Translate

domenica 29 luglio 2018

RECENSIONE "SFUMATURE DELL'ALBA" di Damiano Darko



Buon pomeriggio amici lettori!
Valentina Piazza ha letto per noi "Sfumature dell'alba" di Damiano Darko 😊






Autore: Damiano Darko
Genere: Dark - Romance

Disponibile in ebook a € 1,99
e in formato cartaceo a € 9,17

Pagina autoreDamiano Darko 

Cover book artist: Sherazade Digital Art 





TRAMA:

Cosa succede quando si è costretti a vivere indossando una maschera nera che cela il proprio volto? Argenta Drogo lo sa bene. Sotto quella maschera si nasconde un universo di emozioni, che si scontreranno con il suo passato tenebroso, e un possibile radioso futuro. La notorietà lo porterà lontano da se stesso e dai suoi amici. L’amore lo reclamerà, tra nuove e antiche fiamme che torneranno alla ribalta in struggenti passioni. Nuovi omicidi sconvolgeranno la piccola comunità, quattro losche figure allungheranno le loro ombre sulla città seminando panico e terrore. Questa volta Drogo dovrà affrontare i suoi demoni interiori, vividi come la loro sinfonia di morte che ci accompagnerà in questa storia moderna, perché un macabro concerto sta per iniziare. Amore e morte, amicizia e indifferenza, bene e male si scontreranno in questo dark romance dove la notte si dissolverà lasciando spazio all'approssimarsi dell’alba.  




Ancora un caso per il nostro Argenta Drogo, un uomo che ha subito un incidente a seguito del quale la sua vita è cambiata, come la sua fisionomia, costringendolo a vivere dietro a una maschera. Ma non è forse vero che tutti noi indossiamo una maschera, ogni giorno, nella nostra vita? Drogo si ritrova ora a indossarne un’altra, diversa dalla sua nera e abituale, abbagliato da un miraggio di plastica, dai soldi e dalla fama che lo hanno travolto dopo aver risolto un caso difficile (in “Sfumature della notte”). In questa nuova avventura lo vediamo innamorarsi finalmente di un amore puro e spontaneo: Monica è un personaggio che avevo già amato nel libro precedente e per cui facevo il tifo. Una ragazza dolce e vera, proprio quello di cui ha bisogno il nostro eroe tormentato. Invece ho odiato sul serio Naomi, se nel libro precedente l’ho trovata antipatica qui l’ho davvero detestata! Ho accolto con piacere il ritorno di Indiana, il corvo, e di Leone, l’ispettore capo della polizia, che ho adorato già nella scorsa avventura. Un libro che si legge di un fiato e in cui possiamo seguire l’evolversi di Drogo. Devo dire che a un certo punto mi sono davvero arrabbiata con Drogo ma non posso dire troppo, per non rovinarvi la sorpresa. Bravo a Damiano e complimenti per il suo stile particolare e riconoscibile che io ho molto apprezzato! 



Nessun commento:

Posta un commento