, Isabelle, che sale in superficie con l’unico scopo di liberare il suo amico dalla prigionia. Non immagina che l’incontro/scontro con Chase le cambierà la vita. 
Lisa è la figlia di Chase, divenuta cieca in seguito a un incidente in cui ha perso la vita la madre, una bambina di una tenerezza infinita che in più di un’occasione mi ha inumidito gli occhi di commozione. 
Consiglio questo libro perché mi ha fatto ridere, commuovere, sperare, odiare i cattivi e soprattutto, mi ha lasciato nuove consapevolezze


1 commento:

  1. Che bella una doppia recensione.
    Il libro è già nella mia lista.

    RispondiElimina